Casa Inter: tutti a disposizione in vista del derby

Report del giovedì: tutte le ultime news dalla sede nerazzurra.

di Marco Grano

Autostima e morale: è ciò che Stefano Pioli sta cercando di restituire all’Inter, ed è per questo che l’uomo scelto dalla società per affiancarlo, con l’avallo dello stesso Pioli, è Walter Samuel. Quello dell’argentino sarà un contributo importante, per l’esperienza, il carisma e la personalità che ha dimostrato nei suoi 9 anni in nerazzurro, in cui ha vinto tutto quello che si poteva vincere.
Il lavoro di Pioli, inoltre, sarà incentrato su atletica ed intensità, con metodi di allenamento completamente diversi da quelli visti con De Boer. Proverà anche a dare alcuni principi di gioco, in vista del derby di Milano che lo attende domenica, per il suo esordio. Questo aspetto è però complicato da un gruppo ancora non al completo: infatti, prima di giovedì, quando saranno rientrati tutti i nazionali, non potrà decidere su quale modulo e quali uomini puntare.

INTER: REPORT ALLENAMENTO

Dopo un giorno di riposo concesso da Pioli, i giocatori sono tornati ad allenarsi ad Appiano Gentile lunedì 14 novembre. Si sono riuniti al gruppo i primi giocatori rientrati dalle rispettive Nazionali, tra cui Jovetic che si è potuto allenare con il nuovo mister già dalla prima sessione settimanale. Il lavoro svolto ha riguardato soprattutto esercitazioni di tattica sul campo.

Il giorno successivo, per l’allenamento mattutino, è rientrato Joao Mario. Dopo una prima parte in palestra, la squadra è scesa sul campo per esercizi sulla rapidità. L’allenamento si è concluso con esercitazioni tattiche e partitelle a tema.

Mercoledì è stato invece il giorno di Perisic e Candreva, che si sono potuti mettere subito a disposizione di Pioli, visto il loro inutilizzo nelle ultime partite disputate dalle rispettive Nazionali. La squadra si è allenata in una doppia seduta: lavoro atletico la mattina, sul campo il pomeriggio.

INTER: REPORT DALLE NAZIONALI

Dei 13 giocatori partiti con le rispettive Nazionali, 4 sono rientrati a Milano già nei primi giorni della settimana, tra cui Jovetic Joao Mario. Degli altri, i primi a tornare a disposizione di Pioli già mercoledì sono stati Perisic e Candreva, entrambi non impiegati nelle amichevoli della Croazia e dell’Italia. Nei giorni successivi sono attesi gli uomini restanti, prima gli “europei” Eder e Brozovic, e per ultimo chi è volato oltreoceano: Banega, Murillo, Miranda, Medel e Nagatomo.

Eder e Candreva: sfida di lusso per gli azzurri di Ventura, che al “Meazza” hanno affrontato i Campioni del Mondo della Germania. Il risultato finale è 0 a 0: non è sceso in campo Candreva, mentre Eder ha giocato per 68 minuti.

Brozovic e Perisic: amichevole anche per la Croazia, che a Belfast ha vinto per 3 a 0 contro l’Irlanda del Nord. Solo 39 minuti per Brozovic, partito dalla panchina e poi subentrato nella ripresa. Non impiegato invece Perisic.

Nagatomo: 90 minuti per lui nella vittoria del Giappone sull’Arabia Saudita. Il risulto finale di 2 a 1 permette ai “blu samurai” di salire al secondo posto del Girone B asiatico.

Banega e Murillo: dopo il derby con Miranda, Banega ha affrontato un altro compagno nerazzurro, ossia Murillo. Entrambi sono partiti titolari: Banega ha giocato 61 minuti, mentre Murillo l’intera gara, che si è chiusa con il risultato di 3 a 0 per l’Argentina.

Miranda: consolida il primo posto nel girone di qualificazione al Mondiale 2018 il Brasile, che a Lima ha battuto per 2 a 0 il Perù. Il difensore nerazzurro ha disputato l’intero match.

Medel: importante vittoria per il Cile, che con il risultato di 3 a 1 batte l’Uruguay nel match valevole per le qualificazioni ai Mondiali 2018. Medel, al rientro dalla squalifica, è stato impiegato per 90 minuti.

INTER: REPORT INFORTUNATI

Ranocchia, Palacio ed Ansaldi hanno intensificato il programma di recupero. I primi due sono rientrati in gruppo già da martedì, mentre Ansaldi ieri. Dunque tutto il gruppo sarà a disposizione di Pioli per il suo debutto nel derby di Milano.

INTER INTERVISTE: WALTER SAMUEL

Dopo l’arrivo di Pioli nella scorsa settimana, questa è stata caratterizzata da quello di Samuel. In realtà per “the Wall” è un ritorno, per lui che in 9 anni di Inter ha vinto tutto ciò che un giocatore di calcio può vincere con il proprio club. Nella sua prima giornata da collaboratore tecnico, l’argentino si è concesso ai microfoni di Inter Channel“Sono molto contento di questa opportunità e cercherò di aiutare lo staff per riuscire a vincere le prossime partite, che sono sicuramente impegnative. Il derby che ho deciso con il mio goal fa parte del passato, ora bisogna guardare avanti. Dobbiamo vincere per l’Inter, perchè è l’unica cosa importante. Dobbiamo fare del nostro meglio nel derby e nelle prossime partite. Darò qualcosa a livello di esperienza ai giocatori ed allo staff, ma anche loro dovranno aiutarmi perché in questo ruolo ho tanto da imparare. In Svizzera ho vissuto due anni fantastici, forse un po’ più tranquilli. E’ stata una bella esperienza”.


FANTAPILLS

fantapills–  Brozovic: rientra caricato da una doppietta decisiva in Nazionale. Come sempre cercherà di dare del filo da torcere a chi siede in panchina per prendersi un posto tra i titolari. Pioli ha dichiarato che vuole mezzali che si inseriscono: per Epic Brozo è la specialità della casa.

– Eder: quello visto in Nazionale è l’Eder che tanti si ricordavano qui all’Inter, sbiadito e inconludente. Da questo cambio di allenatore quello che potrebbe perderci di più è proprio lui, che non sembra avere l’intensità di gioco che chiede Pioli alle ali.

Banega: l’ago della bilancia dell’Inter 2016/2017 è la posizione in campo di Banega: regista basso, trequartista, mezz’ala? Quello che prima era la sua dote migliore, la polivalenza in campo, oggi sembra invece il suo punto debole. Il terrore di chi ha puntato su di lui è che sia la panchina il posto in cui stare per far vincere la sua squadra.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy