Casa Inter: incubo Tottenham è 6-1, Perisic e Banega non bastano

Casa Inter: incubo Tottenham è 6-1, Perisic e Banega non bastano

L’inter rimedia una sconfitta dal risultato tennistico contro gli Spurs, il gol di Perisic, su assist di Banega, è la speranza da cui ripartire.

di Marco Grano

Il Tottenham travolge con un pesante 6 a 1 l’Inter, che pure nei primi 45 minuti aveva tenuto bene il campo, giocando a tratti anche meglio degli avversari. Esordio positivo per Banega, sin da subito l’argentino ha preso in mano il gioco dei neroazzurri servendo anche l’assist vincente per il momentaneo pareggio di Perisic.

INTER-TOTTENHAM 1-6 IL TABELLINO

INTER: Handanovic; D’ambrosio (dal 75′ Yao), Miranda (dal 75′ Ranocchia), Murillo, Ansaldi (dal 60′ Erkin); Brozovic (dal 60′ Felipe Melo), Kondogbia; Biabiany, Banega (dal 60′ Jovetic), Perisic (dal 60′ Nagatomo); Icardi (dal 75′ Bessa). All. Mancini. A disp.: Carrizo, Berni, Palacio.

TOTTENHAM: Vorm (dal 46′ Lloris); Walker (dal 46′ Trippier), Alderweireld, Carter-Vickers, Rose (dal 46′ Davies); Dier (dall’85’ Amos), Mason (dal 46′ Winks); Lamela (dall’81’ Edwards), Eriksen (dal 46′ Janssen), Alli (dal 75′ Harrison); Kane (dal 77′ Carroll). All. Pochettino. A disp.: McGee, Walkes, Wimmer.

MARCATORI: Kane (T) rig. 5′ e 57′, Perisic (I) 23′, Lamela (T) 40′, Alli (T) 52′, Janssen (T) 65′, Harrison (T) 77′

ARBITRO: Edvartsen

AMMONITI: Mason (T), Alli (T), Felipe Melo (I), Lamela (T)

INTER-TOTTENHAM 1-6 MATCH REPORT

E’ gara vera ad Oslo, le due squadre scendono in campo molto cariche e subito gli animi si accendono tra Kane e Murillo, alla fine del match saranno 4 i cartellini gialli. Passano 4 minuti e la gara si sblocca: l’arbitro assegna un generoso rigore al Tottenham per un fallo dubbio di Ansaldi su Walker, dal dischetto Kane spiazza Handanovic e porta avanti gli inglesi. L’Inter accusa il colpo e al 10′ minuto Mason ha una clamorosa occasione per raddoppiare ma non centra lo specchio. L’Inter inizia a prendere campo e Banega sale in cattedra. Al minuto 18′ l’argentino sfiora il gol con un gran tiro da fuori poi, al minuto 23′, trova il corridoio per servire Perisic che brucia in velocità Walker e sigla il pareggio. Ancora l’Inter a fare gioco e tenere palla, Perisic e Banega si trovano bene e con una bella azione tutta di prima trovano Icardi in piena area, ma il capitano neroazzurro è in fuorigioco. E’ il miglior momento per l’Inter ma è il Tottenham a trovare nuovamente il vantaggio: a 5 minuti dalla chiusura del primo tempo Lamela riceve palla dal limite dell’area e, senza nessuna pressione avversaria, calcia con precisione alle spalle di Handanovic. Il primo tempo si chiude sul 2 a 1.

perisicNella ripresa l’Inter ricomincia bene ma in poco tempo crolla fisicamente. Al minuto 52′ Alli trafigge per la terza volta Handanovic con un diagonale potente dalla destra. Passano 3 minuti e il Tottenham va vicino al quarto gol con un colpo di testa di Kane che si schiaccia sul palo, nella ribattuta Lamela prova il numero concludendo l’azione con uno scorpione, ma il colpo di tacco dell’argentino esce a lato. Tutto rimandato al minuto 57′: bello scambio in contropiede Alli-Lamela-Kane, l’inglese penetra in area e sigla il 4 a 1. Al minuto 64′ arriva il pokerissimo con Janssen che prosegue l’azione portata avanti da Alli e piazza in rete facilmente. Al minuto 77′ arriva il definitivo 6 a 1 con il nuovo entrato Harrison che segna a porta vuota su assist di Lamela. Si chiude il match con un risultato troppo pesante per non destare preoccupazioni nonostante un primo tempo giocato bene dagli uomini di Mancini.

FANTAPILLS

fantapillsBanega: gli è bastato poco per far vedere di che pasta è fatto, un tiro da fuori che sfiora l’incrocio, un assist al bacio per il gol del pareggio, tanti palloni giocati e quel pizzico di “garra” che non guasta.

Perisic: inizia la stagione da dove aveva lasciato. Corsa, potenza, bonus, per l’Inter è imprescindibile per le vostre fantarose anche. Top player.

Icardi: se contro il Bayern era stato l’unico a portare a casa la sufficenza, pur giocando uno spezzone di gara, oggi sarebbe da 5 pieno. Mai pericoloso, mai utile alla squadra, un palo della luce nel mezzo dell’attacco neroazzurro. L’altra faccia della medaglia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy