Casa Inter: Finisce 1-1 la terza amichevole negli States

Termina con un pareggio l’amichevole contro gli argentini dell’Estudiantes. Nagatomo è l’autore del momentaneo vantaggio, al quale risponde Desabato che fissa il risultato sull’1 a 1.

di Marco Grano

Alla Red Bull Arena è di scena la terza amichevole americana per gli uomini di Mancini, che deve nuovamente rinunciare a capitan Icardi fermato ancora dal fastidio alla spalla. I gol arrivano entrambi nel primo tempo, al vantaggio di Nagatomo, oggi schierato da esterno alto, ha risposto Desabato che approfitta di un errore della linea difensiva neroazzurra, completamente immobile sul calcio piazzato di Cavallaio.

INTER-ESTUDIANTES 1-1: IL TABELLINO

INTER: Handanovic; D’Ambrosio, Miranda (81′ Dellagiovanna), Ranocchia, Nagatomo; Biabiany, Melo, Kondogbia (46′ Bessa), Caner (81′ Bakayoko); Palacio (81′ Pinamonti), Jovetic (60′ Miangue).

ESTUDIANTES: Sappa; Desàbato, Diarte, Schunke, Sanchez; Damonte, Brana, Solari, Cavallaro; Auzqui, Viatri.

Marcatori: 5′ Nagatomo, 43′ Desàbato.

INTER-ESTUDIANTES 1-1: MATCH REPORT

Sono tutte nel primo tempo le occasioni più importanti della sfida tra Inter e Estudiantes. I neroazzurri passano dopo appena 5 minuti: l’azione parte dal solito Jovetic, la nota più lieta del precampionato dell’Inter, che dopo un rapido scambio con Kondogbia trova il corridoio per servire Palacio: cross rasoterra dell’argentino, in mezzo all’area Melo non riesce a colpire, ma sul secondo palo arriva Nagatomo che conclute al meglio l’azione. Poco dopo è ancora Nagatomo ad aver l’occasione per il bis, ma questa volta sul tiro/cross di Erkin il giapponese arriva con un attimo di ritardo nella stessa zolla del gol del vantaggio e non riesce a concludere a rete. Molto ispirato Jovetic che, oltre a qualche numero per il pubblico della Red Bull Arena, prova a più riprese la conlusione, ma la difesa dell’Estudiantes fa sempre muro: così anche al minuto ’29 quando la sua sforbiciata viene respinta e nel rimpallo la palla carambola sulla testa di Palacio a qualche metro dalla linea, ma l’argentino non è fortunato e il pallone si stampa sulla traversa. La prima occasione per gli argentini arriva al 38′ con l’inserimento di Auzqui che sfugge alla marcatura di Ranocchia e conclude da ottima posizione, ma Handanovic gli nega il gol. Il numero 1 dell’Inter non può niente 5 minuti più tardi: sugli sviluppi di un calcio di punizione la linea difensiva neroazzurra è immobile e Desàbato è libero di colpire di testa da pochi passi. Il primo tempo si conclude sull’1 a 1.

Poche emozioni nella ripresa: entrambe le squadre non riescono ad affondare e le difese fanno bella figura. Nei minuti finali è ancora Nagatomo, il migliore in campo, a rendersi pericoloso sgusciando via all’avversario e penetrando in area, ma il suo cross è troppo sul portiere che intercetta anticipando Bakayoko. La partita termina con il risultato di 1 a 1.

FANTAPILLS

fantapillsNagatomo: buona prova del giapponese nell’insolito ruolo di ala destra. Oltre al gol Yuto è stato il più pericoloso dei suoi inserendosi molto e collezionando vari traversoni. Chissà se durante la stagione Mancini lo riproporrà in questa posizione, magari a ridosso delle sfide per l’Europa League.

-Jovetic: ancora molto ispirato il montenegrino, sicuramente il migliore dei suoi in questo precampionato. La scorsa stagione è stato un fuoco di paglia, quest’anno potrebbe essere qualcosa di più, ma resta comunque una scommessa.

Ranocchia: anche oggi una prestazione insicura per l’ex capitano: sappiamo che il suo ruolo sarà quello di sostituire eventuali infortuni e/o squalifiche, ma i tifosi stanno già facendo gli scongiuri che non capiti mai durante la stagione.

Biabiany: come nelle altre gare amichevoli fin qui disputate, anche oggi è insufficente. L’anno scorso sembrava potesse essere un’arma in più a disposizione di Mancini, specie a gara in corso, ma in questo precampionato è forse la delusione più grande.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy