Casa Inter: Eder, Candreva, Perisic, chi scenderà in campo per la prima a San Siro?

Casa Inter: Eder, Candreva, Perisic, chi scenderà in campo per la prima a San Siro?

Report del mercoledì: tutte le ultime news dalla sede nerazzurra.

di Marco Grano

Il giorno dopo la sconfitta nella trasferta di Verona, l’Inter è tornata subito al lavoro al centro sportivo “Angelo Moratti” in vista dell’esordio stagionale a San Siro.  Mentre Perisic e compagni lavorano sul campo, Frank de Boer ha analizzato la partita del “Bentegodi”.

INTER: REPORT ALLENAMENTO

I giocatori che non sono scesi dal primo minuto contro il Chievo Verona sono stati tutti convocati il giorno successivo per una seduta pomeridiana. Tra di loro Murillo, che dopo aver scontato il turno di squalifica riprenderà il suo posto al fianco di Miranda.
Occhi puntati anche sul grande escluso della sfida del “Bentegodi”: Ivan Perisic. Il croato, come dichiarato da de Boer, non è partito titolare per una scelta tecnica legata al modulo. Il tecnico olandese, secondo il Corriere dello sport, ha analizzato il match confrontandosi con la dirigenza. In presenza di Zanetti, Ausilio e Gardini è emerso che la stecca di Verona ha molteplici ragioni. Tattiche, in primis, per un modulo provato soltanto in 3 allenamenti: subito evidente la difficoltà nello sviluppo della manovra, poi con la stanchezza si sono pure aperte le falle in difesa. De Boer ha scelto la difesa a 3, preoccupato per la tenuta fisica della squadra, ma così ha tolto certezze e sarà prontamente abbandonata.
Archiviato l’esperimento tattico sembra dunque che per la sfida contro il Palermo sarà riproposto il 4-3-3 o il 4-2-3-1, in entrambi i casi Perisic tornerà a presidiare la fascia sinistra.

INTER: REPORT INFORTUNATI

Ansaldi: distrazione al legamento collaterale mediale sinistro, il suo recupero è previsto per la 4a giornata di campionato.

INTER: VERSO IL PALERMO

Se la situazione sulla fascia sinistra tornerà alla “normalità” con Perisic, su quella destra c’è ancora bagarre. Candreva è in vantaggio su Eder ma l’italoargentino sembra molto apprezzato dal tecnico olandese e finché l’ex Lazio non darà garanzie fisiche tra i due si prospetta una staffetta. La doppia seduta di allenamento prevista per oggi ci potrà dare qualche indicazione in più su chi dei due partirà titolare. L’assenza di Ansaldi e la bocciatura di Erkin delineano anche la situazione terzini con Nagatomo e D’Ambrosio favoriti su Santon. Il resto della formazione dovrebbe essere quella scesa in campo contro il Chievo ad eccezione di Ranocchia che con il rientro dalla squalifica di Murillo tornerà in panchina.

INTER: REPORT MERCATO

Le parole di de Boer ed il risultato di domenica hanno fatto emergere che la priorità è la difesa. Sia in uscita che in entrata si prospettano uno o più movimenti. Abbiamo già sottolineato che Erkin sembra essere stato definitivamente accantonato dal nuovo tecnico. La sua eventuale partenza libererebbe anche uno slot da extracomunitario, particolare molto importante. L’altro terzino, Santon, è sempre sul mercato ma se partissero entrambi per forza di cose dovrebbe arrivare qualcuno. L’ultimo nome è quello di Criscito, che è in rotta con lo Zenit ed ha espresso la volontà di tornare in Italia, ma su di lui c’è la concorrenza del Napoli. Per quanto riguarda i centrali sia Ranocchia che Andreolli potrebbero lasciare Appiano Gentile qualora arrivasse l’offerta giusta. In questo ruolo, al di là delle uscite, si sta lavorando per un colpo in entrata. I nomi sono due: Garay e Lindelof. Sul primo c’è il muro dello Zenit, che non intende privarsi del giocatore, mentre sul secondo pesa una clausola rescissoria che l’Inter ritiene eccessiva. L’ultimo nome accostato al reparto arretrato neroazzurro è quello di Martin Caceres. L’ex Juventus è attualmente svincolato ed oltre ad essere la soluzione più economica sarebbe anche la più funzionale, visto che l’uruguaiano può ricoprire sia il ruolo di centrale che di terzino. Su di lui, anche qui, la concorrenza da battere è quella del Napoli.

FANTAPILLS

fantapillsPERISIC: dopo la panchina di Verona Ivan il terribile è pronto a scatenarsi.

NAGATOMO: nel dopo gara di domenica de Boer ha dichiarato che si è affidato al giapponese perché il più affidabile fisicamente. La sua struttura e la diligenza con cui si allena gli permettono di entrare in forma prima degli altri, contro il Palermo sarà ancora calcio d’agosto ma lui è già qualche mese avanti.

ICARDI: la prima a San Siro contro forse la squadra più in costruzione del campionato. Non ci saranno scusanti, domenica dovrà iniziare a timbrare il cartellino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy