Genoa: Piatek mattatore, gli altri “gregari” dei rossoblu e un consiglio per le prossime giornate

Il centravanti polacco ha rispettato le aspettative riposte in lui con tre goal in due partite. Ma oltre ai suoi bonus, ci sono altri giocatori del Genoa su cui mirare? Cerchiamo di capirlo in questo approfondimento.

di Riccardo Corsano, @riccardoc9

All’alba di fine luglio, Krysztof Piatek aveva sorpreso gli addetti ai lavori vicini al mondo rossoblu. Gli esordi positivi in amichevole con lo Zenit e le successive prestazioni hanno permesso al centravanti ex Cracovia di conquistarsi, a suon di goal, il ruolo di prima punta nel Genoa di Ballardini. Dopo aver rimandato l’esordio contro il Milan sono arrivati 3 goal in due partite rispettivamente contro Empoli e Sassuolo.

Oltre a Piatek, però, sembra che tra i Grifoni non ci siano particolari uomini da bonus in grado di fornire certezze in ottica Fantacalcio. Criscito dopo aver servito due assist a Marassi ieri è apparso in affanno durante la baraonda di goal messi a segno dai nero-verdi. Lo stesso discorso si potrebbe fare per Romulo o Kouamé, entrambi in grande spolvero a Genova, ma anonimi a Reggio Emilia.

GENOA: PIATEK E’ IL MATTATORE, ECCO GLI ALTRI “GREGARI” DEI ROSSOBLU

Piatek ha messo in mostra una certa dose di opportunismo fin dalle prima uscite stagionali. In queste partite ha dimostrato di saper coniugare cinismo sotto-porta e una certa dose di scaltrezza nell’approfittare degli errori delle retroguardie avversarie, fondamentale per sopravvivere ai tatticismi della Serie A.

Chi ha lanciato i segnali maggiormente positivi, oltre al polacco, è stato Goran Pandev. Per Ballardini è imprescindibile e secondo il tecnico ha “qualità non comuni”. Effettivamente, nonostante le primavere, è uno degli ingranaggi più importanti nella mole di gioco dei rossoblu. Contro il Sassuolo è andato in goal, mentre a Genova è stato il faro della squadra. Non è esattamente un uomo da bonus, ma da lui ci si possono aspettare tante presenze e dei goal sporadici.

Altri guizzi interessanti possono arrivare da Favilli, autore di un assist nella serata di ieri, rientrato dall’infortunio che lo aveva escluso per l’esordio a Marassi. Può scalare le gerarchie nel tempo e lavorare in coabitazione con Piatek.

GENOA: CHI EVITARE PER LE PROSSIME GIORNATE

A sorpresa sotto accusa troviamo la difesa genoana. Il cardine della salvezza della stagione precedente sembra appannato e manca la solidità proposta nella seconda parte dello scorso campionato. Forse la mancanza di Sandro  al rientro dopo la sosta – potrebbe essere stata un fattore. Ma comunque, in attesa di segnali positivi da Spolli, Zukanovic e Biraschi si possono evitare tutti e tre per i prossimi impegni con Bologna e Lazio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy