Conferenza Genoa – Juric: “Cataldi subito titolare, Taarabt non è in condizione”

Il tecnico rossoblu davanti ai microfoni alla vigilia del match con il Cagliari.

di Alessandro Mura

Il 2017 non è iniziato nel migliore dei modi per la squadra rossoblu: la sconfitta casalinga contro la Roma (la seconda consecutiva dopo quella con il Palermo, ndr.) e l’infortunio di Mattia Perin hanno rovinato questo inizio di anno in casa Genoa. La squadra di mister Juric vuole però reagire e domenica nel lunch match contro il Cagliari, che si disputerà nel capoluogo isolano alle 12.30, cercherà di rialzare la china. E’ arrivato il sostituto dell’infortunato Perin, si tratta di Rubinho. Il brasiliano ex Juve ha risolto il contratto che lo legava al Como ed arriva al Genoa in veste di vice-Lamanna. Questa mattina il tecnico Ivan Juric ha svolto la consueta conferenza della vigilia, fornendo spunti interessanti.

JURIC TRA CAMPIONATO E COPPA ITALIA

“Cercheremo di fare bene. Abbiamo tre partite in una settimana e sarà molto importante”. Mercoledì ci sarà la Coppa Italia:“Penso per noi sia importante cercare di andare avanti”.

JURIC SUL CAGLIARI

Che Cagliari si aspetta? “Penso che loro abbiamo un grandissimo potenziale come rosa. In alcune partite hanno fatto bene e in altre gare hanno fatto meno bene”. La squadra di Rastelli è la difesa più battuta del Campionato: “A Milano hanno concesso poco o niente. E’ vero che hanno preso tanti gol, ma mi sembra che contro il Milan abbiano concesso poco. Rastelli ha lavorato molto su questo”.

JURIC SULLA FORMAZIONE

Cataldi? “Mi piace. E’ giovane, giocherà dall’inizio anche se non sa le cose che facciamo noi. E’ una scelta obbligata. E’ un ragazzo completo e può fare le due fasi. Alla Lazio era chiuso, è un ragazzo che cerca continuità”Rigoni può giocare più avanti? “Con la Roma abbiamo preso molti contropiedi. Lui ha caratteristiche offensive, visto che negli ultimi anni ha giocato in quel ruolo”. Giocheranno ancora Ocampos e Ninkovic? “Loro alternano cose molto buone a cose meno buone. Questa settimana li ho visti bene, penso che Ninkovic si esprime meglio a sinistra mentre quando gioca da trequartista c’è tanto spazio da coprire e soffre di più”. Chi sarà il titolare tra Pinilla e Simeone? “Pinilla è un attaccante un po’ atipico. Ma mi è piaciuto questa settimana come voglia di fare. Può essere un’opzione”.

JURIC SUI NUOVI ARRIVI

Come ha visto Taarabt? “Penso quello che vedo. Per me non è facile inserire un giocatore che ha pochi minuti nelle gambe. Penso che lui sia molto lontano dalla forma accettabile. Poi, come giocatore, ha qualità tecniche belle da vedere”. Taarabt comunque molto motivato. “Io guardo molto il passato. Lui come talento è enorme”.  Come giudica l’arrivo di Rubinho? “Sono contento che sia arrivato. Lo conosco come persona, so cosa ci può dare. E’ un ragazzo molto serio e dal primo allenamento si è visto che si è calato benissimo nella nostra realtà”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy