Conferenza Genoa – Ballardini: “Rossi dal 1′, ma ho solo due alternative sulla sinistra”

Conferenza Genoa – Ballardini: “Rossi dal 1′, ma ho solo due alternative sulla sinistra”

Il tecnico rossoblù ha presentato il match casalingo contro la Fiorentina.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Il Genoa è matematicamente salvo, ma Davide Ballardini – fresco di rinnovo contrattuale con la società rossoblù – esige un finale di stagione degno della sua squadra, già a partire dalla gara di domani contro la Fiorentina che vedrà alcune sorprese nella formazione titolare del tecnico romagnolo, tra cui il probabile inserimento dal primo minuto di Giuseppe Rossi.

LE PAROLE DI BALLARDINI

Su Giuseppe Rossi: “Potremmo mettere Pepito Rossi dal primo minuto. Il Genoa ha trenta giocatori. Un giocatore da solo fa poco. Io però rispondo alla domanda sulle sue condizioni dicendo che sta meglio. Per me credo che sia a buon punto e domani avremo la possibilità di valutare il suo percorso di crescita fisica. Però credo che il discorso su Rossi vada per la prossima stagione, se lui avrà la possibilità di fare la preparazione, di allenarsi, di giocare e di essere un atleta. Questi sono stati mesi propedeutici al prossimo anno”.

Tra modulo e difesa: “La difesa a quattro è da escludere. Questa squadra è nata in un modo, non va stressata. Bisogna avere rispetto per le caratteristiche dei nostri giocatori. Poi se si giocherà con tre centrocampisti, con due centrocampisti, con due o tre attaccanti, è una cosa che abbiamo già fatto”.

Sulla fascia sinistra: “Non ci sono molte alternative: abbiamo Rosi e Lazovic perché non c’è nemmeno Pereira. Vedremo chi mettere, ma non abbiamo tante alternative”.

Sugli indisponibili: “Non ci saranno Izzo, Pereira, Laxalt, Migliore e Rigoni. Quest’ultimo ha un’infiammazione al ginocchio, ha fatto un’infiltrazione e probabilmente non sarà disponibile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy