Casa Genoa: 3-0 alla Lucchese, Pavoletti sempre decisivo, buone risposte per Juric

Il Genoa supera la Lucchese e continua a convincere in questo precampionato. A segno i due centravanti e Tachtsidis.

di Francesco Spadano, @francespadano

Amichevole giocata al Porta Elisa di Lucca tra la squadra rossonera, allenata da Galderisi, e il nuovo Genoa di Juric. Per i rossoblu, reduci da tre vittorie consecutive in questo precampionato, questa era la terzultima amichevole prima degli impegni ufficiali.

LUCCHESE – GENOA 0-3 – TABELLINO

LUCCHESE (4-2-3-1): Di Masi; (1’ st Nobile); Melli (1’ st Rosseti), Espeche (1’ st Maini), Capuano (1’ st Bagatini), Cecchini (1’ st Ashong, 22’ st Rinaldi)); Gargiulo (1’ st Fratini), Mingazzini (1’ st Nolè); Terrani (1’ st Bragadin), Fanucchi (1’ st Zecchinato), Martinez (1’ st Merlonghi); Forte (17’ st Ballardini). All. Galderisi

GENOA (3-4-3): Lamanna; Izzo (27’ st Cissokho), Burdisso ( 17’ st Marchese), Gentiletti (1’ st Munoz, 30’ st Izzo)); Fiamozzi (11’ st Rosi), Rincon (1’ st Cofie), Veloso (11’ st Rigoni), Laxalt; (22’ st Renzetti) Gakpè (16’ pt Capel), Pavoletti (17’ st Pandev), Ocampos (27’ st Tachtsidis). All. Juric

MARCATORI: 16’pt Pavoletti, 27’st Pandev, 37’st Tachtsidis.


LUCCHESE – GENOA 0-3- MATCH REPORT

Genoa che parte molto bene nel primo tempo, anche grazie ad uno schieramento molto vicino a quello titolare. Nel primo quarto d’ora due occasioni di testa per gli uomini di Juric con Gentiletti (palla fuori) e Ocampos (fermato dal portiere toscano Di Masi). Al 16’si sblocca il match grazie alla rete di Pavoletti, puntuale nell’infilare in rete un cross di Gakpe. Proprio l’attaccante autore dell’assist è costretto a lasciare il campo per un problema muscolare, al suo posto Juric mette dentro Capel. Buoni ritmi e discreta circolazione di palla per i rossoblu che fanno vedere a tratti la differenza di categoria. Buone le combinazioni sulle corsie laterali ma molto meglio quella di sinistra con Laxalt e Ocampos sempre intraprendenti. La Lucchese risponde alla pressione genoana verso la metà della prima frazione con Terrani e Fanucchi. Lamanna, comunque,  si fa trovare pronto ed evita il pari dei toscani. Il primo tempo si conclude con il Genoa in vantaggio, grazie alla rete di Pavoletti e ad un possesso palla ordinato e discretamente veloce.

Nell’intervallo la Lucchese rivoluziona completamente l’undici di partenza, rendendo il compito del Genoa ancora più agevole. Gli uomini di Juric non aumentano il ritmo e provano, senza spingere sull’acceleratore, a gestire il match. La Lucchese ha difficoltà a rendersi pericolosa ma prova comunque ad impensierire la difesa genoana, guidata da un solido Burdisso fino al 17′ della ripresa. Dopo alcune conclusioni imprecise, il Genoa sigla il 2-0 al 27′ della ripresa, grazie ad un errore della difesa toscana, con Pandev che ne approfitta e di destro trafigge il portiere rossonero. Match chiuso al 37′ della ripresa con la rete di Tachtsidis che da pochi passa mette dentro il 3-0. Nel finale grande occasione per la Lucchese che su punizione colpisce la traversa. La gara termina, quindi, con una netta vittoria dei rossoblu che hanno dimostrato le due categorie di differenza con la compagine allenata da “Nanu” Galderisi.

Da segnalare gli applausi del pubblico locale all’entrata di Renzetti (22′ st al posto di Laxalt) in quanto ex rossonero. In casa Genoa da valutare le condizioni fisiche di Gakpe e Munoz usciti per infortunio, oltre agli indisponibili Ntcham e Lazovic.


FANTAPILLS

fantapillsOcampos – Buoni spunti dell’argentino, specie nel primo tempo. Tentativi continui di dribbling e combinazioni con il suo compagno di fascia, Laxalt. Qualche cross sbagliato e un po’ di egoismo ma il giocatore ha un buon passo e un’ottima tecnica. Juric ha in mano un gran giocatore.

Burdisso – Leader difensivo del Genoa, impeccabile nel guidare la retroguardia di Juric e dare sicurezza ai compagni. Da rivedere contro avversari più forti ma Nicolas sembra già pronto per il campionato.

Laxalt – Spesso sollecitato sia in fase difensiva che offensiva, ha effettuato ottime sovrapposizioni con l’argentino Ocampos e ha dimostrato una  buona condizione fisica. Elemento chiave per Juric per la sua capacità di fare entrambe le fasi e l’impegno che dimostra in ogni occasione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy