Polveriera Fiorentina: Pioli si dimette!

Polveriera Fiorentina: Pioli si dimette!

Il malumore manifestato ieri sera dalla società non è stato gradito dal tecnico viola, che ha deciso di dimettersi.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

“ACF Fiorentina comunica di avere ricevuto in data odierna le dimissioni del Mister Stefano Pioli. L’allenamento odierno si sta regolarmente svolgendo sotto la guida dell’allenatore in seconda Giacomo Murelli”. Si aspettava solo il comunicato ufficiale, che puntualmente è arrivato. Come da indiscrezioni riportate da Sky Sport dunque, Stefano Pioli si è dimesso dall’incarico di tecnico della Fiorentina e poco dopo le 13 ha lasciato il centro sportivo “Davide Astori”, dopo aver pranzato assieme alla squadra.

Alla base delle sue dimissioni ci sarebbe il disappunto insorto a seguito del comunicato divulgato ieri sera dalla società viola sul proprio sito ufficiale, in cui si leggeva quanto segue: “Oggi si sono riuniti il Patron Andrea Della Valle, il Presidente Mario Cognigni, il Responsabile dell’Area Tecnica Pantaleo Corvino e in collegamento il Club Manager Giancarlo Antognoni e dall’estero, Diego Della Valle. La proprietà non è assolutamente disposta ad accettare quello che sta accadendo da qualche mese a questa parte. La squadra deve ritornare ad essere quello che era: competitiva, coraggiosa e orgogliosa della maglia che indossa. Quella che stiamo vedendo ora non è la Fiorentina che abbiamo visto nella prima parte del Campionato. La società chiede a tutti il grande rispetto per la maglia e per i traguardi che si possono ancora ottenere nel finale di stagione. L’impegno deve essere totale da parte di tutti. La società inoltre chiede al tecnico Pioli di gestire questo momento con la competenza e la serietà che ha dimostrato nella prima parte del Campionato. Ora servono la convinzione e l’orgoglio di tutti quelli che scendono in campo per cercare di portare a casa risultati che sono assolutamente possibili da raggiungere. Rimane convinzione della Società di avere una squadra forte e composta da professionisti di ottima qualità e rispettosi della maglia che indossano. Ora è necessario che tutto questo venga confermato da risultati positivi che tutti ci aspettiamo ed ognuno dovrà assumersi la responsabilità del proprio operato“.

Non una mossa propriamente strategica da parte di Della Valle e Co. che, a 7 giornate dal termine del Campionato e con un ritorno di semifinale di Coppa Italia ancora tutto da giocare, hanno preferito destabilizzare la squadra piuttosto che rassenerare gli animi e trovare un punto d’incontro con il tecnico uscente. Resta da capire ora se la guida della squadra verrà affidata a Emiliano Bigica, allenatore della Primavera, o se verrà trovato un altro traghettatore per accompagnare la Viola fino alla fine di questa stagione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy