Conferenza Fiorentina – Sousa: “Bernardeschi e Vecino non recuperano”

Il tecnico gigliato parla alla vigilia del match di domani pomeriggio contro il Bologna. Da Bernadeschi a Vecino, da Chiesa al turnover. Vediamo gli spunti per il vostro Fantacalcio.

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

Il tecnico della viola Paulo Sousa parla alla vigilia dell’incontro di domani pomeriggio contro il Bologna di Donadoni. Vediamo nella conferenza all’Artemio Franchi  gli spunti fantacalcistici più interessanti per la partita della 30a giornata della Serie A TIM.

SOUSA SUI SINGOLI

Su Bernardeschi:Berna non riesce a recuperare“.

Su Vecino: “Vecino ha dolore, non penso possa recuperare“.

Su Chiesa:Per i figli d’arte è complicato, perché hanno il peso del nome dei padri sulle spalle. L’ambiente familiare è la base dello sviluppo. E per Federico sta andando bene, permettendogli di arrivare in fretta a ciò che vuole ottenere“.

SOUSA TRA FIORENTINA E BOLOGNA

Sull’approccio dopo la sosta:Da quando sono arrivato le settimane sono sempre importanti, la valutazione sulla sosta dipende dal risultato del post ovviamente. A me piace allenare e farlo con tutti i giocatori, purtroppo non è che possiamo fare così tanto con questo numero di effettivi a disposizione. Però siamo già riusciti a vincere dopo le soste”.

Sulla forza del Bologna in trasferta:È una squadra che sta bene e gioca bene. Quando li abbiamo affrontati sapevamo della loro proposta di gioco, che a me piace. Fanno gioco corto e lungo allo stesso tempo. Anche quando rimasero in dieci hanno mantenuto gli stessi principi. Hanno perso in casa contro una delle squadre migliori del momento, l’Inter. Sarà una partita tra due squadre con principi diversi, ma che vogliono vincere la partita“.

Sull’imbattibilità interna da mantenere:Il nostro lavoro è concentrato sul continuo miglioramento, ma sempre alla ricerca delle vittorie. Questo ci deve dare sempre più motivazioni per darci la spinta a fare meglio, sia in casa che fuori“. Sull’importanza del turnover:Ogni gara è diversa, ed ogni gara è un’opportunità per me e chi è chiamato a giocare cerca sempre di fare un lavoro migliore“.

Mai un filotto positivo: “Il nostro percorso è orientato alle vittorie e questo ci deve dare la motivazione per fare del nostro meglio fino alla fine, per vincere più partite possibile. Ogni gara è diversa, per l’avversario, come leader del mio gruppo devo prendere le decisioni corrette per inseguire i tre punti”.

SOUSA SUL SUO FUTURO

Sul futuro:Il direttore mi ha proposto già due volte il rinnovo. Anche ieri sera siamo stati a cena da me, per parlare di cose buone per il futuro. Ma pensiamo alla partita di domani“.

Cosa ha risposto alle proposte di Corvino: “Gli ho detto che era importante aspettare il tipo di proposta, per la lunghezza e il tipo di progetto. Abbiamo tempo fino alla fine della stagione per analizzarlo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy