Casa Fiorentina: Zarate show e difesa a 4, vittoria 2-1 nella terza amichevole

La Fiorentina piega un buon Trapani grazie ai gol di Zarate e Rossi su rigore.

di Francesco Spada, @MoradinGE

Terza amichevole nel ritiro di Moena per la Fiorentina, che dopo il “classico” contro il Trentino Team e la sfida contro il Fieralpi Salò affronta una formazione di serie B per testare meglio gli schemi e le idee della squadra allenata da Sousa. A fare da sparring partner c’è il Trapani di Serse Cosmi, che solo per “colpa” del Pescara di Oddo non ha raggiunto la serie A.

FORMAZIONI

FIORENTINA: Lezzerini; Tomovic, Bagadur, Astori (1’st Rodriguez), Alonso; Borja Valero, Schetino (1′ st Vecino); Ilicic, Hagi, Zarate; Rossi. All.: Paulo Sousa
TRAPANI: Guerrieri; Pagliarulo, Scozzarella, Legittimo, Fazio; Barillà, Nizzetto, Ferretti, Canotto, Rizzato, Coronado. All.: Serse Cosmi

PRIMO TEMPO: INCERTEZZA LEZZERINI E ROSSI SU RIGORE

Un primo tempo di luci e ombre per la Fiorentina di Sousa, in un test che doveva mettere maggiormente sotto pressione il reparto arretrato. Nel primo tempo si sono visti gli effetti, con un Bagadur impreciso che ha prima regalato una punizione ai siciliani, poi si è lasciato sfuggire Ferretti che a botta sicura ha colpito il palo. La Fiorentina fatica a trovare i meccanismi offensivi, ci prova con l’estro e l’individualità di Zarate che puntando il diretto marcatore riesce spesso a creare pericoli, o servendo i proprio compagni o calciando direttamente in porta. Quando il primo tempo sembra avviato a concludersi a reti bianche una punizione non irresistibile di Barillà coglie impreparato Lezzerini che si lascia sfuggire il pallone per il vantaggio del Trapani. Arriva però subito anche la risposta viola con un rigore trasformato da Rossi e conquistato grazie ad una percussione di Hagi.

SECONDO TEMPO: FIORENTINA SUBITO ARREMBANTE

Dopo un primo tempo sotto le aspettative di mister Sousa, la Fiorentina riparte in attacco centrando prima un palo con Ilicic dopo un’azione tutta di prima firmata da Zarate, Rossi e Gonzalo, poi siglando il gol del vantaggio con lo stesso Zarate dopo un’assist di tacco del giovane Hagi. Il Trapani non ci sta e prova a cercare il pareggio, è Piciollo ad avere una ghiottissima occasione ma il palo gli nega la gioia del gol. L’ultimo sussulto arriva a partita quasi finita con Vecino che si ritrova da solo davanti al portiere dopo un tocco delizioso di Rossi, ma la sua conclusione viene ribattuta dal portiere.

FANTAPILLS

Sousa continua sulla strada della difesa a 4 ed un gioco basato sulle corsie esterne, ancora i meccanismi offensivi sono da oliare ma il continuo scambio di palla tra i trequartisti con la prima punta saranno il fulcro del gioco per servire i compagni che si inseriranno in area.
Zarate si conferma il giocatore con maggiore propensione alla giocata personale, nel primo tempo da solo riesce a creare pericoli mentre nella ripresa dialoga con i compagni di reparto trovando anche un meritatissimo gol.


Fonte: www.violanews.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy