Casa Fiorentina: Gonzalo Rodriguez in dubbio, respinto il ricorso per Kalinic

Report del venerdì: la Fiorentina deve fare i conti con una difesa contata, con Gonzalo Rodriguez che resta ancora in dubbio così come Tomovic. Spazio a Babacar a causa del ricorso respinto per Kalinic.

di Francesco Spada, @MoradinGE

La vittoria nell’incredibile partita con l’Inter e la sconfitta del Milan con l’Empoli riaprono le speranze di qualificazione all’Europa League della Fiorentina. La trasferta di Palermo sarà quindi importante per continuare questa corsa: una vittoria è il minimo richiesto.

FIORENTINA: GONZALO RODRIGUEZ E TOMOVIC A PARTE

La difesa della Fiorentina rischia di avere gli uomini contati. Gonzalo Rodriguez e Tomovic si sono allenati a parte, mettendo in dubbio la loro presenza nella trasferta di Palermo. In caso che nessuno dei due recuperi, sarà Salcedo ad avere una maglia da titolare al fianco di Astori e Sanchez. In caso contrario Salcedo siederà nuovamente in panchina. Per il resto la formazione sarà quella tipo, con gli unici dubbi riguardanti l’utilizzo di Chiesa o Milic per un assetto più o meno offensivo, e la posizione di Borja Valero: in caso giochi in mediana Badelj sarà il sacrificato, altrimenti sia Ilicic che Saponara siederanno in panchina per far avanzare lo spagnolo al fianco di Bernarderschi.

FIORENTINA: RESPINTO IL RICORSO PER KALINIC

RICORSO DELL’ACF FIORENTINA AVVERSO LA SANZIONE DELLA SQUALIFICA PER 2 GIORNATE EFFETTIVE DI GARA INFLITTA AL CALC. KALINIC NIKOLA SEGUITO GARA FIORENTINA/EMPOLI DEL 15.4.2017 (Delibera del Giudice Sportivo presso la Lega Nazionale Professionisti Serie A – Com. Uff. n. 187 del 18.1.2017) 

La C.S.A. respinge il ricorso come sopra proposto dalla società A.C.F. Fiorentina di Firenze. Dispone addebitarsi la tassa reclamo“.

FANTAPILLS

Babacar ha sfruttato a dovere la squalifica di Kalinic contro l’Inter, con una doppietta che rilancia il senegalese nella scala gerarchica dell’attacco. Adesso ha la possibilità di confermarsi a Palermo.

-Il rigore sbagliato nell’ultima giornata ed i fischi dei tifosi non hanno certo fatto piacere a Bernardeschi. In più la situazione del rinnovo di contratto mette pressione al giocatore. Adesso però tocca a lui dimostrare di essere cresciuto sotto questo punto di vista e di guidare la squadra. Ci aspettiamo un altro passo verso la maturità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy