Casa Empoli: record di gol per Maccarone, partirà dal 1′? Costa in dubbio, Grassi in stand-by

Casa Empoli: record di gol per Maccarone, partirà dal 1′? Costa in dubbio, Grassi in stand-by

Report del giovedì: tutte le ultime news dalla sede degli azzurri.

di Giulio Maria Garofalo

Dopo la fondamentale vittoria ottenuta contro il Palermo, l’Empoli, agli ordini di Mister Martusciello, ha lavorato per preparare la prossima sfida da disputare in trasferta contro la Sampdoria, prevista domenica 15 gennaio alle ore 15:00.

EMPOLI: REPORT ALLENAMENTO

Il programma settimanale degli allenamenti degli azzurri ha previsto allenamenti giornalieri singoli – tranne per la giornata di mercoledì in cui la squadra ha effettuato una doppia seduta – fino a sabato, giorno della rifinitura a porte chiuse. Sono ai box i lungodegenti Barba Zambelli, mentre Costa, ancora alle prese con un problema muscolare, rimane in forte dubbio per il prossimo match. Anche Croce ha lavorato a parte, ma il mal di schiena (che lo affligge da tempo) gli permetterà comunque di scendere in campo. Per ciò che concerne la formazione, in attesa dei nuovi acquisti sul mercato – di cui si dirà appena sotto – Martusciello dovrebbe confermare lo schieramento della scorsa giornata, con Cosic probabile titolare se Costa, così come sembra, non riuscirà a recuperare. L’unico dubbio riguarda il partner di Mchedlidze: domenica scorsa è partito titolare Marilungo, ma Maccarone dopo il gol decisivo segnato contro il Palermo è in rampa di lancio. Anche Pucciarelli, ormai pienamente recuperato dopo l’infortunio che l’ha tenuto fermo a lungo, spera in un posto da titolare, pur essendo sfavorito nel ballottaggio con i suoi due compagni.

EMPOLI: REPORT CALCIOMERCATO

Salutato Gilardino – senza troppi rimpianti – passato ufficialmente al Pescara, per quanto concerne il mercato in uscita sono ormai ai dettagli i trasferimenti di Bittante Maiello al Frosinone, mentre rimangono al centro di varie trattative in entrata Thiam, Grassi ed El Kaddouri. Mentre per l’attaccante senegalese, che si trova già ad Empoli, manca solo l’ufficialità, per il giovane centrocampista italiano c’è da attendere almeno la prossima settimana, dato che l’Atalanta, dopo la cessione di Gagliardini all’Inter e la partenza di Kessié per la Coppa d’Africa, non intende privarsi subito del proprio giocatore. Le parti sono ottimiste sull’esito della trattativa, anche se l’Atalanta sembra aver posto come condizione per il trasferimento l’arrivo di un giocatore che lo sostituisca. L’Empoli, dunque, attenderà le determinazioni degli orobici, nella speranza che non si crei un caso analogo a quello di Witsel (il cui trasferimento alla Juventus è saltato la scorsa estate proprio a causa del fatto che lo Zenit non ha trovato il sostituto).

Capitolo El Kaddouri: le richieste del calciatore vanno sicuramente limate e, nelle ultime ore, nell’affare sembra essersi inserito anche il Cagliari. Al momento, dunque, la trattativa non sembra potersi concludere positivamente, anche in considerazione del fatto che difficilmente potrà arrivare in prestito, dato che è in scadenza di contratto col Napoli e, al contempo, il suo acquisto potrebbe minare ancora di più l’umore di Saponara, il quale avrebbe un degno concorrente nel suo ruolo.

EMPOLI INTERVISTE: MACCARONE E CARLI

Nei giorni successivi alla partita hanno parlato sia il D.G. Marcello Carli che Massimo Maccarone, autore del gol decisivo contro il Palermo, il quale è diventato il secondo marcatore nella storia dell’Empoli con 61 gol (ha raggiunto il cannoniere degli anni ’40 Carlo Castellani al secondo posto nella classifica all time). Al primo posto c’è, ormai irraggiungibile, Francesco Tavano con 102 marcature. Proprio Big Mac ha parlato sulle pagine del Tirreno di questo record: “Quello di essere diventato il miglior marcatore dell’Empoli in serie A è un record che mi rende felice ed orgoglioso, ho sposato questa causa cinque anni fa quando era a rischio addirittura la permanenza in serie B. Lo feci convinto ed ogni giorno ne sono stato sempre di più, certo era impensabile diventare allora il miglior realizzatore della storia della società in questa categoria. Giocare nella massima serie con questa maglia era già il mio sogno, questo primato è davvero incredibile. Il calcio di rigore tirato sabato era troppo importante per vincere la partita e non ho pensato a troppe cose però è stato tutto perfetto, sembrava scritto, e forse lo era nel modo di come è avvenuto. Non credo ci sia da spiegare molto rispetto alle difficoltà che stiamo attraversando, è nella norma che l’Empoli debba soffrire per conquistarsi o mantenersi un posto nel massimo campionato.  Forse ci eravamo abituati troppo bene nelle ultime due stagioni, ma questa è la nostra dimensione“.

Sempre sulle pagine del Tirreno, Marcello Carli ha parlato di mercato (toccando le trattative riguardanti Thiam e Grassi) e del momento dell’Empoli: “Quella conquistata contro il Palermo è una vittoria importante che addirittura può diventare fondamentale a patto però di non commettere il peggior errore possibile, ovvero quello di sentirci salvi ed al sicuro. Il vantaggio c’è, lo dicono i numeri, ma è relativo visto che alla fine della corsa mancano ancora 19 partite, quindi dobbiamo cercare di sfruttare questi punti in più che abbiamo per lavorare con maggiore serenità e convinzione. La nostra è diventata una squadra di sostanza, gioca in maniera diversa rispetto alle ultime stagioni ma noi tutti siamo convinti che possa e debba fare meglio anche sotto il profilo della qualità. Abbiamo giovani che sono titolari da questa stagione, giocatori che sono destinati a dare ancora di più, questo vale anche per Levan (Mchedlidze, n.d.R). che in pratica sta iniziando ora a giocare con continuità, i suoi progressi sono evidenti come nell’azione del rigore contro il Palermo dove poteva cercare la conclusione in porta ma ha servito il meglio piazzato Maccarone. Ci aspettiamo poi che giocatori importanti come Pucciarelli e Saponara abbiano un rendimento più continuo. Della vicenda legata a Gilardino ho già parlato, non era un’operazione delle nostre, lo ribadisco, ma ci credevamo. Non ha funzionato e mi ritengo responsabile di questa situazione. Con Thiam siamo tornati sui nostri target abituali, un giovane che ha fatto bene in serie B e molto bene in Belgio lo scorso anno. Ci piace Grassi, non è un mistero, speriamo di riuscire a prenderlo entro metà settimana poi potremmo anche fermarci. La cosa più importante resta però la partita di domenica prossima, gara difficilissima, con il Napoli la Samp meritava non solo di pareggiare ma anche di vincere“.

FANTAPILLS

fantapills– Skorupski: la Sampdoria è avvelenata dopo il risultato maturato al San Paolo. Eppure, il momento di forma del portiere polacco ci spinge a consigliarlo anche questa volta.

– Maccarone: ha dimostrato di saper essere decisivo nei momenti che contano. Il record di segnature con l’Empoli gli fornirà la carica per replicare la prova di domenica scorsa anche a Marassi.

– Pasqual: da troppo tempo non riesce ad essere decisivo sui calci da fermo. Dovrà sicuramente soffrire contro Muriel, ma l’inesperienza di Pedro Pereira sulla sua fascia potrebbe portarlo a spingere di più del solito e mettere qualche cross interessante per gli attaccanti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy