Casa Empoli: Mchedlidze ancora out, chance per Thiam? Bellusci, Costa e Tello sulla via del recupero

Report del venerdì: contro il Chievo, Martusciello dovrà quasi sicuramente far fronte all’assenza di Mchedlidze. Bellusci, Tello e Costa dovrebbero recuperare.

di Giulio Maria Garofalo

Dopo la sconfitta subita contro il Genoa, l’Empoli, agli ordini di Mister Martusciello, si prepara per la prossima sfida da disputare al Bentegodi di Verona contro il Chievo, prevista per domenica 12 marzo alle ore 15:00.

EMPOLI: REPORT ALLENAMENTO

Pochi dubbi di formazione per Martusciello, in attesa della sfida contro il Chievo. L’unico ad essere, probabilmente, indisponibile per la sfida di domenica è Mchedlidze, ancora alle prese con dei problemi muscolari. Bellusci e José Mauri, anch’essi alle prese con problemi di natura muscolare, sono sulla via del recupero, anche se resta in preallarme Cosic per l’eventuale impiego in difesa. Durante la seduta di mercoledì si sono poi fermati Tello e Costa: il primo deve fare i conti con un risentimento al retto femorale, mentre il secondo ha accusato una reazione allergica e ha preferito fermarsi, anche se per entrambi non sembra niente di grave. Per il resto, solito ballottaggio in attacco tra Maccarone e Marilungo per il posto accanto a Pucciarelli, con El Kaddouri a sostegno. Attenzione però alla sorpresa Thiam dal primo minuto, per cercar di far fronte all’eterno problema del gol in casa azzurra. Formazione confermata negli altri reparti.

EMPOLI INTERVISTE: CORSI E PASQUAL

Sulle pagine de “La Nazione” ha parlato il presidente Fabrizio Corsi, soffermandosi sul momento di difficoltà dell’Empoli e lanciando qualche messaggio a Martusciello: “Indubbiamente non abbiamo digerito bene i fischi. Anche io ho avuto un paio di scambi di vedute in tribuna, soprattutto quando qualcuno ha discusso l’impegno mio e della squadra, ma credo che certi dissapori siano stati legittimi. Stiamo parlando di una manifestazione libera e tangibile della partecipazione che hanno i tifosi nei confronti della squadra. Ovviamente non passa inosservata la prova scialba che ci ha penalizzato anche nel risultato. Loro hanno fatto catenaccio, ma ma chi ha vinto ha sempre ragione mentre noi, per un’ora, abbiamo tirato pallonate“. Su Martusciello bersaglio delle critiche:Voi leggete i social, che sono uno strumento incisivo per capire gli umori del pubblico. Ma io preferisco guardare il lavoro sul campo e prendo gli aspetti positivi. Abbiamo una difesa con numeri all’altezza di squadre di medio alta classifica con giocatori che invece sono da Empoli. I meriti ci sono, abbiamo fiducia in Giovanni“. Sul problema del gol: “Voglio pensare che Giovanni abbia in mente qualcosa di alternativo per risolvere il problema. Attendiamo con ansia il rientro di Mchedlidze, ma nel frattempo dobbiamo fare qualcosa di diverso. Questo è evidente“.

Anche il difensore azzurro Manuel Pasqual ha parlato in settimana: Sui fischi: “Il tifoso che paga il biglietto ha diritto di fischiare come applaudire, ma se dovessi stare qui a vedere tutte le prestazioni che abbiamo offerto c’erano altre partite in cui lo meritavamo. Col Genoa non siamo stati remissivi, la nostra mentalità è quella di provare sempre a vincere e questo è quello che abbiamo fatto”. Sul gol che manca: “I numeri parlano chiaro, questo non gioca a nostro favore. Io però devo guardare sempre l’insieme: quando parlavamo bene della difesa dicevamo che il merito era di tutti, specialmente degli attaccanti. Adesso rispondo che probabilmente è anche colpa di chi non mette le punte in condizione di segnare se questo gol non arriva”. Sullo stato d’animo: “I fischi si accompagnano all’amarezza di non aver fatto risultato. La carriera di un giocatore passa anche per queste cose, ma ha ragione Maccarone: chi ha più esperienza può gestire meglio la pressione, quindi se c’è da attaccare qualcuno è bene prendersela coi più vecchi”. Sulla sfida contro il Chievo: “E’ una squadra attrezzata, ha giocatori di grande esperienza ed è difficile da superare. Hanno ottimi giocatori in tutti i reparti“. Sul calo di concentrazione nei secondi tempi: “Non c’è un motivo particolare se perdiamo le partite nella ripresa. Abbiamo affrontato squadre forti e altre ne affronteremo, ma se portiamo a casa un risultato positivo questo può darci molto”. Sul vantaggio sulle inseguitrici: “Io avrei firmato per avere questo vantaggio a questo punto del campionato, ma noi questo non dobbiamo guardarlo. E’ un campionato strano? Ogni anno è così. Noi guardiamo cosa fanno gli altri, ma dobbiamo sapere che siamo padroni del proprio destino e fare la corsa su noi stessi. Se noi vinciamo, quelle dietro possono fare quello che vogliono ma noi restiamo davanti“.

FANTAPILLS

fantapills– Croce: nelle ultime partite indiscutibilmente il migliore dell’Empoli. Polmoni, cuore e tecnica a servizio dell’Empoli e dei fantallenatori che punteranno su di lui.

– Pucciarelli: da tanto, troppo tempo non riesce ad essere incisivo sotto rete. Che domenica sia la volta buona?

– Skorupski: punito nel finale di partita contro il Genoa, nonostante una prova più che buona. L’Empoli non può prescindere dalle sue parate per strappare il risultato a Verona.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy