Casa Empoli: Martusciello schiera la formazione tipo, l’unico dubbio è Mchedlidze

Report del venerdì: contro la Juventus, Martusciello è alle prese col dubbio riguardante l’impiego di Mchedlidze.

di Giulio Maria Garofalo

Dopo la sconfitta subita contro la Lazio, l’Empoli, agli ordini di Mister Martusciello, si prepara per la prossima e difficilissima sfida da disputare allo Juventus Stadium contro la Juventus, prevista per sabato 25 febbraio alle ore 20:45.

EMPOLI: REPORT ALLENAMENTO

Alcuni dubbi di formazione per l’Empoli, che sta preparando la sfida contro la Juventus seguendo il solito programma di allenamenti giornalieri che si protrarrà fino a venerdì, giorno in cui è stata anticipata la rifinitura, dato che gli azzurri dovranno scendere in campo sabato sera. In attacco, Mchedlidze è alle prese ancora con problemi alla schiena che lo mettono a serio rischio per la partita di Torino. Croce ed El Kaddouri, invece, sembrano aver superato gli acciacchi patiti nella sfida contro la Lazio, anche se il dubbio sulla loro presenza dal primo minuto verrà sciolto soltanto a ridosso della partita. Se il georgiano non dovesse recuperare, in attacco Maccarone affiancherà Pucciarelli. Per il resto, Martusciello schiererà la formazione tipo, una volta fugati i dubbi riguardanti i già citati Croce ed El Kaddouri, pronti ad essere sostituiti il primo da uno tra Mauri e Buchel ed il secondo da Marilungo o Thiam, con Pucciarelli spostato nell’evenienza sulla trequarti.

EMPOLI INTERVISTE: GHELFI E MACCARONE

Nei giorni successivi al match perso contro la LazioFrancesco Ghelfi, amministratore delegato degli azzurri, ha parlato sulle pagine del Tirreno a proposito della differenza tra Empoli e Juventus in termini di cifre: “In questo caso il confronto non è proprio proponibile. La Juve ha un fatturato che va dai 350 ai 400 milioni, noi di 50. Con il solo costo del cartellino di Higuain, 90 milioni, noi ci facciamo 3 stadi e ce ne avanzano pure 10 per fare la squadra. I ricavi dei bianconeri sono di 105 milioni, i nostri di 30 e perché abbiamo avuto la fortuna e il merito di arrivare decimi nello scorso torneo“. Sulla spartizione dei ricavi: “È il sistema che non funziona. In Italia la forbice di introiti, fra diritti tv e contributi di Lega, fra le prima è l’ultima è di 5 a 1. In Inghilterra di 2 a 1. E non a caso, poi, il campionato lo vince il Leicester. Che, certo, ha saputo spenderli, i soldi. Ma ha avuto 100 milioni, non 20. Qui da noi, invece, se non cambieranno le cose per tanti anni ancora dovremo parlare dello scudetto del Verona. Roba che risale alla stagione 1984/1985“. Sullo stadio: “Il progetto è pronto, i partner ci sono tutti, il piano economico finanziario sta prendendo forma. Aspettiamo un responso dal Credito sportivo per il finanziamento“. Sui tempi di realizzazione: “Ora sono nelle mani di altri. Entro metà marzo spero di avere il via libera dal Credito sportivo e, dunque, portare tutto in Comune. Ma ho già fatto l’errore di indicare tempi che poi per mille motivi si sono allungati. Quindi una data non la dico più“.

Big Mac, invece, è tornato sull’episodio che lo ha visto protagonista alla fine del match contro la Lazio, cioè sul mancato saluto ai tifosi, sulle pagine della Nazione e del Tirreno : “E’ stato un errore. Non era mai capitato e non capiterà mai più. Siamo usciti a testa bassa, ci giravano per la sconfitta, ma questa non è una giustificazione. Mi dispiace e chiedo scusa a nome dei compagni, ora non pensiamoci più“. Sul gol numero 100 in maglia azzurra a Torino: “L’importante è che serva alla causa. Lo aspetto con ansia, ma mi auguro che sia decisivo. Ce la siamo sempre giocata con le nostre armi, sappiamo che fare punti a Torino è più difficile che da altre parti ma se partiamo battuti possiamo stare a casa“.

FANTAPILLS

fantapills– Croce: mai sotto la sufficienza nelle ultime uscite, se sarà della partita risulterà sicuramente fastidioso col suo dinamismo, anche di fronte al forte centrocampo bianconero.

– Krunic: dopo il gol contro Lazio, è chiamato ad una prova di maturità e sostanza. Non sarà facile, ma sta vivendo il momento migliore di forma della stagione.

– Difesa: inutile dire che, di fronte alla capolista, non è consigliabile inserire alcun elemento del pacchetto arretrato dell’Empoli, anche nel caso in cui Allegri applichi un largo turnover.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy