Conferenza Chievo – Maran: “Dobbiamo valutare De Guzman e Inglese”

Il tecnico clivense è intervenuto alla vigilia della sfida casalinga contro la Fiorentina.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby
Maran Chievo Verona

Rolando Maran non l’ha proprio digerita. Secondo il tecnico clivense, l’eliminazione in Coppa Italia del suo Chievo, per via di un rigore molto dubbio allo scadere concesso proprio alla Fiorentina prossima avversaria in Campionato, dovrà essere il motore dell’anticipo di domani pomeriggio al Bentegodi. Tanti gli spunti fantacalcistici offerti da Maran nella consueta conferenza stampa della vigilia, durante la quale il Mister gialloblu si è soffermato principalmente sulle condizioni fisiche di alcuni dei suoi ragazzi.

MARAN SULLA FIORENTINA

“Abbiamo preparato la partita come volevamo e nel modo giusto. Andremo in campo carichi. Io mi auguro che i ragazzi possano fare leva sull’episodio che ha deciso la gara di Coppa Italia proprio contro la Fiorentina, per trovare la determinazione e la rabbia giusta. A mio parere, i viola sono una delle squadre più difficili da affrontare. Dovremmo essere corti per colmare le distanze in maniera facile e per limitare il dispendio di energie nella fase di non possesso palla. Dovremmo anche essere bravi ad avere la personalità per fare la gara, senza concederci a loro”.

MARAN TRA FORMAZIONE E INDISPONIBILI

“Tra i convocati non ci saranno sicuramente Frey, Radovanovic, Spolli e Rigoni. Dobbiamo poi valutare le condizioni di alcuni, come ad esempio De Guzman ed Inglese che hanno accusato problemi influenzali. Hetemaj ha svolto pochi allenamenti col gruppo e Cacciatore ne ha fatto soltanto qualcuno in più di lui. Alla vigilia del match, non so ancora chi ho a disposizione e domani mattina prenderò una decisione circa la formazione. Floro Flores? Ha sempre messo il massimo impegno e la massima disponibilità. Non c’è niente da rimproverare al ragazzo. Gli auguro il meglio in questa nuova avventura a Bari”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy