Casa Chievo: vittoria nella Sportitalia Cup, Meggiorini MVP del torneo

La squadra di Maran, impegnata nel triangolare con Brescia e Folgore Caratese, si aggiudica il trofeo grazie a Meggiorini, premiato come migliore in campo.

di Stefano Civini

Ultimo impegno amichevole per il Chievo, che conclude il precampionato nel migliore dei modi. A Carate Brianza (MB) si è giocata la prima edizione della Sportitalia Cup, che ha visto impegnate, oltre ai gialloblu, anche il Brescia e la compagine locale, la Folgore Caratese, militante in serie D. Ottima vittoria per 3-0 nel primo match contro il Brescia, fresco di eliminazione nella Coppa Italia per mano del Pisa. Nel secondo incontro scendono in campo molti ragazzi provenienti dalla Primavera, e ne esce una partita più equilibrata ma comunque vinta meritatamente. Un bel Chievo quello ammirato in Brianza, dove è riuscito a ritrovare un bel gioco e una solidità difensiva che in questa prestagione era mancata spesso anche contro avversari di livello molto inferiore. Da segnalare Birsa nell’atipico ruolo di mezzala sinistra e Meggiorini, premiato come miglior giocatore del torneo, trequartista.

CHIEVO-BRESCIA 3-0 – IL TABELLINO

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Frey, Dainelli (24′ Spolli), Cesar (24′ Gamberini), Gobbi; Hetamaj, Radovanovic, Birsa; Meggiorini; Pellissier, Inglese. A disposizione: Seculin, Bressan, Pogliano, Sardo, Sbampato, Costa, Bobb, Damian, Depaoli, Sofian, Lazarevic, Da Silva.

BRESCIA (4-3-3): Gagno; Boniotti, Cistana, N.Lancini, Coly; Crociata, Modic, Ndoj; Camara, Bonazzoli, Strada (18′ Bisoli). A disposizione: Serraiocco, Paderna, Marconi, Gentili, Mangraviti, Bertoli, Rosso.

Marcatori: 5′ Meggiorini, 30′ Spolli, 40′ Meggiorini

CHIEVO-BRESCIA 3-0 – MATCH REPORT

Parte subito forte il Chievo, che sfrutta immediatamente il divario tecnico tra le due squadre per portarsi in vantaggio con un bel tiro dal limite dell’area di Meggiorini, sul quale nulla può Gagno. Il Brescia cerca la reazione, ma riesce solamente a creare occasioni dalla distanza che non impensieriscono Sorrentino. Al 21′ Inglese dalla destra serve Pellissier in mezzo all’area, il capitano clivense stoppa la palla e la appoggia all’accorrente Meggiorini, che manda alto. Al 28′ Frey fa partire un buon cross dalla destra, lo raccoglie Inglese che di testa non trova la porta. Due minuti più tardi Birsa mette in mezzo un corner dalla destra e Spolli, entrato da poco al posto di Dainelli, insacca. Provano a rispondere i lombardi con una conclusione dal limite di Crociata, il tiro è centrale e Sorrentino non si fa sorprendere. Al 41′ Birsa, schierato mezzala sinistra per le assenze di Izco e Castro, lancia Gobbi sulla sinistra, e sul suo cross basso si fa trovare pronto Meggiorini che realizza la doppietta personale.


CHIEVO-FOLGORE CARATESE 1-0 – IL TABELLINO

CHIEVO (4-3-1-2): Seculin; Sardo, Gamberini (23′ Sbambato), Spolli (23′ Poiano), Costa; De Paoli, Damian, Bobb; Kiyine; Da Silva, Lazarevic (41′ Danieli). A disposizione: Bressan.

FOLGORE CARATESE (4-4-2): Olzak; Colonna, Concina, Perego, Neto; Antonucci, Catinali, Vaccaro, Innocenti; Cigliano, Di Renzo. A disposizione: Cavana, Concato, Derosa, Moreo, Simeri, Pontiggia, Laringe, Di Simone, Guercilena, Nogueira.

Marcatori: 20′ Damian

CHIEVO-FOLGORE CARATESE 1-0 – MATCH REPORT

Formazione clivense imbottita di giovani ragazzi della Primavera. Partono nuovamente bene gli uomini di Maran, con Lazarevic che sfrutta un errato retropassaggio della difesa brianzola, facendosi però parare il tiro da Olzak. Replica la Folgore, con Di Renzo che prova la conclusione, parata senza problemi da Seculin. Al 16′ bel tiro dalla distanza di Da Silva, che finisce alto di poco. Pochi minuti più tardi arriva il vantaggio dei veneti, grazie a Damian che si inserisce centralmente e sfrutta un cross dalla destra. Ancora pericoloso Di Renzo che prova la conclusione dalla destra, trovando solo l’esterno della rete. Al 25′ è bravissimo Olzak a evitare il raddoppio del Chievo, deviando in angolo un gran tiro di Costa. Di fatto quella del terzino gialloblu è l’ultima occasione della partita, che si trascina senza sussulti fino al triplice fischio finale.

FANTAPILLS

fantapills_03Meggiorini: con la sua doppietta decide la prima partita, ma è notevole, come sempre, il suo spirito di sacrificio. Schierato trequartista per l’obbligato arretramento a mezzala di Birsa, Riccardo rincorre gli avversari quasi fino alla sua area, e dopo pochi secondi lo trovi pronto a far ripartire l’azione. Uomo ovunque e goleador allo stesso tempo.

Difesa: finalmente una bella partita a livello difensivo. Il Brescia non è mai riuscito ad entrare in area, trovando solo conclusioni dalla distanza, mentre la Folgore ha creato qualche piccolo scompiglio solo dopo le uscite di Spolli e Gamberini.

Inglese: piano piano sembra entrare in forma. Stavolta ha solo un’occasione, e neanche così semplice, ma lavora molto per la squadra.

Hetemaj: quanti chilometri percorre ogni volta? E raramente corre a vuoto, o per recuperare palla o per cercare l’inserimento, lui corre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy