Casa Chievo: Birsa in gruppo, Hetemaj verso il forfait e si ferma anche Meggiorini

Report del giovedì: tutte le ultime news dalla sede gialloblu.

di Stefano Civini

Dopo l’importantissima vittoria casalinga di sabato contro il Cagliari, gli uomini di Maran sono tornati ad allenarsi nella giornata di martedì per preparare la complicata trasferta di Torino. Per l’occasione tra i gialloblu rientrerà Birsa, tornato ad allenarsi regolarmente in gruppo, mentre le speranze di vedere in campo Hetemaj e Floro Flores sono ridotte al lumicino. Le brutte notizie arrivano da Meggiorini, il quale non si è allenato con i compagni.

CHIEVO: REPORT ALLENAMENTO

Martedì sono ripresi gli allenamenti a Veronello con una doppia seduta. Solita mattinata di lavori in palestra con il Professor Roberto De Bellis che, dopo un riscaldamento atletico iniziale, ha proposto una serie di lavori di forza alternati a test ed esercitazioni su accelerazioni e frenate. Nel pomeriggio dopo una breve attivazione a secco, la squadra ha svolto delle esercitazioni sulla fase offensiva prima con sagome e poi con i ragazzi della Primavera, proseguendo con possessi palla e partita finale su un campo di 70 metri di lunghezza. Mercoledì Pellissier e compagni hanno svolto un allenamento pomeridiano iniziato con una breve attivazione fisica e proseguita poi in campo con una partita a ranghi misti.

CHIEVO: REPORT INFORTUNATI E SQUALIFICATI

– Birsa: lo sloveno è tornato ad allenarsi col gruppo alla ripresa degli allenamenti, è dunque recuperato e a Torino ci sarà.

– Hetemaj: il problema muscolare accusato con la nazionale finlandese non gli consente ancora di allenarsi, poche le possibilità che prenda parte alla trasferta di Torino.

– Floro Flores: l’infortunio subito nei minuti iniziali della partita col Cagliari non sembra grave, ma contro i granata non ci sarà.

– Meggiorini: era stato proprio lui a sostituire Floro Flores sabato scorso al Bentegodi, tornando a calcare i campi dopo l’infortunio che lo ha tenuto fermo per un mese. In questi giorni non si è allenato, la sua presenza è quantomeno in dubbio.

CHIEVO INTERVISTE: PELLISSIER

Il capitano Sergio Pellissier è stato invitato alla Facoltà di Scienze Motorie dell’Università degli Studi di Verona per aprire il ciclo tematico di quattro incontri su ‘I valori che lo sport può trasmettere’. Nell’occasione ha rilasciato un’intervista ai microfoni di ChievoTV: “Fanno piacere domande su quello che è stato il mio percorso. Essere un uomo simbolo vuol dire che tutti si identificano in te e sanno che su di te possono contare: da quel punto di vista io ci sono sempre e voglio dare il mio contributo per il bene del Chievo. I giovani non ascoltano sempre e questo dispiace, perché vorresti insegnare loro tanto. E’ anche giusto però che ognuno commetta determinati errori e capisca perché ha sbagliato: c’è chi lo capisce ascoltandoti e chi invece ha bisogno di sbatterci sopra per capire. Questo fa parte della vita e sicuramente anch’io ho commesso degli errori da giovane. Se hai tanta esperienza puoi insegnare tanto, ma bisogna trovare anche le persone che ti ascoltano. La fortuna del Chievo sono i tanti veterani che ci sono qui: hanno molti anni di esperienza alle spalle, hanno la testa giusta e sono di esempio anche se magari nello spogliatoio non parlano molto. A volte non serve parlare, ma basta dare l’esempio in campo e il giovane per forza ti deve seguire”. 

FANTAPILLS

fantapills_03– Sorrentino: il Torino ha un potenziale offensivo di tutto rispetto, con 17 gol in 6 partite interne è il terzo miglior attacco casalingo del Campionato. Solitamente il portiere gialloblu è uno dei consigliati del Chievo, stavolta meglio evitare di schierarlo.

– Castro: dopo la sosta delle Nazionali è parso in crescita, il momento negativo sembra essere passato e contro il Cagliari è stato uno dei migliori. In una partita comunque molto difficile potrebbe rendersi pericoloso in contropiede e con i suoi inserimenti.

– Pellissier: il forfait certo di Floro Flores e quello possibile di Meggiorini giocano a favore del capitano gialloblu, per il quale aumentano le possibilità di partire dal primo minuto. E’ alla ricerca del centesimo gol in serie A, ha dichiarato che gli piacerebbe segnarlo al Bentegodi ma siamo certi che darà il massimo per raggiungere quel traguardo, anche se dovesse accadere lontano dal suo stadio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy