Casa Chievo: ancora fermi Meggiorini e Rigoni

Report del lunedì: tutte le ultime news dalla sede gialloblu.

di Stefano Civini

Gli uomini di Maran sono tornati al lavoro dopo la sconfitta di misura con la Juventus capolista, in vista dell’anticipo casalingo di sabato contro il Cagliari. Per il match contro i sardi sarà difficile rivedere in campo Meggiorini e Rigoni, ancora a riposo la scorsa settimana. I gialloblu torneranno oggi ad allenarsi dopo i due giorni di riposo concessi dal mister.

CHIEVO: REPORT ALLENAMENTO

I gialloblu si sono ritrovati martedì a Veronello per la ripresa degli allenamenti, focalizzando la seduta su esercitazioni di possesso palla e di conclusioni in porta. Mercoledì, dopo un iniziale lavoro in palestra, Pellissier e compagni hanno svolto delle esercitazioni ad alta intensità su sprint e conclusioni in porta, seguite da partitelle a tema a campo ridotto. Giovedì è stata la giornata dedicata ai lavori di reclutamento e coordinazione su tavole propriocettive e alle esercitazioni tecniche di squadra. Venerdì si è giocata l’amichevole contro l’Olimpia Lubiana, detentrice dello scudetto sloveno e attualmente in testa alla classifica.

CHIEVO: REPORT AMICHEVOLE

A.C. ChievoVerona: Seculin, Frey (24′ st Gobbi), Gamberini, Sardo, Costa, Izco (34′ st Dainelli), Radovanovic, Bastien, De Guzman, Pellissier (24′ Jallow), Inglese. Allenatore: Rolando Maran

NK Olimpia Lubiana: Seliga (1’st Brijak), Klinar, Zarifovic, Kelhar, Krefl, Matic (1′ st Novak), Mirkic, Alves (26′ st Shadrach), Velikonja (1’st Benko), Eleke (26′ st Babunski), Kirm (14′ st Issah). Allenatore: Luka Elsner

Marcatori: 22′ pt De Guzman, 24′ st Eleke

Maran approfitta delle assenze dei nazionali per mescolare un po’ le carte e dare minutaggio a chi ha giocato poco. Da segnalare un Radovanovic in ripresa e un Bastien molto attivo dal punto di vista della corsa. Bene De Guzman, autore del momentaneo vantaggio, anche se ha alternato spesso buoni spunti a delle pause. Inglese ha confermato il suo momento no, mentre capitan Pellissier come al solito si è mostrato molto generoso e voglioso di far bene. Positivo il rientro di Jallow dopo i problemi muscolari che lo hanno tenuto fermo nelle scorse settimane.

CHIEVO: REPORT DALLE NAZIONALI

Sono solo tre i giocatori del Chievo impegnati con le relative Nazionali. Hetemaj non è sceso in campo nella partita tra Ucraina e Finlandia, mentre Birsa e Cesar sono stati protagonisti della vittoria per 1-0 della Slovenia su Malta. Il difensore, che indossava la fascia da Capitano, ha giocato una buona partita, contro un avversario comunque non particolarmente ostico. Il trequartista invece è restato in campo 70 minuti, venendo poi sostituito da Omladic: partita sufficiente la sua, anche se un po’ troppo discontinua.

CHIEVO INTERVISTE: MEGGIORINI E PELLISSIER

Riccardo Meggiorini ha rilasciato un’intervista al quotidiano L’Arena: “Ventura mi stima ed io stimo il mister, ma so anche che in attacco ci sono delle gerarchie ben precise e anche giocatori più attrezzati di me. Se potessi proporrei Castro per la maglia azzurra. Lo scorso anno ero partito meglio probabilmente, ma quello che conta sono i risultati della squadra. Questo infortunio non ci voleva, mi auguro di ripartire in fretta. Stavo carburando nel modo giusto, ma ora voglio lasciarmi tutto alle spalle. Contro la Juventus nel primo tempo abbiamo retto alla grande, nella ripresa dopo il gol di Pjanic ci siamo un po’ sbilanciati concedendo alla Juve delle occasioni per segnare la terza rete. Credo che la prestazione del Chievo sia stata nel complesso buona. Parlando di classifica io continuo a guardare in basso e gli obiettivi di squadra vengono prima di qualsiasi altra cosa: questo al Chievo nessuno deve dimenticarlo mai. Mi auguro di raggiungere la salvezza con un po di anticipo e magari di segnare qualche gol da qui a fine campionato”.

Il capitano Sergio Pellissier è invece stato raggiunto dal Corriere Veneto: “Il centesimo gol sarebbe bello se arrivasse al Bentegodi, magari sotto la curva dei nostri tifosi. Provo una sensazione bella e allo stesso tempo stressante nel tirare i rigori: se sbagli ti criticano, se segni sono applausi. Ci vuole coraggio e voglia di fare gol a tutti i costi. Ne ho tirati di rigori importanti, tipo nel derby di ritorno di due anni fa sul 2-1 per l’Hellas. Gli attaccanti non segnano? Ad inizio stagione facevamo risultati e quindi nessuno se ne accorgeva. In questo momento dobbiamo giustamente caricarci sulle spalle il problema: le qualità ci sono, prima o poi ci sbloccheremo. Ognuno di noi deve fare qualcosa in più, ma ci mettiamo sempre il massimo impegno e questo non è in discussione. Io non mollo mai e ormai ho un ruolo ben preciso: cercare di contribuire entrando a gara in corso. Essendo un attaccante, entro sempre con l’idea di segnare e non penso ad altro”.

fantapills_03FANTAPILLS

– Castro: il Cagliari arriverà a Verona con un centrocampo in emergenza, tra infortuni e squalifiche. Ad approfittarne potrebbe essere lui, capace di far male ai sardi con i suoi inserimenti.

– Pellissier: i sardi in trasferta hanno subito ben 19 reti in 6 partite. Il capitano è carico, e anche se dovesse partire dalla panchina, cosa non scontata visto il momento di forma degli altri attaccanti clivensi, potrebbe rendersi pericoloso da subentrante.

– Jallow: finalmente il giovane gambiano è tornato ad assaggiare il campo. Dopo un ottimo pre-Campionato aveva convinto Maran a non cederlo in prestito, scendendo in campo a Firenze nella seconda giornata di Campionato per gli ultimi cinque minuti. Poi un infortunio muscolare lo ha tenuto fermo a lungo, ma ora è pronto a tornare e dovrebbe venir convocato per la partita col Cagliari, anche se difficilmente verrà chiamato in causa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy