Casa Cagliari: Joao Pedro ispira, Sau colpisce, è 1-0 sul Terek Grozny

Il Cagliari conclude il ritiro a Pejo con la vittoria per 1-0 sulla squadra russa.

di Andrea Riefolo, @Andrea_Rie2

Partita ben più impegnativa della precedente quella svoltasi oggi pomeriggio a Celledizzo contro il Terek Grozny, squadra della massima serie russa. Un Cagliari pimpante e a tratti aggressivo vince per 1-0 con il gol al 5′ minuto del bomber sardo Marco Sau.

CAGLIARI – TEREK GROZNY 1-0

Cagliari primo tempo
CAGLIARI (4-3-1-2): Storari; Pisacane, Ceppitelli, Capuano, Murru; Padoin, Di Gennaro, Ionita, Joao Pedro; Sau, Gianneti. All. Rastelli.

Cagliari secondo tempo
CAGLIARI (4-3-1-2): Rafael; Padoin, Salamon, Krajnc, Murru (Russu); Ionita (Tetteh), Di Gennaro (Munari), Deiola, Joao Pedro (Pajac), Farias, Cop. All. Rastelli.

Marcatori: Sau.

Seconda amichevole stagionale nel ritiro di Pejo per il Cagliari di Massimo Rastelli. La squadra sarda ha una gran voglia di far divertire il pubblico e va subito in vantaggio con Sau con una girata di sinistro dopo un corner di Di Gennaro. Sempre il Cagliari si fa pericoloso prima con Giannetti e poi di nuovo con Sau, ma i loro tiri sono intercettati dall’estremo difensore della squadra ospite. Dopo un tiro a fil di palo di Padoin, il Terek Grozny inizia a farsi a vedere in avanti, ma tutte le velleità offensive sono fermate da un ottimo Ceppitelli. Nel secondo tempo il ritmo della partita cala, anche a causa delle tante sostituzioni che interrompono l’amichevole. Da segnalare il rigore sbagliato da Farias al 72esimo minuto e un palo degli avversari dopo un’incertezza di Russu. Rastelli può comunque ritenersi soddisfatto della prova dei suoi giocatori.

FANTAPILLS

fantapills1Joao Pedro sembra interpretare sempre meglio il ruolo di trequartista, facendosi trovare tra le linee e iniziando le azioni più pericolose della squadra sarda. Ha ancora qualche pausa di troppo, ma le sensazioni sono positive.
Padoin quest’oggi ha giocato mezzala destra, ha mostrato la sua solita caparbietà risultando uno dei migliori in campo. Si candida ad essere un sano portatore di 6,5.
Ceppitelli è sembrato in grande forma, ha stoppato con eleganza tutte le sortite offensive avversarie.
Calci piazzati: nel primo tempo tutti di Di Gennaro, nel secondo di Pajac, esclusa una punizione dalla distanza calciata ottimamente di potenza da Salamon.
Farias, in mancanza di Joao Pedro ha battuto il rigore (sbagliandolo), si candida dunque ad essere il secondo rigorista della squadra o, comunque, uno dei papabili in assenza del trequartista brasiliano.
Farias e Giannetti sono apparsi quelli più appesantiti da questi primi 10 giorni di ritiro. Prove insufficienti le loro.
Sau è il solito cecchino d’area di rigore. Infortuni permettendo, quest’anno punterà alla doppia cifra.
Pisacane è, di natura, un terzino molto bloccato, sconsigliato quindi al fantacalcio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy