Cagliari: come cambia il centrocampo senza Dessena e Barella

Scopriamo come verrà ridisegnato il centrocampo rossoblù dopo gli infortuni di Dessena e Barella.

di Andrea Riefolo, @Andrea_Rie2

Continua il periodo nero per il Cagliari: è di ieri la notizia che sia per Dessena, che per Barella gli infortuni sono più gravi del previsto. Dessena, uscito dopo pochi minuti dal campo nella partita contro la Lazio, ha riportato “una disgiunzione miotendinea del bicipite femorale“, ci sarà bisogno di ulteriori controlli per definire i tempi di recupero, ma c’è chi parla di stagione già finita. Per Barella, infortunatosi durante la rifinitura, si tratta di un “trauma distorsivo del comparto mediale del ginocchio destro”. I primi esami  hanno evidenziato una lesione del legamento collaterale mediale, starà fermo minimo un mese. Rastelli dovrà quindi ridisegnare il centrocampo, essendo stati Dessena e Barella due perni del centrocampo fino a questo momento.

CHI GIOCHERÀ A CENTROCAMPO?

Con le assenze in contemporanea di Dessena e Barella, diventano imprescindibili Padoin e Ionita. I due centrocampisti, arrivati quest’anno a Cagliari, saranno praticamente quasi sempre titolari, sia in un centrocampo a quattro, che in un centrocampo a tre. Quindi, nel caso in cui vi servisse un titolare fisso per riempire gli slot di centrocampo, potete virare su loro due. Il centrocampista italiano vi garantirà solo titolarità, mentre quello moldavo, grazie ai suoi inserimenti, potrebbe portarvi anche qualche bonus. Come regista si giocheranno il posto Di Gennaro e Tachtsidis, con il secondo al momento favorito, grazie alla maggiore fisicità che tanto piace a Rastelli.
Un’altra soluzione potrebbe essere l’avanzamento di Isla a centrocampo, con lo spostamento di Pisacane come terzino destro, soluzione spesso utilizzata da Rastelli nei mesi precedenti.
Nel caso in cui l’allenatore del Cagliari proponga un centrocampo a 4 o a 5, sulla fascia sinistra può essere schierato Farias, come già accaduto in passato.

POSSIBILI OUTSIDER?

Il giocatore che, vista la carenza a centrocampo, potrebbe rivelarsi un possibile outsider ed avere maggiore spazio in questo finale di stagione è Faragò. Il centrocampista calabrese, proprio domenica, ha esordito al Sant’Elia, entrando al posto di Dessena, la sua prestazione non è stata esaltante, ma la speranza di vedere il giocatore ammirato a Novara c’è. Nelle leghe numerose può quindi essere acquistato, potrebbe evitarvi di giocare in 10 nelle giornate di campionato finali. A centrocampo ci sarebbe anche Deiola, ma anche lui ha problemi fisici, dovrebbe comunque tornare per disputare il finale di stagione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy