Casa Bologna: Donadoni ritrova Masina e Nagy. Sarà ancora 4-2-3-1?

Report del venerdì: a Cateldebole Saputo assisterà all’ultima partita della stagione che vedrà impegnato il Bologna contro la Juventus Campione d’Italia.

di Matteo Di Sabatino

Ci siamo, la stagione 2016/17 volge al termine e per molti sostenitori del FC Bologna questo significa fianalmente la fine di un cammino travagliato, intrapreso con ben altri presupposti, e che si concluderà invece con un piazzamento simile a quello dell’anno scorso. La cosa più preoccupante, al di là delle numerose sconfitte, è stata la grande mancanza di fiducia in se stessi che ha riguardato alcuni giocatori, e che ha messo in secondo piano anche l’efficacia degli schemi utilizzati: illuminanti in tal senso sono state le parole rilasciate da Donadoni alla vigilia del match contro l’Atalanta, in cui il tecnico bergamasco ha sottolineato come, per conseguire grandi risultati, ci vogliano innanzitutto grandi motivazioni e tanta fiducia nelle proprie qualità. Ultima chiamata allora per i felsinei che possono contare su una Juventus che arriverà a Bologna fortemente rimaneggiata e con la testa già a Cardiff. Sarebbe inoltre l’occasione ideale per incrementare il magrissimo bottino di vittorie contro i bianconeri al Dall’Ara (solo 3 negli ultimi 50 anni) che per l’occasione festeggerà anche i 90 anni dalla sua costruzione. Sotto gli occhi di Saputo, giunto in città per un summit utile a definire il budget e gli obiettivi di mercato, i rossoblu avranno l’occasione di regalare a lui ed ai tifosi un pomeriggio di festa.

BOLOGNA: REPORT ALLENAMENTO

Continua l’allenamento differenziato di Maietta, a questo punto pare quasi certo che il campionato del difensore calabrese sia finito in anticipo. Assieme a lui lo sfortunato Di Francesco, vittima di una ricaduta alla coscia che già gli aveva imposto uno stop di venti giorni. Tutti rientrati in gruppo gli altri, compreso Nagy che potrebbe entrare qualche minuto contro la Juve giusto per ritrovare le sensazioni del campo. Anche Masina ha svolto allenamento con i compagni durante la settimana e dovrebbe riprendersi il suo posto a sinistra in difesa.

FANTAPILLS

fantapills_02, napoli, sampdoria,

– DESTRO: in una stagione a corrente alternata come quella vissuta dall’attaccante ascolano, è difficile dire se sia consigliabile o meno schierarlo in questa giornata. Varrebbe la pena rischiare solo perchè la Juve non si gioca nulla (anche se i bianconeri non vorrebbero perdere nemmeno se impegnati in un torneo di briscola) e lui ha sempre quel gol da segnare per eguagliare il suo record di marcature in Serie A. Per cuori forti!

– VERDI: forse emozionato nel ritrovare i suoi ex compagni di squadra, contro il Milan si è reso autore di una prestazione incolore, ricevendo una delle pochissime insufficienze stagionali. Fresco di convocazione in Nazionale, siamo sicuri vorrà riscattarsi dalla prova opaca offerta sette giorni fa.

– MIRANTE: giusto 10 anni fa festeggiava il ritorno nella massima Serie della Juventus dopo essere stato il vice di Buffon nella stagione passata nel purgatorio della Serie B. Anche di recente il portiere rossoblu ha avuto modo di dichiarare come il numero 1 bianconero sia stato una guida per lui a quei tempi e non ha lesinato complimenti per Gigi. Ma domenica vorrà dimostrare di non essere da meno e sappiamo bene che quando vuole sa essere uno dei migliori portieri del Campionato. Rischiatutto!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy