Casa Atalanta: i nerazzurri divertono e si divertono, 15-0 nella prima amichevole

Casa Atalanta: i nerazzurri divertono e si divertono, 15-0 nella prima amichevole

I ragazzi di Gasperini, nel ritiro di Rovetta, fanno incetta di gol contro il Brusaporto nella loro prima uscita.

di Davide Lunari

Prima amichevole stagionale per l’Atalanta di Gasperini. Nel ritiro Rovetta i nerazzurri hanno subito fatto un’ottima impressione, seppur l’avversario, il Brusaporto, militi in Eccellenza.

Dinanzi ad una cornice di pubblico molto nutrita, e di certo la vicinanza geografica del ritiro aiuta, la Dea ha subito mostrato alcune buone cose. Il mister ha cercato di importare nei nuovi arrivati gli schemi che tante soddisfazioni hanno dato la passata stagione. Prova ne sia l’undici cambiato per intero tra primo e secondo tempo, e le due formazioni fatte scendere in campo già possono dare alcuni interessanti spunti, che analizzeremo in seguito.

CHE ESORDIO CORNELIUS!

Bene, anzi benissimo i nuovi. Sugli scudi il giovane pivot danese, autore di una tripletta. Sarà una bella concorrenza con Petagna. Anche Ilicic ha mostrato subito una buona intesa con Gomez, cercando di fugare immediatamente i dubbi della convivenza tra i due negli schemi tattici del mister. Ottima impressione ha fatto anche Vido, la cui versatilità sul fronte offensivo potrà essere un’arma interessante nel corso della stagione. Buon esordio anche per Orsolini e Haas, autori entrambi di un gol.

NEL SEGNO DEL PAPU

Neanche a dirlo, probabilmente il migliore in campo è stato comunque Gomez, autore da subito di giocate importanti. Sarà indubbiamente lui la star della squadra anche in questa stagione. Spazio (e gol) anche per Kurtic, gol e prestazione anche per Hateboer, oltre al cammeo di un Petagna che ha abbreviato le sue vacanze per essere presente in ritiro, e in un quarto d’ora scarso ha trovato per ben due volte la via del gol.

L’amichevole, oltre ad aver permesso di trovare gloria per gli avanti, ha anche evidenziato fin da subito una discreta tenuta difensiva, considerando che sia Berisha che Gollini sono stati praticamente inoperosi.

ATALANTA – BRUSAPORTO 15-0 – IL TABELLINO

Reti: 10’, 42’ e 45’ pt Cornelius, 30’ pt Orsolini, 38’ pt Kurtic, 2’ e 9’ st Gomez, 12’ e 37’ st Hateboer, 14’ (su rigore) e 25’ st Ilicic, 19’ st Haas, 32’ st Vido, 38’ e 44’ st Petagna.
Atalanta PT: Berisha; Toloi, Mancini, Masiello; Castagne, Cristante, Pessina, Gosens; Orsolini, Cornelius, Kurtic.

Atalanta ST Gollini; Del Prato, Palomino, Bastoni; Hateboer, Haas, Freuler, Spinazzola; Ilicic, Vido (36’ st Petagna), Gomez. All. Gasperini.

NOTA A MARGINE

Molto interessante vedere le formazioni che ha fatto scendere in campo il mister. Premessa l’assenza di Caldara (ancora in vacanza) e un Petagna a mezzo servizio per lo stesso motivo, la Dea del primo tempo è scesa in campo con  la formazione titolare dalla cintola in giù (Berisha, Toloi, Mancini, Masiello), con Mancini prima riserva di Caldara. Quindi il primo tempo serviva alla difesa titolare di avere gli avanti non titolari, e dunque potenzialmente trovarsi più in difficoltà. Mentre nella ripresa è successo il contrario, ovvero con centrocampo e attacco titolare, salvo Petagna che ha giocato gli ultimi 12 minuti. Dunque, il 3-4-3 che ha in mente mister Gasperini in questo momento (ovviamente siamo ancora all’inizio del ritiro, la situazione è in assoluto divenire) è: Berisha; Toloi, Caldara (Palomino), Masiello; Hateboer (Castagne), Haas (Kurtic), Freuler, Spinazzola (Gosens); Ilicic (Orsolini), Petagna (Vido, Cornelius), Gomez.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy