Casa Atalanta: Gomez e Toloi a segno, sconfitta ai rigori con l’Eintracht Frankfurt

Casa Atalanta: Gomez e Toloi a segno, sconfitta ai rigori con l’Eintracht Frankfurt

Gli uomini di Gasperini, all’esordio stagionale tra le mura amiche, sconfitti ai calci di rigore dall’Eintracht Frankfurt nel Trofeo Bortolotti dopo una prestazione convincente. Partita ricca di emozioni, a segno Gomez e Toloi.

di Daniele Cravino

Lo Stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo ha ospitato la XXII edizione del Trofeo Achille e Cesare Bortolotti. Al debutto davanti al proprio pubblico, la nuova Atalanta targata Gasperini ha affrontato, in una partita combattuta e tirata fino all’ultimo, i tedeschi dell’Eintracht Frankfurt (squadra di bassa classifica nell’ultima Bundesliga). Le reti bergamasche di Gomez nel primo tempo e Toloi nella ripresa (assist rispettivamente di D’Alessandro e Gomez) hanno pareggiato la doppietta di Meier per l’Eintracht, che si è poi aggiudicato il trofeo ai rigori. Prossimi appuntamenti per la Dea l’esordio nella TIM Cup 2016-2017 tra una settimana e prima di Serie A contro la Lazio domenica 21 Agosto.

ATALANTA-EINTRACHT FRANKFURT  2-2 (5-6 d.c.r.) – IL TABELLINO

ATALANTA: Sportiello; Masiello (31′ s.t. Dramé), Toloi, Zukanović; Conti (39′ s.t. Raimondi), Kessie (18′ s.t. Carmona), Kurtić, Spinazzola (44′ s.t. Djimsiti); D’Alessandro (25′ s.t. Freuler), Paloschi (25′ s.t. Petagna), Gomez. A disposizione Bassi, Mazzini, Stendardo, Caldara, Gagliardini, Migliaccio, Allenatore: Gian Piero Gasperini.

EINTRACHT FRANKFURT: Hradecky; Varela, Abraham, Chandler, Oczipka; Rebic (27′ s.t. Castaignos), Mascarell, Huszti, Gacinovic (45′ s.t. Blum); Hrgota, Meier (35′ s.t. Seferovic). A disposizione Lindner, Regasel, Fabian, Flum, Hasebe, Krothe, Bunjaki. Allenatore: Niko Kovač.

MARCATORI: 14′ p.t. Gomez (A), 27′ e 40′ p.t. Meier (EF), 40′ s.t. Toloi (A)

SEQUENZA RIGORI: Gomez (A) gol, Huszti (EF) gol, Petagna (A) gol, Seferovic (EF) parato, Raimondi (A) gol, Blum (EF) gol, Sportiello (A) parato, Mascarell (EF) gol, Zukanović (A) palo, Hrgota (EF) gol.

ATALANTA-EINTRACHT FRANKFURT  2-2 (5-6 d.c.r.)  – MATCH REPORT

L’approccio degli uomini di Gasperini alla partita è molto positivo ed i primi 20’ sono esclusivamente di marca bergamasca. Dopo due buone occasioni capitate sui piedi di Kurtic e Paloschi, è il Papu Gomez al 14’ ad infiammare il pubblico di casa infilando il portiere ospite su un invitante cross di D’Alessandro. Sull’onda del vantaggio, l’Atalanta continua e spingere ma, dopo aver fallito tre ghiotte opportunità per il raddoppio, viene punita dal cinismo ospite. Meier prima ribadisce in rete una respinta di Sportiello (27’), poi completa il sorpasso tedesco con un preciso pallonetto che scavalca il portiere bergamasco al 40′.
La ripresa si apre con un’Atalanta propositiva che va subito a caccia del pari. Zukanovic e Kessiè all’53’ si vedono ribattere le loro conclusioni dall’attenta difesa tedesca, mentre è Gomez, vero trascinatore della squadra di Gasperini, ad andare ad un soffio dal goal quando al 78’ la sua conclusione viene salvata sulla linea di porta. Nonostante la stanchezza cominci ad affiorare e la girandola di sostituzioni interrompa il ritmo degli attacchi atalantini, la Dea non demorde ed i suoi sforzi vengono premiati all’85’ quando Toloi insacca con una gran deviazione una magistrale punizione di Gomez. La partita si chiude sul 2-2 e la lotteria dei rigori premia l’Eintracht Frankfurt (decisivi gli errori al dischetto di Sportiello e Zukanovic).

ATALANTA-EINTRACHT FRANKFURT  2-2 (5-6 d.c.r.)  – LE PAROLE DI GASPERINI

Ho avuto tante indicazioni positive, come tenuta, come atteggiamento, come occasioni da gol e come prestazione. Quindi è sicuramente stata un’ottima gara.  Zukanovic è un giocatore che ha personalità, sicurezza, non è ancora al meglio della condizione perché è alle prime partite dopo tanto tempo. Ha fatto uno spezzone giovedì e ora un’altra gara stasera, ma si vede che è un giocatore che ha uno spessore che ci sarà d’aiuto. Cabezas è un ragazzo che gioca sulla fascia, è conosciuto in Sudamerica perché è arrivato alla finale di Copa Libertadores che equivale alla nostra Champions League. Nonostante sia giovane, ha già un buon curriculum alle spalle. La sua dote migliore è la velocità, ma sono importanti anche l’aspetto tecnico e la personalità e noi speriamo che possa maturare in fretta”.

FANTAPILLS

fantapills_02, napoli, sampdoria,– Le idee di Gasperini hanno già plasmato un gioco offensivo molto efficace e pungente. Tante le occasioni da goal per il tridente atalantino.

– Gomez si conferma un top player assoluto, costantemente alla ricerca della giocata killer. D’Alessandro in condizione campionato, si candida come uomo assist per eccellenza.

-Meccanismi difensivi da rivedere, specialmente l’intesa Zukanovic-Toloi. Entrambi si sono però dimostrati pericolosi in aerea avversaria sulle palle inattive.


Fonte: www.atalanta.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy