Casa Atalanta: Continua la preparazione nel ritiro di Rovetta

Lavoro intenso di Gasperini con la squadra, con doppie sedute giornaliere fissate per tre settimane. Le parole di Paloschi e D’Alessandro a Sky Sport.

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

Si lavora senza sosta al centro sportivo Marinoni, sede del ritiro nerazzurro. Anche oggi doppia seduta di allenamento, molto lavoro atletico e esercitazioni tecnico-tattiche agli ordini di Gasperini. Questo non ha impedito a Marco D’Alessandro e Alberto Paloschi di concedersi per qualche minuto agli inviati di Sky Sport.

D’ALESSANDRO E PALOSCHI A SKY SPORT

D'AlessandroMarco D’Alessandro, esterno d’attacco della dea, ha parlato dell’arrivo di Gasperini e del suo futuro ai microfoni di Sky Sport: “Mi sento uno dei più veloci in serie A e sotto quel punto di vista mi sento di poter sfidare tutti. Al Bari facevo sempre le sfide con Alvarez ma le vincevo. Gasperini? Questi primi giorni di ritiro sono pesanti perché lavoriamo molto sulla corsa e la fatica si sente. Il mister cura molto la fase offensiva e per me è una cosa importante e sono contento di questo inizio. Sento la fiducia dell’ambiente e dell’allenatore ed è la cosa più importante. Io ce la metterò tutta, vogliamo migliorare la stagione precedente e speriamo di fare un campionato importante. Percassi mi ha dichiarato incedibile? Fa piacere, la società è sempre stata al mio fianco e volevo dirgli che quest’anno darò qualcosa in più rispetto agli altri anni per renderli felici. Europa? Il primo anno i tifosi chiedevano l’Europa ed è stato un anno difficile. La squadra ha grandi potenzialità, prima pensiamo alla salvezza, poi vediamo”.

Paloschi3Ai microfoni di Sky Sport si è presentato anche il neo acquisto Alberto Paloschi, ecco le sue parole: “Ci sono tanti stimoli, già da dopo la presentazione ho apprezzato il calore dei tifosi e l’organizzazione della società. Il mister ha portato nuovi metodi di lavoro e tutti vogliamo fare una grande stagione. L’Atalanta è una società ambiziosissima e molto organizzata che cerca sempre di migliorarsi. I giocatori sono nelle condizioni di far bene, adesso tocca a noi. Sogno Europa? Ci sono tutti i presupposti per far bene, ma il nostro primo obiettivo è la salvezza. Una volta raggiunti i 40 punti vedremo. L’esperienza in Premier? Sono felice di averla fatta. E’ arrivata la chiamata dal direttore (Giovanni Sartori, ndr) e mi sono sentito subito importante. Non ci ho pensato un secondo e sono felicissimo di questa scelta. La Premier è uno dei campionati più belli. E’ normale che quando si va all’estero serve ambientarsi. All’inizio ho avuto qualche difficoltà, poi mi sono inserito bene. Questa esperienza mi è servita molto e ora sono felice di essere tornato. Eder del Portogallo? Ci siamo incrociati, io arrivavo e lui se ne stava andando. L’ho solo salutato, ma non conosciuto“.

LAVORO ATLETICO A ROVETTA, DOMANI AMICHEVOLE CON FORMAZIONE LOCALE

Intanto è continuata anche oggi la preparazione per gli uomini di Mister Gasperini nel ritiro nerazzurro. Doppia seduta di allenamento, molto lavoro atletico e esercitazioni tecnico tattiche. A parte Migliaccio, per lui lavoro in piscina e palestra, mentre Dramè ha svolto parte della seduta in gruppo per poi dedicarsi ad una sessione individuale. Domani è prevista la prima amichevole stagionale contro la Rappresentativa Val Seriana, calcio d’inizio alle 16:30 a Rovetta, e nessun allenamento in programma al mattino.


fonte: Atalanta.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy