Fantacalcio 2015/16 – Ecco come costruire una rosa vincente!

Fantacalcio 2015/16 – Ecco come costruire una rosa vincente!

Un’indagine statistica sulle composizioni delle rose vincenti della passata stagione

di Fabio Lilliu

Ogni fantallenatore, prima di fare l’asta, cerca di pianificare la rosa che verrà; chi sommariamente, chi nei minimi dettagli. Al di là dei giocatori da prendere, la cosa interessante è decidere come sarà composta la rosa: c’è chi punta almeno due top a centrocampo, chi vuole un attacco devastante, chi va sul modificatore, e tante altre strategie.
Quali di queste, però, poi portano effettivamente a vincere? Premesso che, se attuata bene, ogni strategia può portare alla vittoria, abbiamo fatto un’indagine statistica sulle rose vincenti della stagione 2014-15 (nota anche sul forum Gruppo Esperti con il nome di Metodo Lele-Lamatrice, dal nome degli ideatori), e le abbiamo confrontate con i risultati dell’anno scorso.

Risultati

È risultata in media una composizione delle rose ripartita in questo modo.
Per le leghe a 8:

  • Portiere top o semitop
  • Un difensore top, un semitop (o solamente due semi), cinque titolari e una scommessa
  • Un centrocampista top, due semitop, tre-quattro titolari, una-due scommesse
  • Un attaccante top, un semitop, due titolari e due scommesse.

Per le leghe a 10:

  • Portiere top
  • Un difensore top, un semitop (o solamente due semi), quattro-cinque titolari e una-due scommesse
  • Un centrocampista top, un semitop (o due semitop), quattro titolari, due scommesse
  • Un attaccante top , un semitop (o due semitop) ,due titolari e due scommesse.

Salta subito all’occhio la differenza tra le due leghe: essendoci ovviamente meno disponibilità di giocatori, in lega a dieci si tende ad arrangiarsi di più con scommesse in difesa o a intervenire maggiormente al mercato di riparazione, mentre a centrocampo e in attacco i giocatori di livello iniziano a scarseggiare, e un top in attacco il più delle volte è una strategia che non paga nelle leghe più numerose, a meno di attuarla particolarmente bene. Controtendenza invece il dato dei portieri, nonostante la concorrenza più agguerrita i migliori estremi difensori fanno la differenza.

Confronto con la scorsa stagione

Rispetto alla scorsa stagione, la composizione delle rose della lega a otto è variata sensibilmente: meno difensori top, principalmente per il fatto che alcuni di loro (vedi Chiellini e Lichtsteiner) hanno deluso le aspettative quest’anno; meno centrocampisti top ma più semitop, dato invece dovuto al fatto di trovare più giocatori in seconda fascia e meno in prima, e gli addii di Cerci e Cuadrado hanno contribuito a impoverire questo dato. Infine il dato dell’attacco sembra essersi spostato in favore dei top e delle scommesse, il primo in particolare per il gran numero di allenatori che hanno puntato su Tevez, unico giocatore davvero in grado di spostare gli equilibri delle leghe a parte le ultime giornate, il secondo perchè lo stesso identico discorso si può fare con il connazionale e “successore” Dybala, magari comprato a pochissimo a settembre ma che ha cambiato le sorti del fantacalcio del possessore.
In conclusione, ogni fantallenatore decide come costruirsi la propria rosa e quale strategia attuare. L’unica cosa da non dimenticare mai è l’equilibrio: si può puntare forte su un reparto, ma senza trascurare gli altri!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy