Strategia d’asta, ecco le squadre su cui puntare

Vi spieghiamo perché puntare sulle milanesi e sulle squadre di media fascia

di Stefano Giustini, @Alobrasil74

Siamo a meno di un mese dall’inizio del campionato di serie A, a poche ore dai sorteggi dei calendari, e già milioni di utenti possono fantasticare sui giocatori da prendere nelle “sanguinose” aste private.

Le coppe europee e i maledetti turn-over

A quanti di noi è successo di vedere i nostri top di reparto in panchina, per l’avvicinarsi degli impegni della Champions o Europa League? Sicuramente è capitato a tutti, e le imprecazioni non saranno mancate, magari proprio nello scontro diretto il vostro Tevez si riposa contro il Chievo, con la ferita che diventa una pugnalata quando  il tuo avversario ha la riserva del tuo giocatore in campo. Cerchiamo di trovare una soluzione, con la strategia giusta questo problema potrà essere evitato.

Milan ed Inter…

I tifosi non saranno contenti, ma siamo sicuri che i fantallenatori faranno salti di gioia: Milan ed Inter non giocheranno le Coppe quest’anno. Bene, puntate sui big delle milanesi senza paura dei turn-over. Bacca, Icardi, Jovetic, Luiz Adriano, Hernanes, Bonaventura, tutti più appetibili, è qui la festa.

…e le medio-piccole

Naturalmente come ogni anno consigliamo sempre i titolari delle squadre medio piccole da affiancare ad un vostro big. Quindi prendete carta e penna e segnatevi i vari Toni, Di Natale, Berardi, Paloschi, Quagliarella, Pandev, Duvan Zapata, Pavoletti… che non giocano le coppe europee.

Un occhio alla scorsa stagione

Un esempio è sotto gli occhi di tutti, nell’ultimo campionato, chi ha puntato su Toni, Berardi, Menez, Iago Falque, Felipe Anderson  oggi  sta ancora festeggiando una possibile vittoria a premi nella sua lega. E come potete constatare nessuno di questi era impegnato nelle coppe europee.

Considerazioni finali

Odiate i turn-over, le panchine dei vostri big a ridosso delle coppe? Ora avete la soluzione, sedetevi comodi in poltrona o allo stadio a vedere Champions league ed Europa league, sarete più rilassati, il vostro fegato rimarrà innocuo agli eventi perchè non avrete neanche l’ansia che un  vostro giocatore si faccia novanta minuti alla morte o torni rotto dal turno infrasettimanale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy