Morata bomber da notti europee, riuscirà a diventarlo anche in Serie A?

Morata bomber da notti europee, riuscirà a diventarlo anche in Serie A?

Alvaro Morata si trasforma nelle notti di Champions League, adesso è il momento di diventare decisivo anche in Serie A

di Redazione Fantamagazine

Torino, Madrid, Berlino, Manchester e di nuovo Torino. Queste le tappe del tour europeo di Alvaro Morata, iniziato il 5 maggio, e proseguito ieri sera: l’attaccante spagnolo della Juventus ha eguagliato il record di Alessandro Del Piero, andando a segno per 5 partite consecutive in Champions League. Se il cammino del bomber spagnolo nelle notti europee non sembra avere sosta, si deve anche rilevare come quello in Serie A attenda ancora il semaforo verde per prendere il via. Infatti, in questo campionato, il numero 9 di Massimiliano Allegri non è ancora apparso  sul tabellino dei marcatori. Morata è atteso dal popolo bianconero e da tutti i suoi fantallenatori: l’anno scorso è stato di ambientamento al campionato italiano, questa stagione deve essere quella della concreta e definitiva affermazione nella classifica marcatori.

Morata è decisivo in Europa, quando inizierà a segnare anche in campionato?

Il bottino di Morata nella scorsa stagione ammonta a 8 goal realizzati, in 29 presenze. Quest’anno le partite in cui è sceso in campo sono 4, ma è doveroso sottolineare come i minuti raccolti ammontino soltanto a 142. Inoltre, durante la preparazione (come accaduto l’anno scorso) lo spagnolo ha subito un infortunio che, inevitabilmente, ha causato un ritardo di condizione. Vuol dire che Morata non giocherà tantissimo come la passata stagione? No. Di questi tempi, un anno fa, lo spagnolo doveva ancora ambientarsi e, in più, aveva la forte concorrenza di Llorente, da cui poi è uscito vincitore. Adesso, le cose sono cambiate e Allegri non rinuncerà, eccetto infortuni, a Morata. Un piccolo svantaggio di cui, però, tutti erano al corrente riguarda i calci di rigore. La situazione “rigorista” nella Juventus è ancora incerta: dagli 11 metri una volta si è presentato Dybala, un’altra volta Pogba. Il numero 9 bianconero sa calciare i rigori, ma bisognerà attendere il prossimo rigore per sapere se si incaricherà lui o lascerà l’impiego. Perchè parliamo dei calci di rigore? Perchè non bisogna aspettarsi di ritrovare nei primi posti della classifica marcatori di Serie A un calciatore che non batte i rigori. Per fortuna, Alvaro Morata non ha la necessità di tirare dagli 11 metri per andare in goal. Considerando le difficoltà che ha la Juventus in campionato non si può aspettare ancora: è arrivato il momento per Morata di essere decisivo in Serie A. Difficile che non ci riesca.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy