Missiroli al fantacalcio: da tenere o da tagliare?

Cosa fare con Missiroli al fantacalcio alla luce delle attuali condizioni fisiche.

di Niccolò Villani, @WillyBlueEyes

Il 2016 non è stato certamente un anno indimenticabile per Simone Missiroli. Tormentato dagli infortuni il centrocampista del Sassuolo ha vissuto i 365 giorni praticamente sempre in infermeria. I numeri parlano chiaro: da gennaio a dicembre è sceso in campo appena 13 volte; dati che diventano ancora più sconcertanti se si analizzano le gare dove è andato a voto (10) e quelle in cui è riuscito a partire titolare (9). Non essendosi trattato di un singolo infortunio, ma di diversi problemi muscolari e conseguenti ricadute, il ragazzo ha sempre faticato a trovare il giusto ritmo, subendo un nuovo problema fisico quasi sempre immediatamente dopo il rientro.

Missiroli doveva essere la classica certezza per i suoi possessori, che potevano contare su una titolarità indiscussa, una media voto eccellente (6,27), che lo classificava tra i primi 11 centrocampisti della Serie A per questo dato, e un rendimento costante, in quanto era schierabile anche in partite sulla carta complicate. I bonus sono sempre stati pochi, 3/4 reti a stagione di media, ma schierandolo spesso, per la titolarità e il buon rendimento in termini di voti (soprattutto nelle leghe numerose), non era nemmeno così difficile prendere uno dei suoi pochi +3. Purtroppo per lui, e per i suoi fanta-allenatori, anche questa prima parte di stagione lo ha visto più in infermeria che in campo, facendogli perdere l’appetibilità che lo caratterizzava a inizio stagione. Per di più, quando ormai sembrava vicino al rientro dopo circa due mesi e mezzo di assenza, ha fatto appena in tempo a giocare quattro partite che ha patito l’ennesimo infortunio, sempre muscolare. Come spesso capita coi giocatori del Sassuolo, la società non ha comunicato nulla riguardo i possibili tempi di recupero.

Missiroli al fantacalcio: da tenere o tagliare?

La squadra è già al lavoro per la prima partita dell’anno, nella quale affronterà il Torino. Se nei report degli allenamenti dovesse essere presente, allora potete tranquillamente tenerlo. Stesso discorso nel caso in cui Di Francesco dovesse esporsi rassicurandovi su un rientro anche non immediato, ma comunque ipotizzabile in tempi brevi. Se invece dovesse essere qualcosa di più serio, obbligando il giocatore a stare fuori anche solo fino a febbraio, a questo punto il taglio diventerebbe probabilmente la soluzione migliore. Fantacalcisticamente parlando, l’appetibilità di Missiroli a settembre era buona, ma non altissima; giocatore da 4°/5° fascia in leghe da circa 10 giocatori. Il classico elemento con un ottimo rapporto qualità/prezzo, da usare per completare il reparto titolare con la certezza di un buon voto,  ma sicuramente nulla di assolutamente insostituibile. Questi continui infortuni lo rendono poco affidabile al fantacalcio, e per un giocatore che faceva della sua affidabilità il punto di forza, tutto ciò è un problema. Il consiglio è di provare a vedere se può rientrare entro la metà di gennaio; se così non dovesse essere, allora sarà giunto il momento di tagliarlo e di dare un’occhiata alla vostra lista svincolati, per attingere da lì in caso di alternativa discretamente affidabile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy