Matos, quale sarà il suo ruolo all’Udinese ed al fantacalcio?

Il prodotto del vivaio della Fiorentina ha firmato un quadriennale fino a Giugno 2020

di Mauro Miani, @mauromiani90

Il giovane brasiliano Ryder Matos (1993) dopo il non esaltante prestito al Carpi sembrava destinato a finire all’Atalanta, poi Gino Pozzo ,che stava già trattando l’acquisto di Mario Suarez per il Watford, si è inserito prepotentemente nella trattativa riuscendo a strappare l’attaccante e portarlo in Friuli. Il prezzo del cartellino è stato valutato in circa 2,5 milioni di euro ed il giocatore ha firmato un quadriennale fino a Giugno 2020. Dopo un buon avvio di stagione con la maglia del Carpi l’attaccante è finito ai margini del progetto, poichè faceva parte di quel gruppo di giocatori arrivati in estate in prestito e che sono stati “epurati” dal ritorno di Castori che si è voluto affidare al gruppo che aveva conquistato la A. Fino a quel momento i suoi numeri però non erano affatto malvagi, infatti contando sia il Campionato che la Coppa Italia viaggiava a circa 1 gol ogni 3/4 partite, numeri che in prospettiva parlavano di una decina di gol stagionali.

Titolarità: Scarso
Salute: Buono
Bonus: Discreto
No Malus: Discreto
Lega a 8: 6° slot
Lega a 10: 6° slot

Matos, quale sarà il suo ruolo all’Udinese?

L’arrivo del brasiliano è di fatto coinciso con la partenza in prestito di Aguirre, andato al Perugia, in cerca di minuti e spazio in serie B per continuare il processo di maturazione che ad Udine sarebbe stato ostacolato dalla troppa concorrenza. Matos arriva ad Udine per completare un reparto già abbastanza assortito in cui la coppia titolare è Thereau-Zapata e con una leggenda come Di Natale relegato ad un ruolo marginale, a causa soprattutto di problemi fisici. L’attaccante brasiliano ha giocato un po’ in tutti i ruoli dell’attacco: prima punta, seconda punta e persino esterno in un tridente, all’Udinese potrebbe agire come seconda punta agendo di fatto come Thereau svariando molto sul fronte d’attacco alle spalle di una prima punta. Al momento però le gerarchie paiono ben delineate con Matos che presumibilmente sarà la quinta/sesta punta al pari di Perica, che però parte al momento davanti a lui.

Matos al Fantacalcio

Ne consegue che l’appetibilità del giocatore sia abbastanza scarsa, infatti Matos non è mai stato un bomber, ed un ruolo da riserva non lo aiuterà di certo a trovare una continuità di prestazioni e di gol. L’operazione dell’Udinese è  stata fatta più con un occhio al futuro che alla stagione corrente, per cui non conviene puntarci e se lo avete in rosa potete pensare allo svincolo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy