E se fosse Merkel l’uomo in più per il centrocampo dell’Udinese?

Il nazionale kazako, di origini tedesche, potrebbe essere una delle sorprese di Colantuono.

di Mauro Miani, @mauromiani90

Colantuono ha sorpreso tutti quando, dopo appena un giorno dal suo arrivo in ritiro, a deciso di convocare Alexander Merkel per l’amichevole con lo Shalke04, giocando gli ultimi 30 minuti e non demeritando affatto. Ma agli occhi di tifosi e soprattutto al mister non dev’essere passata inosservata la prestazione nel secondo tempo contro il Panathinaikos dove, in un centrocampo molto giovane formato da Fernandes e Badu mezzali, l’ex Milan è stato provato in cabina di regia. Merkel si è fatto notare con molte giocate intelligenti e propositive sintomo di come il giocatore stia facendo di tutto per convincere Colantuono a puntare su di lui.

Possibile sorpresa?

Merkel, arrivato a Udine come contropartita nell’affare che ha portato Floro Flores al Genoa, non ha mai convinto pienamente in Friuli raccogliendo con Guidolin solamente 5 presenze dal Gennaio 2013 al Gennaio dell’anno dopo quando venne mandato in prestito al Watford, dove venne impiegato in 11 partite realizzando anche 1 rete. L’anno scorso venne scartato pure da Stramaccioni venendo mandato nuovamente in prestito, questa volta in Svizzera al Grasshoppers dove non è mai riuscito a convincere raccogliendo solo 8 presenze. Ma come mai questo giocatore non riesce a trovare continuità? Le sue caratteristiche tecniche sono indiscutibili, quello che proprio non va è l’atteggiamento con cui spesso lo si vede scendere in campo. Molle, compassato, senza alcuna grinta e quella voglia di “mangiare” l’erba che tanto piace a tutti gli allenatori, ed è per questo che fino ad ora Merkel non ha mai fatto breccia nei vari mister.

Nuova vita?

Colantuono però potrebbe essere l’allenatore giusto per provare a cambiare un calciatore che è comunque ancora giovanissimo, 23 anni, e che potrebbe dire molto anche in Serie A. In un centrocampo povero tecnicamente come quello friulano un Merkel rigenerato potrebbe essere un’ottima pedina ed al momento sembra che la cura del nuovo mister stia funzionando, ma è ancora presto per parlare di rinascita del nazionale kazako. Ma allo stato attuale i fatti sono questi, un giocatore che doveva essere solamente di passaggio potrebbe entrare nella rosa finale ed addirittura potrebbe ritagliarsi uno spazio.
Ed in ottica fantacalcio? Merkel non è mai stato un centrocampista dal grande appeal fantacalcistico e quindi anche dovesse imporsi dubito potrebbe essere più di un tappabuchi, ma tenerlo d’occhio non costa nulla. Soprattutto, anzi quasi esclusivamente, per coloro che giocano in leghe molto numerose.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy