Focus on: Joao Mario, un pilastro nelle fila del centrocampo del Portogallo

Focus on: Joao Mario, un pilastro nelle fila del centrocampo del Portogallo

Un “ragazzo d’oro” attira l’attenzione di mezza Europa e molti talent scout lo seguiranno ad Euro2016

di Riccardo Cerrone, @riki171980

Vantare a soli 23 anni una clausola rescissoria pari a 45 milioni di euro non è certamente da tutti i professionisti del calcio mondiale. In poche occasioni si ricordano cifre di questo tipo per un giovane, stiamo parlando di Joao Mario.

JOAO MARIO: CARATTERISTICHE TECNICHE

Gioca nel ruolo di centrocampista centrale ed è dotato di un fisico possente, allo stesso tempo, grazie a delle doti tattiche non indifferenti, sa destreggiarsi sia da mediano davanti alla difesa che da interno con libertà di spinta. Ha concluso la stagione appena terminata con lo Sporting Lisbona con 34 presenze fra campionato e coppe europee condite da 6 gol e 9 assist. Ha un calcio di tutto rispetto nel piede destro: due dei gol segnati in campionato sono arrivati grazie ad una doppietta siglata contro l’Arouca nell’ultima giornata della Superliga portoghese. Il primo gol è stato frutto di un destro secco ad incrociare dal limite dell’area, mentre il secondo l’ha messo a segno con un destro a giro da posizione defilata. E sapete chi c’era ad ammirare questo spettacolo: Piero Ausilio per l’Inter di Mancini.

JOAO MARIO: CHE UTILITÀ AL FANTAEUROPEO?

La concorrenza c’è, ed è tanta. In mezzo al campo al Portogallo non mancano certo i palleggiatori, ed i centrocampisti abili nell’inserimento, quindi il buon Joao Mario potrebbe avere problemi nel trovare spazio. Certo che potrebbe essere un profilo valido per fare una scommessa da ultimo slot a centrocampo, visti i presupposti di cui parlavamo prima. Nulla è garantito, ma tentar non nuoce.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy