Fantamondiale Russia 2018: scheda ottavi Uruguay-Portogallo

Fantamondiale Russia 2018: scheda ottavi Uruguay-Portogallo

L’analisi del secondo match valido per gli ottavi di finale del Mondiale 2018.

di Luca Furfaro, @Luca69028030

Finiti i gironi di qualificazione, un solo giorno di riposo e si ricomincia con due grandissimi big match. Subito dopo Francia-Argentina, alle 20:00 del 30 giugno si affronteranno a Sochi Uruguay-Portogallo, due tra le migliori squadre di questo Mondiale. L’Uruguay si presenta con un cammino netto e deciso, avendo concluso il girone con 9 punti, 5 gol segnati e 0 gol subiti. Una macchina da guerra che fa della solidità dei reparti e di un attacco micidiale formato da Cavani e Suarez la propria forza. Il Portogallo a livello di organico non è da meno, i Campioni d’Europa in carica però, hanno faticato nel girone classificandosi secondi alle spalle della Spagna, andando ad un passo dalla clamorosa eliminazione per mano dell’Iran. Ma le partite a eliminazione diretta sono totalmente diverse e, se tra i tuoi giocatori hai uno come Cristiano Ronaldo capace di esaltarsi quando la posta in palio si alza, la differenza in campo tra le due squadre diminuisce.

URUGUAY-PORTOGALLO: LE PROBABILI FORMAZIONI

Uruguay (3-5-2): Muslera; Caceres, Godin, Gimenez; Laxalt, Vecino, Torreira, Bentancur, Nandez; Cavani, Suarez. A disposizione: Campana, Martin Silva, Varela, Coates, Sanchez, Stuani, Rodriguez, Gomez, De Arrascaeta, Gaston Silva, Maxi Pereira, Urretaviscaya. CT: Tabarez.

Portogallo (4-4-2): Rui Patricio; Cedric, Pepe, Fonte, Guerreiro; Quaresma, Carvalho, Adrien Silva, Joao Mario; Guedes, Cristiano Ronaldo. A disposizione: Lopes, Beto, Bruno Alves, Manuel Fernandes, Rúben Dias, Ricardo, Bruno Fernandes, Bernardo Silva, André Silva, Moutinho, Gelson Martins, Mário Rui. CT: Santos.

Immagine

Uruguay: Nandez 60% – Sanchez 40%; Laxalt 40% – De Arrascaeta 30%  – Rodriguez 30%.

Portogallo: Guedes 60% – Moutinho 20% – Andrè Silva 20%.

Immagine

Luis Suarez (Uruguay): l‘uomo decisivo dell’Uruguay, quando più serve el Pistolero con due gol segnati al momento giusto ha reso più semplice il cammino della Celeste. E’ il classico giocatore da grandi partite e dai gol decisivi e, considerando che l’intesa con un Cavani in versione assist-man migliora sempre più, potete aspettarvi scintille dall’attaccante del Barcellona.

Cristiano Ronaldo (Portogallo): neanche a dirlo, chi se non CR7 tra i consigliati di una squadra che dipende sempre più dalle giocate del suo fenomeno. Se il Portogallo ha tutto il diritto di credere e sperare nella qualificazione, è solamente grazie al 33enne di Madeira che, nonostante il rigore sbagliato contro l’Iran, rimane il giocatore più in forma di questi Mondiali.

Immagine

Matias Vecino (Uruguay): difficile trovare un giocatore da sconsigliare in un organico come quello dell’Uruguay, eppure il centrocampista dell’Inter sembra essere uno dei pochi punti deboli della squadra, almeno per quanto riguarda il Fantacalcio. Giocatore spesso ammonito e piuttosto falloso visto il ruolo da interditore, ma attenzione ai calci piazzati.

Gonçalo Guedes (Portogallo): Cristiano Ronaldo non sembra gradirne la compagnia in attacco, eppure il C.T. Fernando Santos lo preferisce ad Andrè Silva. Avendo il solo ruolo di spalla di CR7, non è di certo uno di quei giocatori da schierare, ma trattandosi di partite complicate e decise dagli episodi potrebbe anche sfoderare la prestazione della vita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy