Fantacalcio Sassuolo, quattro scommesse a poco prezzo.

Gazzola, Pellegrini, Sensi e Politano: quattro nomi low cost dal Sassuolo per il vostro Fantacalcio.

di Niccolò Villani, @WillyBlueEyes

Il Sassuolo si candida nuovamente ad essere una delle sorprese della prossima stagione. Le prime quattro uscite ufficiali, tra preliminari di Europa League e Serie A, hanno portato 4 vittorie con 8 goal fatti e appena 1 subito. La strada è ancora lunga, ma l’inizio è stato certamente positivo.
Eppure, dando un’occhiata più approfondita alla rosa, si può notare come anche questa stagione manchino grandi nomi e, eccezion fatta per Matri, la maggior parte degli acquisiti sono stati giovani di prospettiva da valorizzare. Il resto della squadra è composto dall’organico già presente la scorsa stagione, il quale però ha visto due partenze importanti: Vrsaljko e Sansone. Per questo motivo, tra Acerbi e Berardi, tra Consigli e Missiroli, il Sassuolo potrebbe regalare molte scommesse a poco prezzo in ambito fantacalcistico. Scopriamole.

FANTACALCIO SASSUOLO, QUATTRO SCOMMESSE A POCO PREZZO

Marcello Gazzola, terzino destro di esperienza (31 anni e 10 stagioni tra Serie A e B) comincerà il campionato come terzino titolare del Sassuolo. La sua titolarità non è garantita per tutta la stagione, ma la società pare aver deciso di puntare sulla coppia composta da lui e Lirola per quanto riguarda la fascia destra di difesa. Tuttavia, il terzino spagnolo proveniente dalla Juventus pecca di esperienza e, come ogni giocatore della sua età (appena 19 anni) deve ancora completare il proprio percorso di crescita. Questo darà a Gazzola diverse presenze da titolare. Cosa aspettarsi da lui? Pochissimo in termini di bonus, avendo collezionato appena 4 reti su 250 partite in carriera. Tuttavia, risulta un giocatore estremamente ordinato in campo, che difficilmente commette errori grossolani, e che la sua partita la porta spesso a termine con grande impegno. Per questi motivi potrebbe essere apprezzato dai pagellisti in termini di media voto, che dovrebbe risultare molte volte sufficiente. In questi termini, può essere un buon ultimo slot a un credito in leghe numerose, anche per chi utilizza il modificatore; però quasi nulla di più. Attenzione ad un aspetto: Gazzola è uno di quei giocatori il cui voto risente molto dell’andamento della squadra, quindi in molte partite, specialmente in trasferta, risulta poco schierabile.

A centrocampo ci sono un paio di prospetti estremamente interessanti, parliamo di Lorenzo Pellegrini e Stefano Sensi. Del primo abbiamo parlato spesso; è al Sassuolo dalla scorsa stagione, nella quale ha mostrato una crescita interessante durante l’arco del campionato. Da ragazzino senza esperienza è passato a giocarsi partite importanti nel girone di ritorno, anche a causa delle diverse assenze nel reparto centrale. Ha chiuso così la stagione con 19 presenze, 3 reti, una media voto praticamente sufficiente (5,97) e una fantamedia sicuramente positiva (6,32). Ora è il primo dei cambi nel centrocampo neroverde, e dovrebbe aumentare presenze, reti, media voto e fantamedia. Obiettivo raggiungibile ad un credito, o al massimo qualcosa in più. Infatti, sebbene abbia già esordito la scorsa stagione, resta un profilo molto giovane e sconosciuto a molti. Importante sottolineare un aspetto: Duncan potrebbe essere convocato per la Coppa d’Africa e Missiroli è un giocatore che nelle ultime stagioni ha spesso avuto problemi di infortuni. Questi fattori, a cui aggiungiamo una possibile partecipazione all’Europa League, con conseguente turnover, non fanno altro che aumentare le possibilità di Pellegrini di andare a voto (sia da titolare che da subentrante). Vale uno slot basso come sorpresa in leghe numerose (da 8/10 giocatori); importante per chi usa gli slot primavera o Under 21.

Per quanto riguarda Sensi, è un giocatore che gli addetti ai lavori e gli appassionati probabilmente conoscono già. Acquistato durante il mercato di gennaio e lasciato anche il girone di ritorno in Serie B, il ragazzo scuola Cesena ha collezionato 31 presenze nella serie cadetta con numeri decisamente positivi: 4 reti, 4 assist e medie decisamente alte (6,42 di media voto e 6,9 di fantamedia). L’unica pecca i cartellini gialli, ben 10 (una media di un’ammonizione ogni tre partite). In ogni modo, è un giocatore di grande prospettiva; e come Pellegrini, pur partendo dalla panchina, andrà a voto molto spesso. Motivo? Innanzitutto perché il Sassuolo è una società che punta molto nella valorizzazione dei propri giovani, ma soprattutto perché è l’unico delle riserve a poter giocare in tutte le posizioni del centrocampo di Di Francesco: mezzala e centrale. Anche lui può essere acquistato, se non ad un credito, a pochi di più. Vale anche per Sensi il discorso fatto per Pellegrini riguardo le possibili defezioni del reparto e il turnover, che potrebbero regalare al giocatore diversi minuti sia da titolare che da subentrante; anche perché dovrebbe essere il sostituto naturale di Magnanelli, il quale non ha mai avuto una vera e propria riserva nel suo ruolo le ultime stagioni. Come Pellegrini, anche lui può essere acquistato come slot basso in leghe numerose.

Concludiamo con un nome che difficilmente potrà essere acquistato ad un singolo credito, ma che per diverse ragioni può essere preso ad una cifra bassa per un ottimo rapporto qualità/prezzo: Matteo Politano. La scorsa stagione si è conclusa in crescendo: 27 presenze, 5 reti, 1 assist, media voto e fantamedia rispettivamente 6,11 e 6,74. In questo sprazzo di inizio stagione, tra preliminari di Europa League e prima giornata di campionato, ha mostrato un’ottima forma, dialogando molto bene con i compagni e rendendosi spesso pericoloso in area avversaria. L’incognita potrebbe essere legata ad un suo eventuale utilizzo, in quanto il mercato potrebbe portare al Sassuolo un altro esterno offensivo dopo la partenza di Sansone. Tuttavia, in questo momento ha fatto capire a tutti che è pronto per una parte importante nella stagione degli emiliani. Punto estremamente importante a suo favore: la Gazzetta dello Sport l’ha listato centrocampista. Questo potrebbe aumentarne il prezzo, ma l’incognita del minutaggio potrebbe riequilibrarlo. Se schierato come centrocampista, può essere uno dei migliori colpi low cost in tutte le leghe, anche quelle poco numerose.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy