Duel 9a giornata – Donnarumma vs Buffon, chi scegliere al Fantacalcio?

Duel 9a giornata – Donnarumma vs Buffon, chi scegliere al Fantacalcio?

La Scala del calcio di San Siro sarà il degno palcoscenico di un epico duello generazionale, tra un portiere che ha fatto la storia della Juventus e della Nazionale ed uno che ha tutte le carte in regola per ripercorrerne lo straordinario percorso. Questo il sudatissmo verdetto della redazione Fantamagazine…

di Daniele Cravino

Alla vigilia di un Milan-Juventus di alta classifica e difficile pronostico, proviamo ad entrare nella testa e nel cuore dell’inossidabile 38enne Gigi Buffon e a lasciarci trasportare per un attimo dalla fantasia. Per il portierone bianconero, trovarsi di fronte l’esuberante 17enne Gigio Donnarumma sarà come viaggiare nel tempo con la DeLorean di “Doc” Emmett Brown, in una elettrizzante versione 2.0 del ‘Ritorno al futuro firmato Robert Zemeckis. E’ naturale, quasi scontato, paragonare il giovanissimo Buffon di Parma, agli albori di quella che si rivelerà una carriera irripetibile sotto molti aspetti, e l’attuale estremo difensore del Diavolo, un talento predestinato e già eletto come l’erede designato del carismatico capitano della Juventus. Maestro vs Allievo, Esperienza vs Istinto, Presente vs Futuro, le chiavi di lettura sono infinite, ma tutte riconducono ad una sfida stellare che valica i confini del tempo. Eccovi quindi Duel, la rubrica che propone i ballottaggi più intriganti tra le icone assolute della nostra Serie A: Donnarumma vs Buffon, voi su chi puntate?

GIGIO DONNARUMMA, IL GIGANTE BUONO ALLA CONQUISTA DEL MONDO

E’ difficile mettersi nei panni (e nei guantoni) di un portiere diciassettenne che nell’immaginario collettivo è destinato a raccogliere l’eredità di una leggenda vivente come Gigi Buffon. La cosa certa è che servono spalle larghe, una grande personalità ed uno speciale equilibrio interiore per non farsi travolgere dalle pressioni e dalle aspettative AC Milan v US Sassuolo Calcio - Serie Adi questo circo mediatico chiamato calcio. Gigio Donnarumma è un gigante buono con i piedi ben piantati a terra: un baby fenomeno che, oltre a qualità tecniche ed atletiche che lo rendono già un campione di livello internazionale, ha mostrato una maturità ed un piglio degni di un veterano della Serie A. Da quando il portierone di Montella si è impadronito con autorità della maglia di titolarissimo del Milan, Donnarumma è stato automaticamente catapultato nell’elite dei top del fantacalcio: 30 presenze, 29 gol subiti, Mv 6.23, FM 5.23 nella stagione scorsa, 8 presenze, 8 gol subiti, Mv 6.75, FM 5.69 nelle prime apparizioni del campionato in corso. Certo, il suo rendimento è inevitabilmente legato a quello (altalenante) della sua squadra ed alle bizze umorali di una difesa non solidissima, ma i miracoli del prodigio di Castellammare di Stabia gli sono valsi una media voto da far sgranare gli occhi e leccarsi i baffi. Ad oggi, Donnarumma è il miglior estremo difensore della Serie A per fantamedia, ma non tutto è oro quello che luccica: tra le mura amiche, complice l’atteggiamento più spregiudicato e propositivo del Milan, la squadra rossonera ha concesso 6 gol in 4 partite, esponendo il suo estremo difensore agli straordinari per frustrare le sortite offensive avversarie. La Juventus capolista, seppur prosciugata di energie dopo la trasferta di Champions, si schiererà a San Siro con l’undici tipo nell’intento di controllare l’impeto rossonero ed imporre la sua superiorità: resta da vedere come la giovane ed intraprendente truppa di Montella reagirà al cospetto dei primi della classe. Al cospetto di Dybala ed Higuain, non sarà una serata di sbadigli per Gigio, su questo non ci piove.

GIGI BUFFON, IL SUPERMAN PARATUTTO CHE HA FERMATO IL TEMPO 

Mi davano per morto? Ma al funerale non c’è nessuno”. Cosi un orgoglioso Gigi Buffon, all’alba della stoica prestazione in terra francese, respingeva a denti stretti le reiterate critiche ricevute per il suo titubante avvio di stagione. Già, perchè l’eterno Gigi, considerato quasi all’unanimità il miglior portiere che abbia calcato i campi di calcio negli ultimi vent’anni, ha sempre trovato dentro di se le giuste motivazioni per essere sempre al top e per rimettersi in gioco ogni settimana nonostante una bacheca da mille e una notte. Il suo sguardo intenso e Juventus FC v Parma FC - Serie Aconcentrato, la voglia di infilarsi i guantoni e dominare l’area di rigore, la fame insaziabile di trionfi, sono sempre gli stessi di quando, a soli diciassette anni, esordiva in Serie A al Tardini con la maglia del Parma. ‘Superman’ Buffon ha abituato tutti, fantacalcisti inclusi, a raggiungere vette insperate e ridefinire, con agghiacciante continuità, i confini di quello che un estermo difensore può apportare alla propria squadra. Prendiamo la scorsa annata, per esempio, e snoccialiamone le statistiche: 35 presenze, 17 gol subiti, Mv 6.37, FM 5.90. Cifre extraterrestri per un portiere, e non ci dobbiamo quindi stupire se i numeri di questo primo scorcio di campionato hanno fatto, invece, storcere il naso a molti fantallenatori: 8 presenze, 5 gol subiti, Mv 5.79, FM 5.19. La domanda sorge spontanea ed insidiosa: siamo quindi i testimoni del tramonto, tanto inesorabile quanto inevitabile, di uno dei miti assoluti del calcio italiano e mondiale? I freddi numeri non mentono e suggeriscono un repentino calo di rendimento, evidenziato soprattutto da una (sorprendentemente) mediocre media voto. Nelle quattro trasferte affrontate dalla Juventus fino ad ora, Gigi ha blindato la porta e mantenuto l’imbattibilità in tre circostanze (contro Lazio, Palermo ed Empoli), mentre si è dovuto inchinare ad Icardi e Perisisc nei minuti finali del Derby d’Italia: cosa aspettarsi, dunque, dall’attesa sfida di San Siro contro il Milan dell’avanguardista Montella? Sarà in grado Buffon di volare leggiadro tra i pali della sua porta, muoversi come un felino tra erba e gesso e strozzare l’esultanza dei tifosi rossoneri? Lione ci ha dato una preziosa indicazione, il capitano bianconero non è pronto a passare il testimone…

DONNARUMMA VS BUFFON: IL VERDETTO DELLA REDAZIONE FANTAMAGAZINE

Tutte le carte sono in tavola, è l’ora di emettere l’atteso verdetto. Rullo di tamburi, the winner is…

Gianluigi Buffon!!!

Juventus FC v Torino FC - Serie A
Pur riconoscendo il valore assoluto del fenomeno Donnarumma ed il magico momento del Milan targato Montella, la redazione Fantamagazine, chiamata gioco forza ad esprimere una preferenza, emette una sentenza a favore del capitano della Juventus. Una sfida equilibrata, all’ultimo sangue, in cui sono leggere sfumature e piccoli dettagli a fare la differenza. Queste le ragioni che hanno fatto pendere la bilancia verso Gigi Buffon: la caratura mondiale del giocatore, la sua straordinaria capacità di esprimersi al meglio nelle grandi partite, la sua voglia matta di rivalsa dopo le recenti critiche, le motivazioni a mille della Juventus capolista, la superiorità netta della squadra bianconera rispetto ad un Milan in crescita ma ancora fragile, la solidità della BBC (o BBB in caso di assenza di Chiellini e presenza di Benatia), l’altalenante rendimento del tridente rossonero Niang-Bacca-Suso e lo spaventoso peso offensivo del tandem Dybala-Higuain.

Bastian contrario: In un dibattito molto vivo, le voci fuori dal coro, che propendono invece a favore di Gigio Donnarumma, pongono l’accento sull’invidiabile stato di forma del portierone rossonero (confermato dalla sua mostruosa media voto), sulla maggiore freschezza del Milan rispetto ad una Juve spossata dalle fatiche di Champions, sull’eccellente momento di forma della banda Montella (in particolare il tridente d’attacco), sul fattore campo, sul netto calo mostrato da Buffon rispetto all’annata precedente, sulle crepe evidenziate dal reparto difensivo bianconero contro l’Inter di De Boer (e in quel di Lione), e su un possibile appagamento della Juventus (più concentrata sull’obiettivo europeo che su una corsa Scudetto con poche rivali).

In questa aspra lotta Maestro vs Allievo, la nostra spassionata opionione è che Donnarumma potrebbe spuntarla in ottica voto (rendendelo molto appetibile in chiave modificatore), ma che la superiorità della Juventus sui rossoneri consentirà a Buffon di limitare maggiormente i malus e timbrare un migliore fantavoto.

La redazione Fantamagazine si è espressa, ora tocca a voi: appuntamento a sabato sera, nella magica atmosfera dello Stadio Meazza di Milano, per il verdetto finale del campo. Sarà Buffon ad imporre il suo pedigree di campione evergreen o sarà, invece, il baby Donnarumma a rubargli furtivamente la scena? I portieri, per natura del gioco, sono uomini soli, ma nel teatro di San Siro avranno, almeno per una notte, gli occhi del mondo puntati su di loro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy