Crotone, dubbi e consigli al Fantacalcio? Rispondono gli Esperti

Crotone, dubbi e consigli al Fantacalcio? Rispondono gli Esperti

Tante le domande dei fantallenatori sul Crotone di Nicola, facciamo il punto della situazione rispondendo ai vostri dubbi più frequenti.

di Gianluca Masciari

Nella sosta delle nazionali spesso nelle varie leghe private si apre la finestra del mercato di riparazione. Tanti i vostri dubbi e le richieste di consigli fantacalcistici, squadra per squadra. Dal cuore del forum Gruppo Esperti, i topic squadra, la redazione di Fantamagazine ha selezionato le risposte alle domande più frequenti. Andiamo ad analizzare, dunque, tutti i principali dubbi al fantacalcio legati al Crotone di Nicola.

QUALI SONO I DIFENSORI PIÙ APPETIBILI DEL CROTONE?

Nonostante un inizio di stagione travagliato con 24 goal subiti in 12 partite, ci sono dei difensori pitagorici che potrebbero risultare appetibili per le vostre leghe. Un nome su tutti: Rosi. Inizialmente impiegato come centrocampista destro in un 3-4-3 ha fornito ottime prestazioni, sopratutto in fase di spinta. Col cambio modulo, passando all’attuale 4-4-2, viene impiegato come terzino destro e ci ha piacevolmente sorpreso abbinando la solita abilità in fase di spinta con una particolare attenzione in fase difensiva.

Volete qualche dato? MV di 6,19 (si colloca 22esimo tra i difensori in questo inizio di stagione) e FM di 6,5 conditi da 1 goal e 1 assist. Unica pecca i 3 gialli in 9 partite. Rimane comunque il miglior difensore pitagorico, con solo una insufficienza su 8 partite giocate. Azzardiamo addirittura un 4° slot per completare il reparto nelle partite casalinghe dei pitagorici. Altro nome appetibile, più da un punto di vista della titolarità, è Ferrari (MV 5,5 FM 5,42). Per lui 12 gare su 12 giocate, sicuramente un acquisto utile per chi gioca in leghe numerose e non vuole rischiare lo zero, sopratutto nei turni infrasettimanali o in caso di infortuni dei vostri titolari.

HO IN ROSA MARTELLA E CLAITON, SONO DA TAGLIARE?

Partiamo da un presupposto: quelle che sembrano le gerarchie in questo momento, potrebbero essere stravolte in un arco di tempo più o meno lungo. Nicola infatti ci ha abituato a diverse variazioni, sia sotto l’aspetto tattico, sia sugli interpreti da lui scelti. Fatta questa doverosa premessa, concentriamoci sui due difensori che ad inizio anno sembravano i più appetibili della squadra, ma che oggi alla luce delle loro prestazioni e delle conseguenti scelte fatte da Nicola, sembrano aver perso il posto da titolari.

Martella (MV 5,56 FM 5,56) è probabilmente una delle più grandi delusioni fantacalcistiche made in Crotone di questo inizio di campionato. Ci si aspettava un uomo di spinta che potesse macinare chilometri sulla fascia sinistra così come fatto nel 3-4-3 di Juric l’anno scorso in B, assicurando qualche assist e qualche goal. Purtroppo per lui (e per i suoi possessori) oggi il palcoscenico è cambiato, non c’è Juric ma soprattutto la squadra non gira più con il 3-4-3 che esaltava le sue qualità. Non ci resta quindi che consigliarvi, a malincuore, di tagliare o scambiare il terzino.

Una parentesi doverosa è da fare anche per chi avesse pensato di tagliare Martella per prendere proprio il suo compagno di squadra Mesbah. In tutta sincerità non ci sentiamo di consigliarvi questa opzione: sia perché Mesbah non è molto utile a livello fantacalcistico (trovate sicuramente di meglio), sia perché le gerarchie potrebbero nuovamente cambiare. Oltre al danno anche la beffa? No, grazie.

Capitolo Claiton (MV 5,38 Fm 5,31): al capitano, guida della difesa quasi impenetrabile dell’anno scorso, Nicola nelle ultime partite sembra preferire Ceccherini, autore di buone prove quando chiamato in causa.  Anche per lui il nostro consiglio è quindi quello di svincolarlo se siete in cerca di un difensore dalla titolarità assicurata o dalla media voto sufficiente, perché al momento Claiton non sembra essere in grado di offrirvi nessuna delle due opzioni.

PARLIAMO DEL CENTROCAMPO? CONSIGLIATE QUALCUNO?

La situazione del centrocampo rossoblù è quella più intricata. Come già detto, Nicola, dal turno infrasettimanale ha varato un cambio modulo con il quale sembra avere trovata la quadra. In queste 3 partite è stato proposto sempre lo stesso centrocampo con Rohden (MV 5,38 FM 5,38) impiegato come mezzala destra/esterno destro. Prove solide le sue, molto attento in fase difensiva senza disdegnare qualche inserimento pericoloso. Da sottolineare come sia da titolare che da subentrante abbia sempre preso voto.

Capezzi (MV 5,94 FM 5,75) e Barberis (MV 6,13 FM 6,13) coppia centrale. Al momento loro due assicurano maggiore copertura e velocità nel far ripartire l’azione. Interessanti dal punto di vista fantacalcistico in quanto si dividono il compito di battere i piazzati. Non ci sentiamo però di consigliare nessuno, perchè la situazione è in continua evoluzione con cambi di giocatori costanti. Crisetig e Salzano, anche se momentaneamente non titolari, sono due alternative che non devono essere sottovalutate.

TONEV DA TAGLIARE?

Prima parte di campionato a corrente alternata quella di Tonev (MV 5,50 FM 5,40). Buon inizio il suo, poi una serie di piccoli problemi fisici che lo hanno tenuto fuori dai giochi. Dopo un paio di partite anonime,complice anche il cambio modulo, è stato relegato in panchina . E’ probabile che comunque durante la stagione possa ritagliarsi i suoi spazi nel centrocampo crotonese, ma è giusto ricordare ai suoi possessori che dal bulgaro è lecito attendersi un centrocampista dal voto non assicurato, che può offrire la sufficienza e qualche eventuale, sporadico, assist. Il nostro consiglio è dunque quello di svincolarlo, la continuità di prestazioni non è mai stato il suo forte e ad ora con questo 4-4-2 gli spazi sono pochi. Anche in leghe numerose, dove serve sempre avere un voto assicurato, Tonev al momento non può fare al caso vostro.

CHI MEGLIO TRA FALCINELLI E TROTTA?

La prima vera notizia è che il tandem pesante sembra funzionare. Il 50% dei goal rossoblù arriva da loro, rispettivamente tre e due. A livello di titolarità Falcinelli (MV 5,95 FM 6,95)  si è guadagnato il posto fisso sin dal suo arrivo. La sua maggior mobilità e la capacità di inseguire gli avversari per novanta minuti facendo a sportellate con tutti, ha convinto Nicola che lo ha impiegato praticamente sempre. Nell’ ultimo periodo, inoltre, Diego ha avuto buona familiarità col bonus trovandosi al posto giusto nel momento giusto. Capace di sfruttare ogni palla che gli capita.

Trotta (MV 6 FM 7) sembra essersi guadagnato un posto fisso con l’attuale cambio tattico. Più propenso al bonus rispetto al suo compagno Falcinelli. Comunque noi continuiamo a preferire Falcinelli, sia per titolarità sia per una questione di voti in caso di sconfitta, il suo gioco dispendioso potrebbe “colpire” i pagellisti e assicuragli un buon voto. Entrambi, al momento, possono essere considerati come ultimi slot magari da schierare nelle partite abbordabili casalinghe.

CHI E’ IL RIGORISTA DEL CROTONE? 

Nessun rigorista designato, come per stessa ammissione di Nicola. Certo, crediamo non si ripeta più la scenetta Falcinelli-Trotta col Chievo ma sul dischetto va chi se la sente. Al momento gli unici 2 rigori sono stati tirati da Palladino e Trotta. Alla lista dei papabili rigoristi aggiungiamo Falcinelli (che magari batterà il prossimo, visto che non ha avuto la possibilità di tirare i precedenti) e anche Stoian che lo scorso anno ha dimostrato di poterne battere (contro lo Spezia).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy