Consigli Fantacalcio 20a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 20a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Ecco tutte le possibili sorprese per la 20a giornata di campionato!

di Alessandro Mura

Nuova giornata, e quindi nuovo appuntamento con il Fantacalcio. Mancano poche ore allo scoccare della ventesimaa giornata, e con essa giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, gli sconsigliati ed uno speciale per analizzare tutte le possibili sorprese delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 12a GIORNATA – LE POSSIBILI SORPRESE

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori sono delle possibili scommesse per la 20a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.


CHIEVO VERONA – UDINESE

Il match di apertura della ventesima giornata di questa Serie A vede contrapposte Chievo Verona ed Udinese. Tra gli scaligeri scegliamo come possibile sorpresa il giovane belga Bastien, è vero, da lui ci si aspettava di più dopo il bel finale di stagione dello scorso anno, ma  sostituire Castro è un compito arduo. Confidiamo che questa potrebbe essere l’occasione giusta per lui per non far rimpiangere chi ha puntato su di lui in estate, sebbene sia da schierare solo in caso di emergenza o di scarse alternative. Tra gli sfavillanti friulani scegliamo invece Jankto e Stryger Larsen: il ceco dopo molte partite ha interrotto la sua striscia di bonus consecutivi, il gioco di Oddo favorisce i suoi inserimenti ed è quindi auspicato un suo ritorno al bonus. Il difensore danese ha fin’ora agito da difensore centrale dall’avvento del nuovo tecnico, l’assenza di Adnan lo proietta però ad un ruolo più offensivo, quello di esterno, possibile sorpresa del match.


FIORENTINA – INTER

Il secondo anticipo di giornata vede contrapposte Fiorentina e Inter. Tra i gigliati sta rendendo sopra ogni più rosea aspettativa la coppia di difensori centrali: Astori e Pezzalla,  il duo si ritroverà di fronte il capocannoniere del campionato, ma le ultime uscite fanno ben sperare, inseriamo quindi i due difensori tra le possibili sorprese. In casa neroazzurra le cose non stanno andando bene ultimamente, la squadra di Spalletti sembra aver sgretolato tutte le certezze che il tecnico friulano aveva costruito. In questo clima di insicurezza potrebbe salire in cattedra uno che fino a poco fa era in panchina a guardare i suoi compagni vincere, stiamo parlando di Cancelo, che vista l’indisponibilità di D’Ambrosio agirà da terzino destro. Il portoghese è apparso nelle ultime uscite il più brillante fisicamente, che sia arrivata per lui l’ora di prendersi l’Inter con qualche bonus? L’insufficienza è comunque dietro l’angolo vista la sua fatica nel difendere.


TORINO – BOLOGNA

Allo stadio Olimpico di Torino andrà in scena il lunch match di questa ventesima di A, il Torino del neo tecnico Mazzarri ospiterà il Bologna di Donadoni. Nei granata potrebbero giovare dell’arrivo del nuovo allenatore Baselli e De Silvestri: Mazzarri ha sempre avuto un bel feeling con i centrocampisti dotati di un buon tiro e doti di inserimento, sarà Baselli il prossimo? Per quando riguarda il terzino ex Lazio e Samp vale lo stesso discorso, i più attenti ricorderanno bene le brillantii stagioni di Maggio e Nagatomo sotto la guida del tecnico toscano. La scelta di una possibile sorpresa nelle fila dei felsinei è caduta su Palacio, l’esperto attaccante è tornato a completa disposizione di Donadoni ed è pronto a condurre i contropiedi bolognesi.


BENEVENTO – SAMPDORIA

Dopo la prima storica vittoria in Serie A gli stregoni del Benevento ospitano al Vigorito la Sampdoria. L’uomo in più dei campani nelle ultime due uscite è stato sicuramente Lucioni, autore di due grandi prestazioni. Scegliamo lui come possibile sorpresa nelle streghe, e chissà che oltre a guidare la difesa possa pure far vedere le sue doti di colpitore di testa in area avversaria. Nei blucerchiati la possibile sorpresa è rappresentata da Praet, partito alla grande questa stagione e in calo nell’ultimo mese. Confidiamo che questa sia l’occasione giusta per lui di ritornare ai fasti iniziali, in cui serviva assist ai suoi compagni.


NAPOLI – HELLAS VERONA

La capolista Napoli ospiterà al San Paolo il Verona di Pecchia. Il Napoli di Sarri è ormai una macchina quasi perfetta, la sconfitta in Tim Cup è solamente un incidente di percorso e già contro il Verona i partenopei avranno l’occasione di rifarsi. Sorprese vere e proprie non ne esistono, non è tuttavia da escludere che il Napoli sblocchi il risultato su calcio piazzato, ci si aspetta infatti una marea di calci d’angolo a favore della squadra di casa, sempre pericolosa con essi. Il Verona avrà vita difficile al San Paolo, in queste partite si rischia il tracollo ed ad emergere sono soprattutto gli uomini di esperienza, per questo motivo la possibile sorpresa scaligera è Caceres: il difensore ex Juve è dato in partenza e dopo il gol alla sua ex squadra per par condicio vorrà ripetersi al San Paolo, salutando nel migliore dei modi i tifosi veronesi.


MILAN – CROTONE

Esattamente un girone fa il Milan di Montella si sbarazzava facilmente del Crotone di Nicola per 0-3. Diciotto partite dopo la situazione non è più la stessa: entrambe le squadre hanno cambiato guida tecnica e la partita di San Siro non è così scontata come può sembrare. Tra i rossoneri la possibile sorpresa è rappresentata da Calhanoglu, il turco sembra essersi ripreso completamente dall’acciacco fisico ed il suo primo gol su punizione è atteso dai milanisti. Tra i pitagorici da segnalare le belle parole spese da Zenga su Crociata, il giovane è in prestito proprio dai rossoneri e San Siro potrebbe essere il palcoscenico perfetto per lui. Non sarete in molti ad averlo in rosa, chi ce l’avesse può schierarlo in caso di emergenza nel reparto.


GENOA – SASSUOLO

Al Ferraris il Genoa di Ballardini ospita il Sassuolo di mister Iachini. Nel grifone la sorpresa per eccellenza potrebbe essere pepito Rossi, partirà dalla panchina ma la sua voglia di campo e la sua tecnica sopraffina potrebbero fare la differenza se il match risultasse bloccato. Tra i neroverdi attenzione a Consigli, come detto la partita potrebbe risultare bloccata per gran parte del match, i due nuovi allenatori hanno lavorato moltissimo sulla fase difensiva e un doppio clean sheet non è da escludere.


SPAL – LAZIO

Lazio-Spal dell’andata terminò a reti bianche, dopo un girone le due compagini si ritrovano in condizioni molto differenti: al Paolo Mazza di Ferrara scenderanno in campo una Lazio maggiormente rodata e una Spal più bisognosa di punti salvezza. Tra la squadra di casa merita il titolo di possibile sorpresa Grassi, il centrocampista scuola Atalanta è l’unico in grado di dare un po’ di imprevedibilità alla manovra spallina. Tra i laziali le sorprese sono ormai poche, Inzaghi però a differenza del solito deve fare a meno di un paio di titolari, che potrebbero portare il tecnico a schierare una difesa a 4 invece che la solita a 3. Con questo schema tattico potrebbe esaltarsi Parolo, abile negli inserimenti ma limitato quest’anno dal compito di copertura affidatogli dal mister.


ROMA – ATALANTA

All’Olimpico di Roma la squadra di Di Francesco se la vedrà con l’Atalanta di Gasperini. Tra i capitolini i più vogliosi di dimostrare qualcosa sono sicuramente Nainggolan ed El Shaarawy: il primo per mettere a tacere le accuse su una sua condotta non sportiva nei festeggiamenti del Capodanno, mentre il secondo per mostrare al suo allenatore di poter far parte dei titolari dopo le ultime panchine a favore di Schick. Nella Dea la sorpresa (se così si può chiamare) è rappresentata dal Papu Gomez, l’argentino sta dimostrando di aver ritrovato la forma della passata stagione e dopo il gol al San Paolo in Coppa Italia vuole ripetersi pure all’Olimpico.


CAGLIARI – JUVENTUS

Il match che chiude il ventesimo turno di Serie A è quello della Sardegna Arena, dove il Cagliari ospita la Juventus. Tra i padroni di casa la sorpresa potrebbe essere il gol di Pavoletti, la partita per gli isolani sarà perlopiù in difesa ma il Pavo potrebbe colpire alla prima occasione utile. Da schierare tuttavia solo in assenza di valide alternative. Nei bianconeri le sorprese potrebbero essere rappresentate da dei calciatori apparsi in ripresa ultimamente: Dybala sembra avere ritrovato la verve realizzativa, Khedira ha dichiarato di stare bene e noi tutti conosciamo la sua dote negli inserimenti. Chiudiamo con un calciatore non molto propenso al gol ma in grado di spaccare la partita anche da subentrante, parliamo di Douglas Costa, in gol mercoledì in Coppa Italia e sempre presente in fase di assistenza ai compagni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy