Consigli fantacalcio 1a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Ecco a voi le possibili sorprese per la prima giornata di campionato

di Mauro Miani, @mauromiani90

La redazione di Fantamagazine, per ogni turno di campionato, vi proporrà uno speciale per analizzare tutti le possibili sorprese delle nostre schede squadra (che potete trovare QUI). Inoltre date uno sguardo ai consigliati e agli sconsigliati della trentottesima giornata. Gustatevi i nostri consigli fantacalcio per la 1a giornata della serie A.

Seguici nel nostro canale Telegram! Scarica l’app gratuita dallo store e iscriviti al nostro canale (questo il link, cliccate direttamente da cellulare -> https://telegram.me/fantamagazine). Riceverai gli indisponibili, le ultime news, i voti, i consigli direttamente sul tuo smartphone. Gratis! È un’esclusiva Fantamagazine per te

ROMA – UDINESE

La stagione 2016-2017 si apre con i giallorossi di Spalletti che ospiteranno la nuova Udinese di Iachini. La Roma parte con i favori del pronostico, Perotti è ancora si è dimostrato ancora un po’ imballato ma uno con la sua classe potrebbe portare bonus in qualsiasi momento e contro chiunque. Paredes potrebbe essere alla sua ultima partita con la maglia giallorossa, schierarlo non sarebbe un reato. Tra i bianconeri stuzzicano Badu e Penaranda che con la loro velocità potrebbero sfruttare i contropiedi.

JUVENTUS – FIORENTINA

I pentacampioni d’Italia inaugurano la nuova stagione allo Stadium con una classica del calcio italiano, Juventus – Fiorentina. Il pipita Higuain potrebbe partire dalla panchina, ed anche in pochi minuti potrebbe far valere il suo titolo da capocannoniere, attenzione pure a Lemina che quando ha giocato ha sempre fatto bene soprattutto in zona gol. Tra i viola Zarate è stato il giocatore più in forma di tutto il precampionato, per lui si prospetta però solo uno scampolo di partita.

MILAN – TORINO

La prima di Montella a San Siro coincide con il ritorno dell’ex Mihajlovic al Meazza. Ci si aspetta una partita dai ritmi molti tesi, entrambi gli allenatori non vogliono partire con il piede sbagliato. Tra le possibili sorprese troviamo il colombiano Bacca, sarà un +3 o l’ennesima insufficienza grave? attenzione a Suso ed al suo sinistro. Nel Torino data l’assenza di Iago Falque potrebbe giocare Boyè, il giovanissimo argentino ha pienamente convinto Miha che potrebbe dargli una maglia da titolare. L’anno scorso l’avvio di campionato di Baselli fu da vero e proprio top, si ripeterà?

ATALANTA – LAZIO

Il nuovo tecnico della Dea Gasperini debutta davanti il suo pubblico contro la Lazio di Simone Inzaghi. Tra le possibili sorprese atalantine troviamo Paloschi, che vorrà ripartire da dove aveva lasciato la scorsa stagione prima di partire per l’Inghilterra, e Kessiè l’ivoriano è una delle note più liete di questo precampionato. Nei biancocelesti senza Felipe Anderson attenzione a Kisnha che potrebbe sfruttare la maglia da titolare, tra gli 11 iniziali ritroveremo anche De Vrij che dopo il lungo infortunio ha tutta l’intenzione di ricominciare a sfornare voti per il modificatore.

BOLOGNA – CROTONE

Sfida tra rossoblu, il Bologna di Donadoni ospita la prima storica partita del Crotone in Serie A. L’unica incognita per Mattia Destro è la condizione fisica, ma per il resto ha tutte le carte in regola per gonfiare la rete. Chance importante sia per Pulgar che per Krafth, sapranno sfruttare il posto da titolare? Nel Crotone c’è curiosità riguardo a quale sarà l’impatto nel campionato italiano dei due nuovi acquisti Simy e Rohden.

CHIEVO – INTER 

Esordio in Serie A per il nuovo tecnico interista Frank De Boer, contro il Chievo di Maran, allo stadio Bentegodi di Verona. Per i clivensi non sarà una gara facile, ma Meggiorini potrebbe essere l’uomo della provvidenza visto che è anche un ex della gara ed in passato ha già avuto modo di trafiggere i nerazzurri. Tra i milanesi tra le possibili sorprese troviamo i due argentini Banega ed Icardi, il primo sembra aver già preso in mano le chiavi del centrocampo interista, mentre Maurito come al solito aspetterà il pallone buono da trasformare in +3.

EMPOLI – SAMPDORIA

I toscani guidati da Martusciello ospitano la Sampdoria del grande ex Marco Giampaolo. Tra le fila empolesi potrebbero stupire il solito Pucciarelli, attaccante non propriamente prolifico ma dalla sufficienza garantita, e il neoacquisto Tello che ha già dimostrato delle ottime capacità d’inserimento. Capacità dimostrate anche dall’altra parte, tra i blucerchiati, dal giovane polacco Linetty , uno dei migliori nella gara di Coppa Italia.

GENOA  – CAGLIARI

Il ritorno del Cagliari in Serie A coincide con la prima di Juric sulla panchina del Grifone. Per i padroni di casa tra le possibili sorprese spiccano due giocatori non proprio di primo pelo, Veloso dopo un periodo di prova si è già conquistato il posto da titolare e nella gara contro il Lecce ha trovato anche il gol, mentre Pandev dopo un’annata disastrosa vorrà cercare di rifarsi.  Tra i rossoblu di Rastelli occhi puntati su Ionita autore di una prova con la P maiuscola contro la Spal .

PALERMO – SASSUOLO

Un Sassuolo garibaldino in Europa League dovrà affrontare la lunga trasferta di Palermo, prima di volare in Serbia per la gara di ritorno. Nella fila rosanero sono Aleesami Goldaniga gli uomini di Ballardini che potrebbero stupire, il primo può vantare una buona forma fisica mentre il secondo può sempre rendersi pericoloso in zona gol. Nei neroverdi attenzione a Sensi, che complici gli infortuni di Missiroli e Pellegrini e della squalifica di Duncan potrebbe trovare spazio. Leggermente meno appetibile dei compagni di reparto Defrel, che dovrà ancora agire da prima punta, ruolo non molto nelle sue corde.

PESCARA – NAPOLI

L’esordio in Serie A di Massimo Oddo non sarà dei più facili, all’Adriatico arriva il Napoli di Maurizio Sarri. In queste ultime settimane di mercato il Pescara sembra intenzionato a prendere se non una addirittura due punte, per il giovanissimo Manaj questa potrebbe essere un’occasione d’oro per mostrare ai dirigenti abruzzesi il suo valore. Dei giocatori partenopei preoccupa un po’ la condizione psico-fisica di Insigne questo il solo motivo per non consigliarlo. Attenzione anche ai subentranti, la gara sulla carta è semplice per cui con adeguata copertura non è per nulla un’errore schierare i vari Milik, Mertens e Zielinski.

Se questo articolo vi è piaciuto, vi forniamo altri articoli sui consigli fantacalcio 1a giornata

Vedi anche -> Consigliati 1a giornata

Vedi anche -> Sconsigliati 1a giornata

Vedi anche -> Speciale Formazioni 1a giornata

Vedi anche -> Live ultime dai campi 1a giornata

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy