Consigli Fantacalcio 12a Giornata, i migliori trequartisti Gazzetta

Consigli Fantacalcio 12a Giornata, i migliori trequartisti Gazzetta

Scopriamo i migliori trequartisti su cui puntare al Fantacalcio per la 12a giornata di Serie A

di Paolo Cippone

Non centravanti, ma attaccanti esterni, o avanzati dietro le punte, spesso il vero ago della bilancia per il risultato finale delle partite, sono giocatori con queste collocazioni in campo. Così importanti nel calcio e nel Fantacalcio, che la Gazzetta ha deciso di ritagliarne un ruolo specifico nella sua sezione Magic, i trequartisti.
Ultimo giro di formazioni prima della sosta per le Nazionali. Tutta l’attenzione è riposta nel non sbagliare formazione e non commettere errori che rischiano di pesare sulla coscienza per troppo tempo, sino la giornata seguente dopo la pausa. Attenzione quindi alle scommesse e alle false certezze, perché la stanchezza si fa sentire per tutte le squadre, quelle in coppa in particolare. Ecco quali sono i nostri trequartisti su cui puntare nella prossima giornata.

CONSIGLI FANTACALCIO 12a GIORNATA, I MIGLIORI TREQUARTISTI GAZZETTA


Perotti

Diego Perotti (Roma– Bologna)
(Gazzetta dello Sport: Mv 6.07 – FM 7.05)

Nello scorso match contro l’Empoli si è capito quanto è importante la sua presenza nello scacchiere di Spalletti. Quando riceve palla, la tiene avanzando verso la porta e spariglia le consegne difensive degli avversari obbligandoli a raddoppiare su di lui. È fondamentale per la Roma contro le difese schierate e bloccate, come l’Empoli di domenica scorsa. Contro il Bologna, con queste qualità, può essere lui a spaccare la partita. Da non sottovalutare anche che è l’opzione numero uno in caso di calci di rigore.


 

Perisic

Ivan Perisic (Inter – Crotone)
(Gazzetta dello Sport: Mv 6 – FM 6.6)

C’è stato quasi un ammutinamento dell’intera squadra verso De Boer, in occasione dello strappo finale che ha indotto, quasi costretto, la dirigenza multinazionale nerazzurra all’esonero dell’olandese. Come spesso accade in queste fasi di “vacatio legis”, tra un allenatore ed un altro, la squadra continua nello stesso percorso tracciato con maggiore libertà di pensiero, quindi meglio. Ci aspettiamo una prestazione convincente da parte del croato che sinora ha svolto una stagione, con alti e bassi, ma comunque, positiva. In casa contro il Crotone, forte della sua prima vittoria in A proprio domenica scorsa, il cambio pelle nerazzurro verso il nuovo allenatore, potrebbe arrivare con un successo.


Nikola Ninković (Genoa – Udinese)
(Gazzetta dello Sport: Mv 6.25 – FM 6.8)

È giovane e Juric, giustamente, gli sta facendo fare la classica gavetta. Lunga attesa per rimettersi in forma prima di calpestare il campo in un match ufficiale, spezzoni di gara sempre più ampi, la gioia di una partita da titolare, seguita da un’altra presenza partendo dalla panchina. Nikola cerca di conquistarsi un ruolo importante nello scacchiere genoano mostrando abnegazione tattica prima ancora delle (notevoli) capacità tecniche, come vuole Juric. Sa occupare tutti i ruoli d’attacco e gli è già capitato di cambiare posizione anche a partita in corso. Il Genoa deve riscattarsi dopo la sconfitta con l’Atalanta e l’Udinese sembra la vittima designata. Nikola può essere la freccia designata dai suoi fantallenatori per provare a vincere il proprio match nel fantacampionato.


caprari-pescara

Gianluca Caprari (Pescara – Empoli)
(Gazzetta dello Sport: Mv 5.91 – FM 5.86)

Sembra che l’evoluzione tattica del Pescara, che sinora ha sofferto la mancanza del suo bomber Lapadula, abbia raggiunto la quadratura giusta. Come tutte le squadre che in questo campionato non hanno problemi di gol, Oddo ha capito che serve un centravanti di ruolo, di peso. Con la presenza di Manaj fisso al centro dell’attacco, sinora più preciso dell’attaccante romano in quella posizione, Gianluca potrà agire qualche metro più indietro, alle sue spalle, con più spazio di manovra e di inserimento. La specialità della casa. Il match interno contro l’Empoli, che sinora in trasferta non ha segnato nemmeno un gol, può trasformarsi per Oddo nel match della svolta tattica e della prima vittoria tra le mura amiche in questo campionato.


Iago Falque

Iago Falque (Torino – Cagliari)
(Gazzetta dello Sport: Mv 6.56 – FM 8.69)

Con quattro gol in otto partite, l’ala d’attacco in prestito dalla Roma, è già diventata una pedina fondamentale per Mihajlovic. L’utilizzo che ne fa l’allenatore serbo è assolutamente centrato per esaltare le sue qualità, che aveva mostrato nelle brillanti prestazioni al Genoa prima di andare alla Roma. La sua posizione, molto più avanzata e a piede invertito, garantiscono un buon voto ancor prima di scendere in campo oltre ad una forte orientamento verso la porta avversaria. Numeri alla mano, sinora il Torino non ha mai perso in casa e il Cagliari è la squadra che in trasferta ha subito più gol in campionato.


0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy