Consigli Fantacalcio 12a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 12a giornata – Le possibili sorprese Fantamagazine

Ecco tutte le possibili sorprese per la 12a giornata di campionato. Higuain, El Shaarawy e Luis Alberto sono solo alcuni dei possibili outsider di questo turno. Vediamoli tutti partita per partita.

di Alessandro Mura

Archiviato l’undicesimo turno, è già ora di pensare alla prossima giornata e con essa giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, gli sconsigliati ed uno speciale per analizzare tutte le possibili sorprese delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 12a GIORNATA – LE POSSIBILI SORPRESE

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori sono delle possibili scommesse per la 12a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.


FROSINONE – FIORENTINA 

La partita che apre le danze della dodicesima giornata vede contrapposte Frosinone e Fiorentina. La possibile sorpresa nei ciociari potrebbe essere Joel Campbell, sempre più inserito negli schemi della squadra di Longo e, visto l’infortunio di Ciano, partner d’attacco di capitan Ciofani nella zona offensiva.  Nella viola scegliamo invece Gerson che potrebbe giocare da ala offensiva al posto dei deludenti Pjaca e Mirallas.


ROMA – SAMPDORIA

Dopo la vittoria in Champions League la Roma si rituffa nel campionato dove domenica ospiterà la Sampdoria all’Olimpico. Nei giallorossi c’è un El Shaarawy più carico che mai dopo la panchina in Europa, e l’italo-egiziano può portare bonus, leggero o pesante che sia. Nella Samp gioca l’ex Defrel, il francese avrà sicuramente il dente avvelenato e il suo impegno sarà massimo per dare un dispiacere alla società che non ha creduto in lui.


SPAL – CAGLIARI

Dopo la sconfitta di Roma la Spal ritorna tra le mura amiche ed è pronta a sfidare il Cagliari.  La possibile sorpresa della squadra di Ferrara è Antenucci, che arriva da un periodo complicato, ma per il capitano il gol contro la Lazio potrebbe averlo ristabilito ed ora è pronto a riprendersi la squadra sulle spalle. Negli isolani Srna si sta dimostrando un difensore da modificatore, la sua esperienza potrebbe fare la differenza sulla fascia destra.


EMPOLI – UDINESE 

Al Castellani si affronteranno Empoli e Udinese. I padroni di casa non vincono dalla 1^giornata, le nostre possibili sorprese tra i toscani sono La Gumina che deve finalmente dimostrare di meritare il posto di titolare al fianco di Caputo e Ucan che sembra stia tornando la promessa di qualche anno fa. Tra i friulani Pussetto ha dimostrato contro il Milan di iniziare a digerire la Serie A, è lui la nostra possibile sorpresa.


TORINO – PARMA

Ad aprire il sabato di campionato sarà la partita tra Torino e Parma. Nei granata sta ben figurando Aina, che sta sfruttando al meglio l’ assenza di Ansaldi. Ora che l’argentino è tornato a disposizione il ragazzo vuole mantenere il posto da titolare, dimostrando di essere lui il migliore sull’out sinistro. Negli emiliani vuole tornare a brillare Gervinho, con il Torino che potrebbe lasciargli degli spazi e per l’ivoriano non esiste cosa migliore.


SASSUOLO – LAZIO

Al Mapei Stadium il Sassuolo ospiterà la Lazio. Nei neroverdi la possibile sorpresa è sempre lui: Berardi, che può portare gioie o dolori. Inseriamo in lista pure Di Francesco e Djuricic a seconda del modulo che sceglierà De Zerbi: il primo in caso di 433 e il secondo in caso di 3421. La grande scommessa nella Lazio è Luis Alberto, con il numero 10 che sembra ai margini del progetto, ma Inzaghi potrebbe ricamare per lui un percorso di recupero come ha fatto l’anno scorso per Felipe Anderson.


GENOA – NAPOLI

Due delle squadre più storiche della nostra Serie A si sfideranno a Marassi: Genoa e Napoli. Nel Grifone la possibile sorpresa è un giocatore che ha trovato posto con l’arrivo di Juric: Romero,  difensore che ha ben figurato negli ultimi scontri impegnativi, se reggerà il confronto con Milik è possibile che collezioni un altro buon voto. Nel Napoli Ancelotti ha dimostrato di cambiare moltissimo tra una partita e l’altra, per questo vi forniamo un poker di possibili sorprese: Milik, Zielinski, Callejon e Ounas. Tutti e quattro dovrebbero andare a voto, sia che partano titolari sia che siedano in panchina.


CHIEVO VERONA – BOLOGNA

Il Chievo tenterà per l’ennesima volta di risollevarsi dal punteggio negativo, e di fronte troverà un altro concorrente per la salvezza: il Bologna di Inzaghi. Nei veronesi la possibile sorpresa è il polacco Stepinski, già a quota 3 gol nonostante le difficoltà della squadra. Nel Bologna facciamo il nome di due centrocampisti: Poli e Pulgar. La partita potrebbe aver bisogno di un inserimento o di un tiro dalla distanza per essere risolta.


MILAN -JUVENTUS

A chiudere la dodicesima giornata sarà il big match tra Milan e Juventus. Nel Milan la possibile sorpresa da noi designata è il grande ex Higuain, che vorrà dimostrare di essere stato ceduto troppo a cuor leggero dai bianconeri. Attenzione pure all’arma da partita in corso Castillejo, con lo spagnolo potrebbe entrare quando i terzini bianconeri saranno ormai stanchi e metterli in difficoltà. Nella Juventus scegliamo l’altro ex del match Bonucci, che potrebbe ripetere a parti invertite lo scherzetto fatto l’anno scorso segnando da corner. In gran spolvero pure Bentancur che va vicino alla rete ad ogni partita.


ATALANTA – INTER

A Bergamo si sfideranno due squadre che condividono i colori sociali: Atalanta e Inter. Le possibili sorprese bergamasche sono Mancini e Zapata: il primo è reduce da due gol consecutivi dimostrando di essere un difensore da bonus pesanti. Il colombiano sta salendo di condizione, è arrivata la prima marcatura e ora vorrà dare continuità. Nei neroazzurri di Milano sta meglio Vecino, che sembra aver messo alle spalle la pubalgia che lo affliggeva. L’uruguaiano sa sempre essere pericoloso con i suoi inserimenti e sulle palle inattive.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy