Consigli Fantacalcio 12a giornata – Gli sconsigliati Fantamagazine

Consigli Fantacalcio 12a giornata – Gli sconsigliati Fantamagazine

Tutti gli sconsigliati per la 12a giornata: da De Silvestri a Bentancur, passando per Astori. Bocciature per Strootman e Calhanoglu!

di Riccardo Corsano, @riccardoc9

Nuova giornata, e quindi nuovo appuntamento con il Fantacalcio. Mancano poche ore allo scoccare della dodicesima giornata, e con essa giungono anche i nostri consigli. La redazione di Fantamagazine, infatti, per ogni turno di campionato vi proporrà i consigliati, le possibili sorprese ed uno speciale per analizzare tutte gli sconsigliati delle schede partita targate Gruppo Esperti (che potete trovare QUI).

CONSIGLI FANTACALCIO 12a GIORNATA – GLI SCONSIGLIATI

In questo appuntamento scopriamo insieme quali giocatori sono da evitare di schierare per la 12a giornata di Serie A. Vi ricordiamo inoltre che potrete seguire i nostri consigli nel modo che più preferite, da comodi messaggi gratuiti sul canale Telegram, sulla pagina Facebook di Fantamagazine e infine nell’ultima novità, FantaHUB, l’app per veri fantallenatori, disponibili negli store iOS e Android.

BOLOGNA – CROTONE

L’anticipo della 12a giornata prevede il Crotone ospite al Dall’Ara di Bologna, una partita in cui andranno a scontrarsi due squadre che fanno della solidità la loro caratteristica principale. Con Pulgar squalificato, i felsinei sono costretti ad optare per un adattamento in mediana di Poli, o a proporre Crisetig in mezzo al centrocampo a tre; ruolo nel quale appare inadeguato, per questo rientra tra gli sconsigliati di questo turno. Se la chiave tattica di Donadoni sarà il 4-3-3, il tecnico punterà ad una maggiore propensione offensiva grazie alla coppia d’esterni Verdi-Di Francesco, motivo per cui i terzini del Crotone, quindi Sampirisi e uno tra Pavlovic e Martella, difficilmente passeranno una serata tranquilla.

GENOA – SAMPDORIA

Una sfida dalla doppia faccia quella del Derby della Lanterna: da una parte un Genoa in crisi di risultati, dall’altra la Sampdoria di Giampaolo che sta viaggiando a ritmi da prime sei della classe. L’unico dubbio nella formazione di Juric è su chi occuperà la fascia destra nel suo 3-5-2. E’ previsto un ballottaggio fino all’ultimo tra Rosi e Lazovic. L’esterno serbo fornisce ai Grifoni maggiore spinta, ma nelle ultime uscite in rossoblu non ha esattamente brillato. Il rischio pessimo voto è dietro l’angolo. Situazione simile tra i blucerchiati: l’unico dubbio del tecnico della Sampdoria è chi partirà titolare tra Bereszynki e Sala, e visto che l’avversario di giornata è Laxalt, entrambi potrebbero andare in difficoltà affrontando l’esterno uruguaiano.

INTER – TORINO

Il lunch match della 12a giornata si giocherà a San Siro, a scendere in campo saranno l’Inter di Spalletti e il Torino di Mihajlovic, che sembra aver definitivamente virato al cambio modulo, optando per un meno offensivo 4-3-3. Il punto debole dei nerazzurri in questo inizio di campionato, come è emerso nel match dell’ultima giornata a Verona, sono gli esterni bassi. Tra le coppie di terzini, quella da evitare è Nagatomo-Dalbert: il giapponese è in evidente calo di ossigeno, ha bisogno di rifiatare nonostante la squadra sia impegnata solamente una volta a settimana, mentre l’ex Nizza sembra tuttora un oggetto misterioso più che un colpo di mercato. Nel Torino, invece, sconsigliamo quasi l’intera retroguardia, escluso Ansaldi. I granata hanno degli equilibri troppo fragili in fase difensiva. Chi subirà maggiormente sarà De Silvestri, sulla sua fascia di competenza dovrà vedersela con Perisic. Stesso discorso per Sirigu: con Icardi che vorrà continuare a collezionare goal su goal a San Siro, per questo turno è decisamente da accantonare l’idea di schierare l’estremo difensore del Toro.

CHIEVO VERONA – NAPOLI

Al Bentegodi di Verona il Chievo di Maran ospiterà il Napoli, reduce dall’impegno in Champions League al San Paolo contro il Manchester City. Se i marziani che compongono il tridente di Sarri saranno in giornata di grazia, e di questi tempi è difficile che non lo siano, allora il pacchetto arretrato del Chievo è sconsigliato, su tutti Gobbi e Cacciatore. Del Napoli invece è difficile sconsigliare qualcuno in particolare, ma un consiglio siamo certi di potervelo lasciare: evitate gli all-in azzardati. Ci spieghiamo meglio: il Chievo tra le mura amiche è pur sempre una squadra ostica e tenterà di imporre la propria fisicità per piegare un Napoli in leggera flessione, provato dalla partenza clamorosa di questo inizio d’annata. La partita non è esattamente delle più semplici; nessuno è sconsigliato, ma andateci con cautela.

JUVENTUS – BENEVENTO

Questa domenica, a Torino, si festeggeranno i 120 anni di bianconero. Difficilmente la Vecchia Signora delude quando nell’agenda sono previsti questo genere di impegni e l’avversario sembra la preda perfetta per una delle teste di serie del campionato. Nonostante il pronostico sembri scontato, tra i bianconeri sconsigliamo Bentancur, per un semplice motivo: oltre ai difensori, è quello che ha meno probabilità di portare bonus tra i padroni di casa. Ammesso che parta titolare grazie alle rotazioni di Allegri, il centrocampista uruguaiano, a differenza degli altri compagni di reparto, non spicca per le doti da finalizzatore. Passando al Benevento, sulla carta non c’è partita più difficile in tutta la Serie A della trasferta allo Stadium, match che arriva in un momento in cui il baratro degli Stregoni sembra essere sempre più vicino. In questo caso, è sconsigliata l’intera squadra di Baroni.

LAZIO – UDINESE

Per il secondo turno consecutivo, nella rosa dei laziali nessuno è sconsigliato. L’unico su cui potrebbe cadere la nomina è Nani, a causa della prestazione poco convincente in Europa League. Nonostante questo, vi consigliamo di cercare di capitalizzare al meglio da questo periodo d’oro della Lazio. Tra gli ospiti, invece, rientra tra gli sconsigliati di questa giornata l’argentino Maxi Lopez. Spesso viene descritto come “attaccante utile alla squadra”, caratteristica che però non va d’accordo con l’andamento dei bianconeri: a Roma ci sarà bisogno di goal, e Maxi non è il profilo adatto. Gli altri da escludere per questo turno sono i difensori dell’Udinese. L’attacco dei biancocelesti sta facendo girare la testa a tutte le difese del campionato e considerando i problemi cronici nella fase difensiva dei friulani, l’esclusione dei difensori diventa consigliata.

FIORENTINA – ROMA

La Fiorentina di mister Pioli ospiterà al Franchi in uno dei cinque match delle 15 la Roma di Di Francesco. I Viola in questo inizio di campionato stanno dimostrando di essere in crescita solamente se si esclude la fase difensiva, in questo momento un aspetto ancora rivedibile nel gioco di Pioli. Chi sta subendo più degli altri questa flessione è Davide Astori. Troppi errori individuali, sta perdendo certezze nella confusione generale della difesa dei gigliati. Da mettere in panchina attendendo momenti di ripresa. Tra gli sconsigliati del match ricade una nomina pesante: Kevin Strootman. Complice la condizione fisica non ottimale e il momento negativo per l’intero centrocampo della Roma, il metodista olandese è soggetto ad un’involuzione inspiegabile. Finché non torna a fornire prestazioni alla sua altezza, potete evitare di schierarlo.

CAGLIARI – VERONA

A Cagliari arriva il Verona di Pecchia, partita da vincere a tutti i costi, soprattutto per dimostrare che il cambio della guida tecnica ha dato i giusti frutti, con un Cagliari che ancora traballa in difesa e ha poche idee in avanti. Tra i sardi è sconsigliato lo schieramento di Ceppitelli (se dovesse partire da titolare) e Capuano, spesso tra i peggiori dei suoi. Negli scaglieri invece la situazione è più complessa: l’Hellas si sta tenendo a galla grazie alle iniziative dei singoli, perciò aldilà dei soliti nomi, quasi tutta la squadra non può che essere sconsigliata.

ATALANTA – SPAL

La Dea di mister Gasperini torna allo stadio Atleti Azzurri d’Italia dopo la trasferta di Europa League per affrontare la Spal di Semplici che viene dal successo casalingo contro il Genoa. Degli orobici l’unico sconsigliabile (ma non del tutto) è Petagna. Non è certamente un bomber ed è davvero difficile prevedere un suo +3, proprio per questo rientra nella categoria in questione. Degli ospiti è da escludere Mora, “il Vichingo” era un punto del gioco degli spallini durante la scorsa annata nella serie cadetta. In questo campionato, invece, sta collezionando troppe prestazioni negative tant’è che nell’ultima partita è partito titolare Schiavon, per questo il suo schieramento è caldamente sconsigliato.

SASSUOLO – MILAN

A Reggio Emilia arriva il Milan che, sebbene stia attraversando un momento di crisi, è certamente un avversario ostico per gli emiliani, ancora lontani dall’aver trovato la quadratura del cerchio. Tra i padroni di casa sconsigliamo Gazzola: fantacalcisticamente, a prescindere da tutto, è poco appetibile, in quanto non spinge e dietro prova semplicemente a restare ordinato, ma non senza soffrire. Inoltre non è sicuro del voto e la partita è impegnativa. Ne sconsigliamo l’impiego a quei pochissimi che ce l’hanno in rosa. Discorso simile per un altro suo compagno di reparto, Federico Peluso. Lo sconsigliato dei rossoneri invece è Cahlanoglu, che per la cifra tecnica che ha disposizione, ha deluso totalmente. Ci vorrà ancora tempo prima che possa diventare la stella di questo Milan.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy