Castan: il difensore della Roma potrà ancora far la differenza al fantacalcio?

Castan: il difensore della Roma potrà ancora far la differenza al fantacalcio?

criticità e vantaggi nell’avere il centrale brasiliano in rosa

di Riccardo Cerrone, @riki171980

Leandro Castan sembrava esser partito titolare ad inizio stagione al centro della difesa della Roma, ora è un caso da calcio e fantacalcio.

Difesa Roma: come gestire Castan nel vostro fantacalcio.

E’ ormai un dato di fatto che Leandro Castan stia diventando un caso scottante. Non salta un allenamento da settimane, ma Garcia sembra non concedergli quello spazio necessario per ritrovare la forma necessaria per tornare al 100%. Eppure lui sembra aver superato benissimo i problemi  legati alla sua salute, pronto a rimettersi in gioco sin da subito per questa stazione.

Notizia choc: diagnosticato un cavernoma al capo.

La notizia trapelò con un po di ritardo, ma quando emerse la verità sullo stato di salute di Castan molti rimasero a bocca aperta: Cavernoma al capo. L’incubo iniziò nel settembre dell’anno scorso con la diagnosi che confermò la presenza di un cavernoma nella testa del giocatore. “Iniziai con problemi alla vista – ricorda il centrale della Roma -. L’ho curato, stavo migliorando, ma quando stavo per rientrare mi è arrivato lo stop dai medici e l’invito a operarmi, anche se la mia vita non era a rischio”. Inizialmente affiorarono dubbi sia sull’operazione sia sui tempi e le modalità di recupero. Alcuni dubbi persistono, ma Castan rassicura: “A livello fisico non sono mai stato meglio”.

Stagione 2015/2016: un nuovo inizio.

L’inizio di questa stagione però era stato di buon auspicio: Castan si presentò al ritiro di Pinzolo in piena forma, senza aver goduto di alcun giorno di riposo, passando le vacanze estive di Agosto a Trigoria insieme allo sfortunato Strootman. Queste le parole del difensore alla prima conferenza stampa.
http://www.youtube.com/watch?v=GlYvs85CGeg
Un precampionato strabiliante e da protagonista: amichevoli “di lusso e non” giocate ad alto livello senza paura e senza timore degli scontri di gioco, soprattutto aerei. Poi arriva Hellas VeronaRoma: prova opaca dei giallorossi ed anche di Leandro Castan che Rudi Garcia schiera titolare dal 1° minuto vista l’assenza di Rudiger e di alternative valide oltre all’adattamento di De Rossi.

Un’esclusione insapettata

Invece il Bentegodi rappresenta ad oggi l’unico gettone di presenza del difensore brasiliano. La società per voce di Garcia ha, inizialmente, dichiarato che il ragazzo soffriva ancora i contrasti aerei per paure post – operatorie. Sembrava del tutto plausibile anche se poco convincente visto quello che aveva fatto vedere Leandro nel precampionato, ed abbiamo voluto dare credito alle parole dell’allenatore. Ma a dispetto di avversari poco probanti come Carpi e Palermo, Castan è stato scavalcato nelle scelte da un centrocampista adattato (ndr De Rossi), e perfino da Gyomber, caduto nel dimenticatoio di Trigoria.

Cosa aspettarsi per il resto della stagione

La Stagione 2015/2016 è appena cominciata: in Campionato sono state giocate il 18% delle partite, in Champions appena 2, la Coppa Italia deve ancora prendere il via. A nostro parere Castan avrò chance per mettersi in mostra, recuperare appieno il ritmo partita e dimostrare all’allenatore il suo valore. Inoltre considerando la concorrenza confidiamo che, se riuscisse a recuperare la forma fisica, sarebbe assolutamente una scommessa da fare. Chi l’ha già acquistato consigliamo di tenerlo ed attendere almeno fino a Dicembre, chi invece si trovasse in leghe in cui è svincolato potrebbe puntarci come scommessa, e chissà ritrovarsi di nuovo il top Castan che tutti conoscono.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy