Big match 5a giornata, Lazio-Genoa: Immobile vs Piatek

Big match 5a giornata, Lazio-Genoa: Immobile vs Piatek

Lazio-Genoa: la certezza Immobile contro la sorpresa Piatek. Il primo per ritrovare il gol, il secondo per continuare a sognare. Una sfida ricca di curiosità e per niente scontata.

di Matteo Previderio

In questa sezione analizzeremo il big match della quinta giornata di Campionato, con i due giocatori che potrebbero trovare il +3 vincente in una sorta di “duello”. La scelta della partita e i giocatori inseriti saranno totalmente a discrezione dell’autore, a seconda delle sue idee e delle sue valutazioni.

LAZIO: IMMOBILE

La scorsa stagione, alla vigilia della 5a giornata, Immobile aveva già realizzato ben 6 gol, con una tripletta al Milan, ed una doppietta proprio a Marassi contro il Genoa. Quest’anno l’attaccante di Torre Annunziata è partito con il freno a mano tirato, realizzando un solo gol nella prima gara di Campionato contro il Napoli. Allarmismo? Niente affatto. L’obiettivo dell’attaccante della nostra Nazionale è senza alcun dubbio quello di avvicinarsi il più possibile allo score della passata stagione. Tuttavia, per quanto possa servire analizzare i dati di queste prime giornate, i biancocelesti sembrano aver acquisito una maggior solidità difensiva, mettendo in campo meno spregiudicatezza e più attenzione nel controllare il match, cosa che ad esempio, era mancata nella scorsa edizione dell’Europa League contro i Red Bull Salisburgo. Nel Campionato 2017/2018, una sola vittoria per 1 a 0 − contro il Torino − in ben 38 gare. Quest’anno siamo già a quota due. Solo un caso?

GENOA: PIATEK

Dieci anni dopo Diego Milito, e in concomitanza con il ritorno a Genoa di Domenico Criscito. Difficile credere alle coincidenze, ma in quella stagione − 2008/2009 − il Genoa conquistò uno storico quarto posto, a pari punti con la Fiorentina, con un Príncipe in attacco capace di realizzare ben 24 gol. E sotto la Lanterna di attaccanti ne sono passati parecchi, cercando di eguagliare il record dell’argentino. Crespo, Toni, Palacio, Floro Flores, Borriello, Gilardino, Pavoletti. Insomma, tanti e anche con discreti risultati. Ma quella stagione fu da sogno. E se non siete ancora convinti, la coincidenza più eclatante si può trovare nell’avvio di Milito in quell’anno: l’attaccante argentino iniziò a segnare dalla seconda giornata, arrivando alla quinta con un bottino di 4 gol. Andate un po’ a curiosare sull’avvio stagionale del polacco Piatek?

Tornando alla realtà, il giovane classe 1995 è ormai un punto fermo dell’attacco del Grifone, capace di realizzare anche gol importanti e belli, come quello della scorsa settimana contro il Bologna. Una bella sorpresa per la nostra Serie A, per un ragazzo che punta a diventare una certezza.

LAZIO-GENOA: IMMOBILE vs PIATEK

L’uomo del momento contro l’uomo che, nella scorsa stagione, è stato il bomber più prolifico e importante della Serie A. Sulla carta pochi dubbi: come si può non schierare Ciro Immobile in una partita casalinga? Vero, ma i contro, seppur pochi e non convincenti, ci sono: la Lazio giocherà giovedì sera la sua prima partita del girone di Europa League, contro l’Apollon Limassol, e avrà appena due giorni per recuperare e preparare la partita di domenica contro il Genoa. 

D’altra parte, il Genoa guidato da mister Ballardini, nell’unica trasferta stagionale disputata fino ad oggi, ha mostrato una certa vulnerabilità difensiva, subendo 5 gol dal Sassuolo. Dunque, si preannuncia una partita tutt’altro che scontata, con un Grifone che cercherà di portare a casa dei punti fondamentali per iniziare a dare un po’ di continuità al proprio percorso.

Arriviamo al dunque. Salvo un turnover post-Europa da parte di Simone Inzaghi, Immobile dovrebbe essere presente lì davanti: il gol manca ormai da 3 giornate e siamo convinti che la sfida di domenica possa essere quella giusta per tornare ad esultare. Piatek invece, sta vivendo un momento magico e soprattutto chi ha fatto l’asta dopo le prime giornate avrà speso dei crediti importanti per lui, trovandosi quasi in una posizione scomoda nel decidere di lasciarlo fuori.

Il “duello” di questa settimana, secondo noi, va ad Immobile. Perché? Per caratteristiche, Immobile è un giocatore rapido e veloce. Il Genoa dovrebbe presentarsi con una difesa formata da Biraschi, Spolli e Zukanovic, e pensiamo che possa soffrire più del dovuto la velocità, la tecnica e la rapidità degli uomini offensivi a disposizione di Inzaghi. Mentre Piatek, dopo aver affrontato nelle giornate appena trascorse le difese di Empoli, Sassuolo e Bologna, questa volta potrebbe trovare qualche difficoltà in più contro la fisicità difensiva dei biancocelesti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy