Benvenuti in Serie A – Edoardo Goldaniga, il gioiellino del Palermo

Benvenuti in Serie A – Edoardo Goldaniga, il gioiellino del Palermo

Analizziamo uno dei migliori prospetti tra i giovani difensori italiani.

di Fabio Lilliu

Quando si parla della nuova generazione di difensori centrali italiani, i primi nomi che vengono in mente sono quelli dei difensori centrali che negli ultimi anni si sono consacrati nella scena della Serie A, come per esempio Rugani e Romagnoli. Tra i nomi meno appariscenti ce n’è uno che, dopo aver fatto bene nelle serie inferiori, quest’anno avrà l’opportunità di giocarsi le sue carte con il Palermo: stiamo parlando di Edoardo Goldaniga, il protagonista del terzo appuntamento della rubrica “Benvenuti in Serie A”.

Titolarità: Buono
Salute: Ottimo
Bonus: Buono
No Malus: Discreto
Lega a 8: 7-8° slot
Lega a 10: 6-7° slot

Chi è Goldaniga?

22 anni a ottobre, Goldaniga è un difensore centrale capace di giocare sia in una difesa a tre che a quattro, in qualsiasi posizione nel centro della difesa, e in caso di necessità può adattarsi anche come terzino. Ben messo fisicamente (alto un metro e 93), è dotato di un ottimo senso dell’anticipo, oltre a una buona velocità e una buona tecnica di base, grazie alle quali riesce a cavarsela bene anche contro avversari veloci e a impostare l’azione. Sa inoltre rendersi pericoloso sottoporta, come dimostrano i quattro gol segnati nella scorsa stagione a Perugia.

Un breve sguardo alla carriera.

Dopo una buona stagione nella primavera del Palermo, in cui è riuscito a farsi valere anche come terzino e ha segnato 4 gol in 20 partite, cifra non di poco conto per un difensore, Goldaniga fa il suo esordio in Lega Pro nella stagione 2013-14 con la maglia del Pisa, con cui fa una buona stagione e arriva alle semifinali dei playoff, segnando il gol che ha permesso ai nerazzurri di vincere i quarti. L’anno dopo si mette in mostra in B con il Perugia, mostrandosi come uno dei migliori prospetti italiani nel suo ruolo e arrivando ai playoff, nei quali contro il Pescara segna un altro gol pesante anche se non sufficiente a passare il turno. In questa stagione viene notato da Di Biagio e convocato nella nazionale Under 21, nella quale a oggi ha collezionato due presenze.

Cosa può darvi fantacalcisticamente?

Dal punto di vista della titolarità bisogna dare uno sguardo alla situazione della difesa del Palermo. A oggi l’unico titolare sicuro è Gonzalez, e Iachini sta sperimentando sia la consolidata difesa a tre, sia quella a quattro proposta più volte la scorsa stagione. Rimangono quindi uno o due posti da titolare, che Goldaniga si giocherà principalmente con Vitiello e Andelkovic. Il ragazzo ha tutte le carte in regola per conquistarsi una maglia, anche perché i suoi concorrenti non sono irresistibili, anche se il ballottaggio probabilmente non si scioglierà se non dopo le prime giornate. Oltre a poter portare buoni voti nel caso l’impatto con la massima serie fosse positivo, la sua propensione al gol lo rende appetibile; l’unico neo sono i cartellini, rispettivamente 9 e 10 gialli nelle passate stagioni, più un rosso. Riassumendo, per il fantacalcio Goldaniga rappresenta un ottimo nome per una scommessa da ultimi slot, che potrebbe portarvi delle belle soddisfazioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy