Bar Fantacalcio #2 – I nomi caldi per il Fantacalcio 2017-18!

Bar Fantacalcio #2 – I nomi caldi per il Fantacalcio 2017-18!

Ritorna il bar estivo più frequentato dagli appassionati di Fantacalcio, per iniziare a studiare i nomi più “appetitosi” del prossimo fanta, stagione 2017-18!

di Luca Furfaro, @Luca69028030

L’estate è appena iniziata, l’aria di campionato è stata da poco messa alle spalle. Ma il vero appassionato di Fantacalcio inizia già a gettare un occhio alla prossima stagione. Ed eccoci qui, come ogni anno, nel nostro Bar Fantacalcio estivo ad analizzare i nomi per la prossima stagione.

Vi proporremo diversi protagonisti nei nostri menù, partendo dai consigliati (i piatti del giorno), per poi passare alle sorprese low-cost (gli stuzzichini) e infine tenendovi lontani dalla “sbobba“, ovvero tutti quei nomi che, per vari motivi, potrebbero essere strapagati e non ripetere la stagione precedente. Benvenuti alla seconda puntata del nostro Bar Fantacalcio!

PIATTI DEL GIORNO

IAGO FALQUE: Dopo la parentesi non esaltante alla Roma, si è rilanciato nel Torino di Mihajlovic. Passata stagione da incorniciare con 12 gol e 4 assist in 34 presenze. Per chi lo aveva listato a centrocampo nelle leghe private, una manna dal cielo.  Se vogliamo entrare nello specifico la stagione dello spagnolo è stata a due facce; ad un girone di andata favoloso, fa da contraltare un ritorno altalenante. Nel prossimo campionato continuerà ad essere un punto fermo dello scacchiere di Sinisa Mihajlovic, l’obiettivo è confermare la doppia cifra. Molto probabilmente verrà spostato in attacco nelle nuove lista della Gazzetta dello Sport, in questo caso fate attenzione a non strapagarlo. Qualora restasse a centrocampo, aprite lo champagne!

JANKTO: Una delle più gradite sorprese a basso costo della scorsa stagione, il ventunenne ceco s’è conquistato un posto da titolare a Udine a suon di buone prestazioni condite da cinque gol e tre assist, bottino niente male per quel ruolo. Centrocampista di qualità e quantità dotato di buon tiro e capacità d’inserimento, qualora rimanesse in Friuli ha tutti i numeri per fare anche meglio della scorsa stagione ed essere considerato a tutti gli effetti un titolare in una fantasquadra. Unica cosa, non fatevi prendere troppo la mano con il prezzo, dato che sicuramente verrà pagato più della passata stagione.

STUZZICHINI

KARSDORP – Attenzione al nuovo acquisto giallorosso, il terzino olandese potrebbe rivelarsi un vero e proprio crack il prossimo anno. Infatti, nonostante l’età, Kardsorp ha già diversi anni di titolarità alle spalle, passando da esterno offensivo al ruolo di terzino destro dove è riuscito a dare il meglio nelle ultime due stagioni. Giocatore propenso all’assist che si sposa a meraviglia con la concezione che il nuovo mister giallorosso Di Francesco ha per quel ruolo. Tenetelo d’occhio e puntateci senza troppe remore, facendo però attenzione a non esagerare visto che il rischio di un difficile adattamento al calcio italiano è dietro l’angolo.

CICIRETTI – Debutterá in Serie A con la maglia del Benevento, Amato Ciciretti é giovane e ha una gran voglia di salire alla ribalta in massima serie. Centrocampista offensivo molto fantasioso, autore di 6 reti e ben 12 assist nella storica stagione degli stregoni. Partirà con i gradi da titolare e potrebbe essere una bella occasione da cogliere per pochi crediti. Curiosità: ha fatto le giovanili in entrambe le squadre romane, prima alla Lazio e successivamente alla Roma, questo é un grande segno di personalità del ragazzo, che vorrà prendersi qualche rivincita nei confronti dei due club che non hanno creduto in lui. Attenzione però al ruolo: varrebbe la scommessa solo se listato centrocampista.

SBOBBA

BUFFON: Questa potrebbe essere la sua ultima stagione da professionista, e non ha mai nascosto che il suo obiettivo stagionale è la Champion’s League. Dunque chiunque deciderà di investire su di lui deve mettere in conto che anche per il suo vice ci sarà asta. Le otto assenze della passata stagione sono un numero destinato ad aumentare quest’anno, anche per preservarsi in attesa dell’ultimo mondiale.

BRUNO PERES– Arrivato a Roma con grandi aspettative, il terzino brasiliano ha deluso la piazza giallorossa con una serie di prestazioni non ai livelli di quelle viste a Torino. La media voto di 5.64 collezionata in 28 presenze parla chiaro, l’impatto con una piazza complicata come quella giallorossa è stato difficile e con la rivoluzione che sta arrivando in casa Roma, di certo Bruno Peres non sarà tra le certezze dalle quali ripartire. Inoltre con l’acquisto dell’olandese Karsdorp, la Roma sembra aver proprio deciso di relegare il brasiliano ad un ruolo di riserva, o poco più. Evitatelo in fase d’asta, se non come scommessa da ultimi slot in leghe da 8-10 partecipanti, oppure preso in coppia con Karsdorp, andando però a spendere tanti crediti che potrebbero essere destinati a giocatori più affidabili.

A cura di: Luca Furfaro, Fabio Lilliu, Alessandro Mura, Stefano Giustini, Marco Grano
Ti sei perso la puntata precedente? Eccola:
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy