Aiuto, qualcuno chiami il dottor Fantacalcio: Hamsik ha mal di gol(a)

Aiuto, qualcuno chiami il dottor Fantacalcio: Hamsik ha mal di gol(a)

1 solo gol dopo 12 giornate: che fine ha fatto quel centrocampista che andava sempre in doppia cifra?

di Redazione Fantamagazine

“C’era una volta, nell’antica Neapolis, un giovane centrocampista slovacco dalla buffa cresta pungente che amava regalare doni ai fantallenatori a suon di reti e giocate straordinarie. Un giorno però, arrivò l’uomo nero Rafa Benitez, e lo slovacco perse i superpoteri facendo piangere tanti fantamanager. Oggi, grazie all’arrivo del dottor Sarri, il nostro eroe sta guarendo ma soffre ancora di mal di “gol(a)” ed il mondo del calcio continua ad interrogarsi…Marek Hamsik è un valore aggiunto al Fantacalcio, si o no?

“Benitez via da Napoli? Hamsik tornerà a segnare”. Ma anche no… 

Marek Hamsik e il gol: roba da mandare in crisi anche Federica Sciarelli, conduttrice di “Chi l’ha visto”… Esploso nel Napoli di Reja come centrocampista-goleador e consacratosi con Mazzarri, sempre in azzurro, come uno dei più prolifici centrocampisti d’Europa, Hamsik crolla clamorosamente di rendimento con l’arrivo a Napoli di Rafa Benitez: schierato nel ruolo di trequartista, lo slovacco non riesce a ripetere le stagioni precedenti abbassando sia la propria media voto che la propria media realizzativa.
Grazie a mister Sarri, quest’anno tornerò a giocare nel ruolo che preferisco: quello di mezzala, dichiarò Hamsik questa estate dal ritiro di Dimaro. Liberato dai rigidi dettami tecnici di Don Rafé che obbligavano Marekiaro a giocare spalle alla porta, Hamsik sembrava pronto a tornare nelle vesti di goleador per sfruttare soprattutto le sue capacità di inserimento che tanto hanno fatto male alle difese nemiche nei suoi primi anni in azzurro. Nulla di tutto ciò, dopo il gol alla prima giornata al Sassuolo, Hamsik è rimasto all’asciutto nelle successive 11 giornate mandando letteralmente nel panico tutti quelli che ad inizio anno hanno speso un capitale al fantacalcio sul rilancio del fenomeno slovacco. Come mai?

Hamsik non segna? Ecco perché.

Coperto internamente a centrocampo da Blasi e Gargano e lateralmente dagli esterni del 3-5-2, nel Napoli di Reja, Hamsik era una mezzala con pochi compiti di costruzione a cui veniva affidato l’onore soprattutto di inserirsi nei buchi lasciati dalla difesa avversaria mentre con Mazzarri era uno dei tre tenori – gli altri erano Cavani e Lavezzi – una sorta di mezzala alta che doveva approfittare degli spazi che il Pocho lasciava nelle difese avversarie grazie alle sue improvvise scorribande. Come cambia il ruolo di interno di centrocampo con Sarri? Più che mezzala, con l’ex tecnico empolese Hamsik è diventato una sorta di regista avanzato perché nel centrocampo del nuovo Napoli Jorginho è più geometra-spazzino che regista, Allan è il cane da guardia con piedi da brasiliano e Hamsik è una mezzala…poetica. In soldoni? Con Sarri Hamsik ha arretrato di un po’ il proprio raggio di azione lasciando ad Insigne il ruolo di goleador e spalla di Higuain.

Hamsik flop al Fantacalcio? Ma non scherziamo!

Se l’abito non fa il monaco, un gol non fa un grande giocatore: Marek Hamsik ha segnato solo un gol e fatto un solo assist ma ha un’ ottima media voto che tocca i 6.17. Se Marekiaro riuscirà ad esser un po’ più fortunato nel tiro da fuori e negli inserimenti (anche se sporadici), la sua fiducia crescerà, la media realizzativa schizzerà e il Fantallenatore finalmente godrà…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy