FantaFive: i 5 Under 21 da non sottovalutare al Fantacalcio

FantaFive: i 5 Under 21 da non sottovalutare al Fantacalcio

Sono tantissimi gli Under 21 in Serie A degni di nota: ne abbiamo selezionati 5 da non sottovalutare al Fantacalcio.

di Piergiuseppe Musolino, @PiergiuMusolino

“Largo ai giovani”: questa frase la sentiamo quasi tutti i giorni in ambito politico, economico e sociale, sia dai professori, che dai politici o dagli economisti. Ma in Serie A, al Fantacalcio, i giovani hanno il giusto spazio? E’ noto che il calciomercato ormai ipervaluta ogni giovane portando la sua quotazione (non solo quella Magic) alle stelle e rendendo il più delle volte i trasferimenti dei giovani più importanti e remunerativi rispetto a quelli che coinvolgono i giocatori più “esperti”, influenzando spesso il nostro pensiero e il valore effettivo del ragazzo in questione. La Serie A è ricca di giovani a dire il vero, ma pochi ricevono il giusto spazio (tranne che nelle squadre minori) e le giuste lodi. Ne abbiamo selezionati 5 che spesso passano in sordina sui giornali, alla tv e anche all’asta: voi quanto spazio date ai giovani nelle vostre fantarose?


 YANN KARAMOH, INTER – MV 6,5 FM 6,5 

18 minuti in Inter – Genoa per meravigliare tutti: i tifosi già lo adorano, Spalletti sembra sempre più convinto e la prestazione di Candreva sembra al cospetto ancora più negativa. Proprio grazie alla prestazione insufficiente dell’esterno della Nazionale il giovane Karamoh è riuscito a mettersi in luce; in pochi minuti ha spaccato la partita, anche se non mette piede nel gol della vittoria finale. Per lui si prospetta una stagione da comprimario, anche se è ancora presto per il vero salto di qualità.

 

CLAUD ADJAPONG, SASSUOLO – MV 6,1 FM 5,9

19 enne “senza ruolo” al Sassuolo: terzino bloccato, esterno di centrocampo o ala nel tridente offensivo, Claud le ha provate tutte riuscendo con ottime prestazioni in qualsiasi posizione della fascia sinistra. Con Di Francesco prima e Bucchi poi, sembra il vero jolly neroverde e se, a prima vista, questo può sembrare un vantaggio soprattutto per i fantallenatori (hanno più chance di vederlo titolare), non lo è in ottica “affermazione”. Claud adesso deve trovare la sua posizione preferita e sistemarsi lì, ed eventualmente avanzare in una crescita “simil-Florenzi”.

ROLANDO MANDRAGORA, CROTONE – MV 6,1 FM 6,9

MandragoraIl mediano bianconero gioca da centrocampista centrale nel classico 4-4-2 del Crotone. Rispetto al suo compagno di reparto Barberis ha compiti più difensivi, cioè la classica rottura dell’azione avversaria. Nelle prime 2 giornate di campionato in Europa è stato addirittura il giocatore a vincere più contrasti (10 nello specifico). Il classe ’97 ora oltre a compiti di rottura sta anche prendendo la squadra per mano, lo si trova ovunque e si sta facendo notare anche per la qualità delle giocate. La Juventus si sta leccando i baffi e il Crotone sembra sempre più intenzionato a puntarci.

ALESSANDRO MURGIA, LAZIO – MV 5,67 FM 5,67

Inzaghi punta su di lui dai tempi della Primavera. Può giocare in tutti i ruoli del centrocampo, partendo dalla regia, passando per mezzala, finendo al ruolo di trequartista che ricopriva nella giovanili. La sua caratteristica principale sono gli inserimenti in area di rigore che lo rendono sempre pericoloso quando chiamato in causa, come accaduto nell’ultima finale di Supercoppa. Si spera che Inzaghi gli conceda ulteriore spazio da qui alla fine della stagione, dato che le rotazioni in mediana sono piuttosto frequenti e, come si è visto per Luis Alberto, per mettersi in mostra spesso basta poco.

LUCAS TORREIRA, SAMPDORIA – MV 6,9 FM 6,67

Il centrocampista uruguaiano è ormai sulla bocca di tutti; il suo talento rinchiuso in soli 167 centimetri sta meravigliando tutti tranne Giampaolo, che dall’anno scorso continua a schierarlo anche quando i media non erano così impressionati dalle sue giocate. La vittoria contro il Milan l’ha portato in auge e adesso ha tutti gli occhi puntati addosso. Giampaolo nella sua crescita è stato fondamentale, e una buona parte delle sue ottime prestazioni Lucas le deve all’allenatore, nella speranza che continui a dargli fiducia e a farlo migliorare con la maglia blucerchiata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy