Pagelle Verona – Genoa 0-1: un lampo di Pandev sbanca il Bentegodi! – Voti Fantacalcio

Pagelle Verona – Genoa 0-1: un lampo di Pandev sbanca il Bentegodi! – Voti Fantacalcio

L’attaccante macedone segna alla fine del primo tempo su assist di Bertolacci il gol che basta al Genoa per vincere fuori casa contro il Verona.

Il Verona cede ancora in casa, il Genoa formato Ballardini vince ancora e grazie al gol di Pandev a fine primo tempo tornerà a Genova con tre punti in tasca. Una gara dai due volti, con un Verona pimpante ma che ha trovato una difesa rocciosa e un Perin davvero in forma

PAGELLE VERONA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Verona

Nicolas 6 – Solita gara di grande attenzione, costretto ancora a raccogliere il pallone dal fondo della rete ma è esente da colpe nel gol di Pandev a fino primo tempo. Per il resto poche conclusioni genoane, amministra bene l’area.

Romulo 5.5 – Vista l’assenza di Pazzini è lui il capitano, questa sera gioca da terzino destro e naturalmente diminuisce il tasso delle cavalcate sulla fascia ed è quasi un miraggio vederlo nella metà campo del grifone.

Ferrari A. 6.5 – Sicuramente il migliore dei quattro dietro, sempre in anticipo e legge molto bene le trame palle a piede degli attaccanti avversari. Nella ripresa arriva un cliente scomodo come Lapadula, arginato in maniera eccelsa.

Caracciolo 6 – Fa il minimo sindacale  li dietro, si limita a spazzare ogni qualvolta il pallone passa dalle sue parti.

Souprayen 5.5 – Tanta distrazione in occasione del gol preso, con una diagonale non stretta abbastanza che ha permesso a Taarabt di prendere il pallone e crossare. Non si vede mai in attacco.

Verde 6 – Impiegato da Pecchia in posizione leggermente arretrata, non più nel tridente ma esterno del centrocampo, sulla corsia di Souprayen. Ottima prestazione in termini di dedizione e impegno, pecca in fase d’appoggio e inevitabilmente in zona offensiva non è continuo come al solito.

Bessa 6 – Nel fulcro del centrocampo scaligero è lui a dettare tempi di gioco, e lo fa molto bene per buona parte della gara. Le sue spiccate doti offensive lo portano spesso ad agire al limite dell’area avversaria, con diversi cross in area che però non trovano tanta fortuna.

Buechel 6.5 – Nel primo tempo è in assoluto il migliore dei suoi: corre, contrasta, imposta. Nella ripresa Ballardini infoltisce il centrocampo e patisce abbastanza la pressione di Bertolacci e Omeonga. Ma si conferma un jolly importante.

Zuculini B. 6 – Nella testa e nei piedi ancora l’ottima prestazione di Reggio Emilia, e questa sera ha inziato bene la gara risultando uno dei migliori a fine primo tempo. Purtroppo per lui non entra in campo nella ripresa a causa di una contrattura alla gamba destra, nel complesso appare nettamente in crescita

Valoti 5.5 – Sciupa ancora la chance che Pecchia gli concede dal primo minuto. Gioca in appoggio a Cerci ma conclude davvero poco, ben arginato dal pressing di Bertolacci, non trova mai la via giusta per la conclusione. Corre tanto, sì. Ma non basta, nel finale lascia il posto a Bruno Zuculini

Cerci 5.5 – Diversi tiri verso la porta ma mai indirizzati nello specchio, con Perin che non soffre più di tanto. E’ utile nell’uno contro uno, salta sempre il primo uomo, ma la difesa gialloblù è davvero perfetta e Cerci non sfonda mai.

Kean 6 – Entra con la quarta marcia ingranata e si procura in pochissimi minuti due occasioni da gol, ma Perin e la ribattuta di Izzo negano gioie al talentino scuola Juve.

Sw Lee – sv

Zuculini F. – sv

Pagelle a cura di Antonio Capizzi

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Genoa

Perin 6,5 – Sempre in allerta a causa degli squilli degli scaglieri, in particolare quando la squadra abbassa il baricentro è costretto agli straordinari.

Izzo 7 – Pulito e decisivo nelle chiusure grazie al suo senso della posizione. Dà la sensazione di essere in pieno controllo e in anticipo sugli avversarsi.

Spolli 6 – Non molto sollecitato nell’arco di tutto il match, svetta con sicurezza sui traversoni scagliati nella sua area di competenza.

Zukanovic 6,5 – Tampona le iniziative di Cerci e compagni quando necessario. Altra gara solida da aggiungere al ruolino di marcia. In crescendo.

Rosi 6 – Propositivo nelle proiezioni offensive e accorto in copertura. Sta trovando la continuità con cui si era imposto l’anno scorso a Crotone.

Rigoni 5 – Impreciso nel fraseggio, negli interventi è ruvido, talvolta falloso. Nel secondo tempo, a tu per tu con Nicolas, fa uscire il pallone di un soffio dallo specchio della porta, mancando il possibile raddoppio. Sottotono.

Veloso 6 – Non imposta e non ostruisce la manovra in maniera eclatante, ma si fa trovare pronto quando deve gestire possessi delicati.

Bertolacci 6,5 – Da un tocco fortunoso su inserimento trova Pandev per il goal del vantaggio. In alcuni frangenti aguzza anche l’ingegno, alternando così combinazioni interessanti ad alcune buone chiusure.

Laxalt 5,5 – Non si risparmia mai su entrambi i fronti, oggi consuma gli scarpini per rimanere più ancorato al trio di difesa. Per questo è meno lucido rispetto alle ultime uscite ed incide poco.

Taarabt 7 – Anche quando è lontano dall’area degli scaglieri è lui ad illuminare con la sua inventiva. È decisamente di un altro passo rispetto agli altri in campo e sfrutta questo fattore per creare giocate a grappoli.

Pandev 6 – Sornione e avulso dalla manovra fino all’occasione del goal, momento in cui lancia Taarabt per poi farsi trovare pronto per concludere in rete. Fredda l’animo del Verona ed esce nel secondo tempo per Lapadula.

Lapadula 6 – Il primo cambio di Ballardini ingaggia con continuità duelli di ogni sorta per tenere alta la squadra, in uno di questi trova uno dei cinque gialli dei rossoblu.

Omeonga 5,5 – Ingresso con ammonizione e alcuni errori evitabili.

Biraschi s.v

Pagelle a cura di Riccardo Corsano

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy