Pagelle Sampdoria – Torino 1-4: Belotti rialza la cresta, delusione Caprari – Voti Fantacalcio

Pagelle Sampdoria – Torino 1-4: Belotti rialza la cresta, delusione Caprari – Voti Fantacalcio

Pioggia di gol quest’oggi in Liguria: gli uomini di Mazzarri (squalificato e non presente in panchina) regolano la truppa blucerchiata, completando l’operazione sorpasso in classifica

di Voti Fantamagazine

Torino corsaro al “Luigi Ferraris” di Genova: il gallo Belotti rialza la cresta e mette a segno una doppietta nell’ 1-4 finale, Iago Falque e Izzo chiudono i conti. Inutile, ai fini del risultato, il gol dell’ex di Quagliarella.

PAGELLE SAMPDORIA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Sampdoria

Audero 5,5 – Il gallo alza due volte la cresta senza che lui possa opporsi, idem su Iago. Sbaglia il tempo dell’uscita nelle circostanze che portano al rigore dello 0-2.

Bereszynski 5 – Non riesce mai ad affacciarsi con efficacia nella metà campo avversaria. In difesa crolla su Aina in occasione del gol di Iago.

Tonelli 5 – Si erge maestoso al centro della retroguardia eppure, oggi, non riesce a limitare Belotti nella specialità della casa. Commette anche svariati errori di posizione. Bocciato.

Andersen 5 – Bravissimo nell’uno contro uno, concede troppo quando si tratta di seguire l’uomo sulla profondità, chiude la partita calando spaventosamente.

Murru 5 – Dalle sue parti De Silvestri fa quello che gli pare, lui resta in balìa delle scorribande avversarie come in occasione del primo gol granata. Bucato.

Praet 6 – La prematura ammonizione condiziona inevitabilmente tutta la sua gara. Gioca col freno a mano tirato ma in fase offensiva non è mai domo: propizia il rigore della speranza e fa anche ammonire Rincon. Estroso.

Ekdal 5 – Tante giocate banali che non illuminano la manovra: non sbaglia molto, certo, ma le responsabilità vanno prese lì in mezzo. Che senso ha non mettersi in gioco per paura di sbagliare?

Barreto 6 – Ha giusto il tempo di assistere al vantaggio del Torino, non ha colpe, non ha meriti. Esce troppo presto.

Saponara 5,5 – Duetta bene con Caprari, i due parlano la stessa lingua ma, oggi, ai compagni di squadra sarebbe servito un traduttore. Predica nel deserto e, alla fine, si spegne totalmente.

Caprari 5 – In una gara apatica e senza spunti, gli manca anche la fortuna: un suo magistrale destro a giro accarezza il palo e termina inesorabilmente a lato.

Quagliarella 5,5 – Vuole l’ennesimo gol dell’ex della sua carriera: ci prova al volo ma cicca, va di testa ma centrale, dal dischetto ma è respinto. Tanto tuonò che piovve, sulla ribattuta insacca.

Linetty 5,5 – Si trova catapultato in una gara non proprio adatta alle sue caratteristiche da incursore. Detta i tempi di inserimento ma il blocco granata è coeso e fa muro. Senza la profondità, non riesce a lasciare il segno.

Defrel 6 – Rileva Saponara per conferire maggior peso offensivo alla squadra: partecipa all’assalto finale senza riuscire a creare grattacapi. La condizione fisica ancora latita.

Kownacki s.v.

Pagelle a cura di Francesco Quaranta.

PAGELLE TORINO

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Torino

Sirigu 6,5 – Può solo soffiare sul destro a giro di Caprari ad inizio gara. Mostra la sua prontezza di riflessi ipnotizzando Quagliarella dal dischetto.

Izzo 7 – Fa dell’eleganza nell’anticipo il suo piatto forte. Il tap-in del definitivo 1-4 gli vale la prima gioia personale.

N’Koulou 6,5 – Metronomo difensivo, ma viene sollecitato poco oggi.

Djidji 6,5 – Sventa con merito diverse occasioni pericolose.

De Silvestri 7 – Eccellente prestazione: svernicia Murru per 90′ sfornando cross su cross. E Belotti ringrazia.

Rincon 6,5 – I compagni si affidano a lui quando c’è da mettere la palla “in banca”. E non delude le loro aspettative.

Meitè 6 – Poco appariscente, ma da il giusto ritmo alla mediana in base alle necessità della partita. Mezzo punto in meno per il giallo che gli farà saltare il Parma.

Aina 6,5 – Tampona bene le discese avversarie, rischiando il minimo indispensabile. Porta a casa il primo assist stagionale.

Baselli 5,5 – Unica nota stonata della festa granata: è invisibile fino all’ingenuo intervento da rigore su Praet. Non un buon viatico per lui.

Iago Falque 6,5 – Un paio di conclusioni poco precise ed il solito sacrificio. Poi arriva il gol che sigilla la partita.

Belotti 7,5 – Ma è davvero lui? Il “gallo” torna a cantare con due reti che coniugano perfettamente caparbietà e freddezza sottoporta. Da “Marassi” parte la sua riscossa, sperando che non sia solo un fuoco di paglia.

Berenguer 6 – Venti minuti di possesso palla, entra prevalentemente per addormentare la contesa.

Zaza s.v.

Soriano s.v.

Pagelle a cura di Claudio Cutuli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy