Pagelle Sampdoria – Genoa 2-0: un super Quagliarella tinge di blucerchiato Genova! – Voti Fantacalcio

Pagelle Sampdoria – Genoa 2-0: un super Quagliarella tinge di blucerchiato Genova! – Voti Fantacalcio

Defrel prima e Quagliarella poi regalano il derby alla Sampdoria.

di Voti Fantamagazine

Una Sampdoria straripante domina questo derby della Lanterna. Il vantaggio arriva subito con Defrel che mette in rete un bellissimo assist di Quagliarella. Il Genoa non molla di un centimetro e cerca di rispondere ai cugini come può, ma senza riuscire a trovare la via del gol. Nel secondo tempo, invece, è Quagliarella a trovare il gol – il numero 22 di questa sua stagione – che chiude i giochi su un calcio di rigore causato dal fallo di mano di Biraschi.

PAGELLE SAMPDORIA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Sampdoria

Audero 6 – Soprattutto nel primo tempo i rossoblu lo mettono sotto pressione, ma si fa trovare pronto sempre. Nel secondo il Genoa attacca, ma più caoticamente e vede meno la porta.

Sala 6.5 – Grande partita per il terzino che lotta su ogni pallone e sbaglia poco o niente. Nel secondo tempo, a causa della stanchezza, soffre un po’ di più e alla fine è costretto a lasciare il campo per Bereszynski.

Andersen 6.5 – Partita maiuscola per lui e per il suo compagno di reparto. Il Genoa attacca e pressa molto, ma il giovane difensore doriano non si lascia impensierire e annulla tutti.

Colley 6.5 – Come per il compagno, anche lui oggi sembra insuperabile. Pandev, Kouame, Sanabria e Favilli fanno tutti fatica a competere con la sua fisicità.

Murru 6 – Forse il meno convincente della linea difensiva. Dopo un buon primo tempo, nel secondo commette qualche errore di troppo facendo infuriare lo stesso Giampaolo.

Praet 6.5 – Gioca sotto traccia, ma quando ha la palla fra i piedi riesce a fare quello che oggi non sembra riuscire a Ramirez: inventa. Grande prestazione per quello che forse sarà il suo ultimo derby della Lanterna.

Ekdal 6 – Deve fare da schermo davanti alla difesa e lo fa egregiamente. Forse va in sofferenza qualche volta di troppo, ma nel complesso fa il suo dovere.

Linetty 6 – Buona prestazione per il centrocampista polacco che parte a mille con tutta la squadra e va vicinissimo al gol proprio nei primi minuti. Lascia il campo a metà del secondo tempo per non rischiare l’espulsione dopo essere stato ammonito.

Ramirez 5.5 – Il più spento degli uomini di Giampaolo è proprio l’uruguagio. Si propone poco davanti e i compagni non lo cercano quasi mai.

Defrel 7 – Pronti via ed è subito gol! Quagliarella mette in mezzo una palla forte e tesa che deve solo spingere in rete. Nel secondo, invece, si procura il rigore del raddoppio. Assoluto protagonista.

Quagliarella 7 – Non c’è molto da dire, questa sembra la sua stagione. Nel primo tempo trova un grande assist, nel secondo trasforma il rigore guadagnato da Defrel e va vicino alla doppietta sul finale.

Jankto 6 – Entra per evitare di correre rischi con Linetty e non demerita. Non è al livello del polacco, soprattutto perché troppo spesso perde uno o due tempi di gioco, ma è bravo a non far respirare i centrocampisti avversari.

Gabbiadini 5.5 – Entra per far rifiatare un esausto Defrel, ma non sembra in condizione. Riesce solo a farsi ammonire con una certa ingenuità.

Berezsynski SV

A cura di Giovanni Sichel

PAGELLE GENOA

Redazione Voti Fantamagazine: Le pagelle Genoa

Radu 6 – Due belle parate nel primo tempo su Linetty e una punizione dalla destra di Ramirez. Non può nulla sui due gol subiti.

Biraschi 4 – Neanche due minuti e si perde subito Defrel per il vantaggio della Samp. Un errore che lo condiziona per tutta la gara, in cui risulta insolitamente nervoso e spesso fuori tempo nella lettura degli interventi. Non a caso è proprio lui nella ripresa a regalare rigore (raddoppio) e superiorità numerica agli avversari. Partita da dimenticare.

Romero 5,5 – Del terzetto difensivo è quello che soffre meno l’attacco della profondità degli attaccanti blucerchiati. Anche lui non impeccabile, rischia di perdere il pallone nei pressi dell’area più d’una volta. In occasione del raddoppio blucerchiato sbaglia il posizionamento, facendosi attirare dal pallone e lasciando colpevolmente solo Biraschi nell’uno contro uno.

Criscito 5 – Le accelerazioni di Defrel, che svaria tra fascia destra e centro dell’attacco, lo mettono in crisi per tutti i 90’. Nella prima frazione rischia anche un fallo da rigore quando il francese gli va via nell’uno contro uno, ma è fortunato ad essere appena fuori area. Forse lasciato troppo solo da Lazović, autore comunque di una brutta gara.

Pereira 4,5 – Non riesce ad aiutare un Biraschi in evidente difficoltà per tutta la gara. Quando si propone in avanti fatica a proporre gioco. Ha anche un paio di buone occasioni nei pressi dell’area ma le spreca in malo modo. Inadatto.

Rolon 5 – Impalpabile nel primo tempo, Linetty lo costringe ad un lavoro difensivo importante e lo contiene bene quando prova a proporsi. Soffre forse un po’ la fisicità dell’avversario. Sostituito ad inizio ripresa: prova piuttosto anonima.

Veloso 5,5 – Nella pochezza generale della formazione rossoblù risulta quasi tra i più attivi. In fase difensiva fatica a stare dietro a Ramirez, mentre in avanti ci prova un paio di volte da fuori ma senza precisione.

Bessa 6 – L’italo-brasiliano è forse uno dei pochi a non subire il contraccolpo psicologico dell’immediato svantaggio. Prova a proporre gioco e distribuire palloni sulla trequarti, ma non è assistito da dei compagni di reparto troppo spesso timidi e impauriti.

Lazović 5 – Mai preciso nella giocata, spesso anzi troppo lento nell’esecuzione. Dalla sua parte il Genoa cerca evidentemente di sviluppare più gioco, ma senza grandi risultati.

Pandev 5,5 – Reduce da una prestazione convincente contro il Napoli, ci si aspettava probabilmente qualcosa in più da lui. Prova con la solita generosità a creare qualche occasione, ma non sempre si dimostra preciso come ci ha abituati. Sicuramente non lo aiuta l’atteggiamento dei compagni, troppo passivi in fase di possesso palla.

Kouamè 5,5 – Parte bene con un sinistro da fuori area che sfiora il secondo palo. Da lì in poi fatica a trovare spazio e ritmo. Contenuto bene da Colley nei contrasti aerei, avrebbe potuto cercare di attaccare con più insistenza la profondità,

Lerager 5,5 – Entra per risistemare tatticamente la squadra, ma non è certo lui a poter dare la scossa ad una squadra completamente priva di stimoli ed iniziativa.

Sanabria 6 – Entrato troppo tardi per poter lasciare il segno in qualche modo. Nei venti minuti scarsi che ha a disposizione ci mette quantomeno un po’ di voglia.

Favilli SV

A cura di Alessandro Vai

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy